La Pasqua politicizzata dei vescovi: tutti i sermoni sui migranti

Migranti e accoglienza al centro delle omelie e degli auguri di Pasqua di tanti vescovi italiani. Così la Chiesa indirizza i fedeli in vista delle europee

Quella dei vescovi italiani è una Pasqua politicizzata. Non siamo dinanzi a un'innovazione così recente, ma le omelie, le riflessioni e le preghiere composte per queste festività si differenziano tra loro tranne per un aspetto: il continuo richiamo all'accoglienza dei migranti. Per papa Francesco la situazione di coloro che cercano di raggiungere le coste europee è una delle "croci" del nostro tempo. Lo abbiamo ascoltato ieri durante la Via crucis del Colosseo.

Prima del Santo Padre era stato il vertice dei presuli dell'Ue a lanciare un monito contro il populismo. Mons.Hollerich, lussemburghese come Juncker, ha parlato di "gioco infame". Gli ecclesiastici del Belpaese colpiscono in maniera meno dura. Le loro opinioni, per quanto mai scomposte, risuonano all'interno delle nostre chiese e non possono che essere recepite come indicazioni imperative da chi ascolta: un cattolico non può uscire dalla dicotomia dell'accogliere o del non accogliere. La scelta presentata è una sola.

Il vescovo Fernando Filograna, incaricato a Nardò - Gallipoli, ha citato la competzione elettorale del prossimo 26 maggio. Ha detto - in sintesi, come si apprende dalla Sir - quello che sostiene pure il pontefice argentino, cioè che l'Europa necessita di un "contributo di ognuno" in modo tale da rappresentare un "luogo di convivenza civile, rispetto e accoglienza". L'agenzia citata riporta un lungo elenco di dichiarazioni che, per buona parte, sono orientate a contrassegnare la medesima traccia dottrinale.

Scopriamo così che per il cardinal Montenegro, che è pure l'arcivescovo di Agrigento, in giro c'è "qualche profeta", che "cavalcando l’onda della paura, afferma che il problema sono i poveri-cristi che vengono dai sud del mondo”. Qualcuno fa eccezione e cita questioni di altra tipologia, ma la perdita dell'identità cristiana da parte del Vecchio continente, la crisi culturale della civiltà cristiano - occidentale, nelle "prediche" di tanti consacrati, sembra scomparsa. Sui radar è stato perso ogni segnale. Bisogna allora tornare indietro di qualche giorno e rileggere le diciotto pagine di Joseph Ratzinger oppure buttare un occhio sulle tante interviste rilasciate in queste settimane dal cardinal Robert Sarah per reperire un canovaccio cui noi europei eravamo abituati: quello contro il relativismo laicista e preoccupato per la diffusione del fondamentalismo islamico. La sciorinatura delle posizioni può proseguire con mons. Pietro Maria Fragnelli, vescovo di Trapani: "Pensiamo ai fratelli e alle sorelle che muoiono nel Mediterraneo: il loro silenzio - ha specificato, come si apprende sempre sulla Sir - è assordante, e mette sotto accusa la nostra capacità di accogliere, il nostro modello di sviluppo". Noi occidentali, insomma, sembriamo gli unici colpevoli. E ancora mons. Giuseppe Piemontese, che è il vescovo di Terni: per il rito della lavanda dei piedi ha scelto dodici migranti originari dell'Africa.

La Chiesa cattolica italiana, in vista delle elezioni europee per il rinnovo del Parlamento continentale, non sembra avere alcun dubbio sul tipo di comunicazione da proporre.

Commenti
Ritratto di Akula1955

Akula1955

Sab, 20/04/2019 - 18:52

Quinta Pasqua e quinto Natale e 5 anni di domeniche che non vado più in chiesa. e come me tantissimi altri. Ma questi dementi preti, vescovi, pamperi ecc. non si chiedono perchè?

gadu

Sab, 20/04/2019 - 19:01

quante stupidaggini dice questo prete

ilpassatore

Sab, 20/04/2019 - 19:12

Ma vergognatevi! Mantenuti senza dignita'.

cgf

Sab, 20/04/2019 - 19:13

parlando di migranti, i quali secondo i vescovi dovrebbero essere aiutati qui anziché migliorare la da dove vengono, non si parla più di pedofilia.

VittorioMar

Sab, 20/04/2019 - 19:32

..CHE "BRUTTA" PASQUA !!non si ha il PIACERE di scambiarsi gli Auguri...che TRISTEZZA !!

ziobeppe1951

Sab, 20/04/2019 - 19:36

Una scoreggia vi seppellirà

ammazzalupi

Sab, 20/04/2019 - 19:37

I migranti (clandestini) sono una croce che NON vogliamo portare… capito signori pretonzoli? Non per essere cattivi, come il vostro cervello bacato vorrebbe far credere, ma semplicemente per non fare la fine di Gesù Cristo: IMPICCATI alla croce che vorreste farci portare!

oracolodidelfo

Sab, 20/04/2019 - 19:38

Dio difenda la sua Chiesa da certi preti.....

oracolodidelfo

Sab, 20/04/2019 - 19:41

Papa Francesco, la situazione dei migranti è una delle "croci" del nostro tempo? Papa Francesco, Cristo portò la croce sopra di sè.....tu la getti addosso al prossimo!

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Sab, 20/04/2019 - 19:43

Sempre peggio.

PaoloPan

Sab, 20/04/2019 - 19:45

La falsa chiesa dell’eretico Bergolio strumentalizza il sacrificio di Cristo per fare politica, becera e ingannevole, come Satana comanda!

PaoloPan

Sab, 20/04/2019 - 19:48

Signore Gesù Cristo fino a quando dovremo sopportare Bergolio?

mimmo1960

Sab, 20/04/2019 - 19:48

La chiesa pensano i morti nel mediterraneo e non quelli che muoiono durante l'attraversamento del deserto, la sofferenza di quelli che non hanno la possibilità economica e si fanno migliaia di km a piedi o quelli che rimangono in africa in stato di abbandono. Non sarebbe meglio aiutarli a casa loro?? E' questa sarebbe la mia chiesa?? ma!!!!

steluc

Sab, 20/04/2019 - 19:58

Spero che Lassù qualcuno ci ami,visto che quaggiù qualcuno ci odia.

pier1960

Sab, 20/04/2019 - 20:02

vescovoni e cardinaloni, alias mangioni alle spalle degli italiani, non avete ancora capito che la pacchia è finita?

pier1960

Sab, 20/04/2019 - 20:04

il problema che grazia al concordato di mussolini e reiterato da craxi questi loschi figuri continuano a vivere nel lusso alle nostre spalle...e meno sono più vivono bene....ma in questo paese di bigotti baciapile quale governo avrebbe la forza di rivedere SERIAMENTE gli accordi con il Vaticano?

pier1960

Sab, 20/04/2019 - 20:08

i preti lussemburghesi francamente fanno ridere: quanto clandestini hanno accolto nel loro paese, a quanti hanno dato la cittadinanza? i preti siciliani destano sospetto, visto che con la tratta dei clandestini in sicilia si sono arricchiti i mafiosi e i personaggi come alfano....

DRAGONI

Sab, 20/04/2019 - 20:17

SONO PER LORO I SOSTITUTI CON CUI SPERANO DI RIEMPIRE I VUOTI CHE SI SONO CREATI NEL GREGGE DI FEDELI DA LORO MAL GOVERNATO.

Adespota

Sab, 20/04/2019 - 20:25

Se continua così, fra non molto " via crucis". verrà tradotto con via dalla croce e avanti con la mezzaluna..

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Sab, 20/04/2019 - 20:29

sono del tutto autoreferenziali. nessuna persona normale li sta ad ascoltare

Garganella

Sab, 20/04/2019 - 20:40

Lavategli pure i piedi, fra qualche anno dovrete baciar loro il cxxo per sopravvivere,

Una-mattina-mi-...

Sab, 20/04/2019 - 20:50

PER LA "CHIESA" SIAMO AL SUICIDIO ASSISTITO

lupo1963

Sab, 20/04/2019 - 21:22

Basterebbe fregarsene dei preti , come fanno nei paesi normali . Per me le chiese possono tranquillamente diventare dei musei .

Ritratto di abutere

abutere

Sab, 20/04/2019 - 21:35

Non so quanto siano dediti alle opere di bene, ma tanto a quelle di pene

lawless

Sab, 20/04/2019 - 21:39

la chiesa non è più cattolica è una setta politicizzata che ha sostituito il "credo" con l'ideologia sinistrorsa che la sta affossando, che pena questo bergoglio che non vuole farsi baciare l'anello per paura di essere infettato......

carlottacharlie

Sab, 20/04/2019 - 21:55

Immaginate cosa ne fanno dei sermoni pro neri quelli che non si lasciano lavare il cervello.

killkoms

Sab, 20/04/2019 - 21:57

stanno distruggendo la Cristianità!

Ritratto di Lissa

Lissa

Sab, 20/04/2019 - 22:21

Togliamo alla chiesa satanica i nostri contributi e la nostra presenza.

opinione-critica

Sab, 20/04/2019 - 22:26

proprio sentendo affermazioni analoghe Mazzini diceva: "Combatteremo come piaga mortale d'Italia, l'esistenza dell'autocrazia papale" (In: passato, presente e avvenire possibile). A sua volta Gaetano Salvemini diceva: "Se morirò avendo distrutto nel cuore di un solo italiano la fede nella Chiesa cattolica, se avrò educato un solo italiano a vedere nella chiesa cattolica la pervertitrice sistematica della dignità umana, non sarò vissuto invano" (in: lettera a F.L. Ferrari, agosto 1930). La responsabilità di un certo anticlericalismo è causata dai vertici della Chiesa che sono chiacchieroni invece che testimoni

19gig50

Sab, 20/04/2019 - 23:23

Questi ci hanno rovinato anche la Pasqua. Un nuovo Conclave al più presto per salvare ciò che resta della chiesa.

Trinky

Sab, 20/04/2019 - 23:36

Ma lasciateli dire... Ormai in tanti stanno capendo che questi cercano di rifilarli agli altri ma in casa loro non ne vogliono, vero franceschiello?

uberalles

Dom, 21/04/2019 - 00:53

Via SUBITO l'8x1000!!!

TitoPullo

Dom, 21/04/2019 - 17:07

PORTATELI TUTTI IN VATICANO!!

giùalnord

Dom, 21/04/2019 - 18:11

Visto che le chiese incominciano a svuotarsi Franceschino e company possono benissimo accoglierli con vitto e alloggio pagate dalla chiesa con i proventi delle elemosine e non con l'8x mille degli italiani...