Pastore sporco costringeva moglie al sesso: condannato in Cassazione

Tornato dal pascolo, obbligava la consorte a rapporti sessuali senza pensare alla propria igiene personale. Il tribuanle ha dato ragione alla donna

Assolto in Appello, condannato dalla Corte di Cassazione. Un pastore siciliano, che costringeva la moglie a rapporti sessuali senza preoccuparsi della propria igiene personale, è stato codannato a due anni e sei mesi per violenza sessuale.

Al rientro dal pascolo, l'uomo di Caltagirone imponeva alla moglie di fare sesso senza "praticare alcuna igiene e pulizia del proprio corpo". Un'abitudine che di certo non piaceva alla consorte, che più volte aveva chiesto al marito di farsi almeno una doccia.

Il pastore, 54enne, aveva ricevuto nel 2007 una prima condanna per violenza sessuale. La Corte d'Appello aveva poi alleggerito la condanna, sostenendo che anche se l'uomo immobilizzava la moglie, bloccandole le mani, bisognava comunque parlare di rapporti "consumati consensualmente", poiché l'unica remora della donna riguardava "la scarsa igiene del marito".

Dopo l'Appello, il ricorsa della alla Cassazione, che aveva ribaltato la sentenza, spiegando che i rapporti, "imposti con la forza dall'uomo, erano e restavano violenti". Una tesi sostenuta poi nel processo d'Appello bis.

Commenti
Ritratto di stock47

stock47

Mar, 14/01/2014 - 15:10

Trovo che sia assurda una simile intromissione di un tribunale in un rapporto di una coppia sposata. Se alla donna spiaceva il marito sporco e poco attento alla sua igiene, poteva fare causa per il divorzio ma non per imporre all'uomo comportamenti salutistici contro la sua volontà! E' solo che incredibile che un tribunale si spenda per fare queste intromissioni nella vita di coppia per costringere il marito a fare quello che desidera la moglie! Passi per il divorzio ma questa cosa, igiene o non igiene, supera tuti i limiti di quello che un tribunale si dovrebbe permettere di fare!

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 14/01/2014 - 16:55

Tutta invidia... Una canzone da caserma, "figlia ti voglio dare per sposo", diceva che al generale... gli fa male, al colonnello non vola più l'uccello, e così via, invece il congedante, lo voglio sì, (notare la rima appenninica) perché tutte le sere mi strappa le mutante...

jakc67

Mar, 14/01/2014 - 20:26

sacrosanto: nessuno può costringere alcuno al coito... il sudiciume se mai dovrebbe essere un aggravante..

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 15/01/2014 - 11:43

Se il pastore avesse, magari, avuto le sembianze di Brad Pitt (altro celebre puzzone,a detta,almeno, di moglie e figli.)forse la moglie sarebbe stata meno fiscale e...tassativa.

jakc67

Gio, 16/01/2014 - 20:54

se la moglie avesse chiesto il divorzio, stock47,@@@, sarebbe poi stata in condizione debole in corso di eventuali trattative... il divorzio può chiederlo adesso il "puzzone" se non vuole cominciare a lavarsi prendendosi, giustamente dico io, lui la responsabilità dell abbandono...

alfa2000

Sab, 25/01/2014 - 21:44

roba da matti

Ritratto di FrancoTrier

FrancoTrier

Gio, 11/09/2014 - 13:09

era siciliano , ogni ulteriore commento è vano