Sangue sul Frecciarossa a Bologna: inserviente aggredisce ed accoltella donna

La violenza sul Frecciarossa 9389 partito da Torino e diretto a Roma. L’uomo sarebbe l’ex fidanzato della vittima

Terrore questa mattina sul treno Frecciarossa 9389 partito da Torino e diretto a Roma.

Una donna è stata colpita con varie coltellate mentre il convoglio si trovava tra le stazioni di Reggio Emilia e Bologna. Secondo le prime informazioni, a compiere la violenza sarebbe stato un inserviente in servizio sullo stesso treno che avrebbe agito in preda ad un raptus di gelosia. L’aggressore, infatti, avrebbe visto la giovane, sua ex fidanzata, operatrice di una ditta esterna che effettua servizi di ristorazione a bordo treno, ed avrebbe perso la testa. Nonostante la presenza di altri passeggeri, l’inserviente ha improvvisamente estratto un coltello a serramanico e ha colpito la donna con decine di fendenti ad una gamba, ferendola gravemente.

Nel vagone è scoppiato il panico, con persone terrorizzate per quanto era accaduto davanti ai loro occhi. All'arrivo del convoglio nella stazione di Bologna è scattato l'intervento della polizia ferroviaria, avvertita dal capotreno, che anche grazie alla collaborazioni di alcuni viaggiatori ha subito individuato e fermato l'uomo responsabile dell’aggressione.

Insieme alle forze dell’ordine sono accorsi anche i sanitari del 118 che hanno soccorso la vittima. Quest’ultima, è stata portata via intubata e sarebbe in gravi condizioni. Ferito anche un uomo che ha tentato di proteggere la viaggiatrice. Al vaglio la posizione di un terzo uomo, collega del fermato e italiano come la coppia.

Il treno è ancora fermo per i rilievi della Scientifica. I passeggeri sono stati fatti tutti scendere e trasbordare su altri convogli. Ovviamente, l'aggressione sul Frecciarossa ha avuto ripercussioni sul traffico ferroviario. Trenitalia ha comunicato che il traffico è rallentato per un intervento dell’Autorità Giudiziaria nella stazione di Bologna Centrale dalle 10.30 con ritardi ai tempi di percorrenza fino a 20 minuti per i treni in viaggio. In realtà, però, alcuni convogli viaggiano anche con un ritardo di un'ora. La situazione del traffico ferroviario sta tornando gradualmente alla normalità dalle ore 11:30.

Commenti

rawlivic

Gio, 07/11/2019 - 12:49

ovviamente nessuno civile armato per fermare l'assalitore, perche' in Italia e' vietato difendersi...

LucaR.

Gio, 07/11/2019 - 13:00

l'Italia è un paese di gente poco civile e solidale altra gente armata comunque non avrebbe fermato l'aggressore (che vorrei far notare aveva solo un coltello...), anzi: sarebbero altri possibili pazzi che andrebbero in giro a fare stragi...

sbrigati

Gio, 07/11/2019 - 13:03

Sui treni anche a chi è in possesso di legittima licenza è severamente vietato portare un'arma carica.

ulio1974

Gio, 07/11/2019 - 13:06

rawlivic 12:49: giusto. così, magari, l'assalitore, anzichè un coltello, magari avrebbe avuto una beretta, e la strage sarebbe stata sicura.

ulio1974

Gio, 07/11/2019 - 13:08

rawlivic 12:49: sei un genio. così, magari, l'assalitore anzichè avere un coltello serramanico (fino a 8 cm cmq. è legale )avrebbe avuto una pistola: strage assicurata.

ginobernard

Gio, 07/11/2019 - 13:12

la magistratura ha creato un clima tale in cui un gesto di solidarietà può diventare un crimine E i risultati li vediamo ogni giorno ...

hectorre

Gio, 07/11/2019 - 13:14

ci sarà l’attenuante del raptus!!!....il declino è inesorabile e la giustizia ci sta mettendo del suo per accelerarlo!!!!....30 anni di galera e niente permessi premio!...solo così si può mettere un freno a simili episodi...

Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 07/11/2019 - 13:33

Ogni santo giorno ne succede una: sembra che la razza umana sia letteralmente impazzita. La malagiustizia, poi, dà una grandissima mano.

Lugar

Gio, 07/11/2019 - 13:41

La storia insegna che dopo il buonismo c'è sempre repressione.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 07/11/2019 - 13:42

LucaR. hA UN PAZZO CON UN COLTELLO NON TI FA PAURA? A ME FAREBBE PAURA ANDARE IN CARCERE NON DEL COLTELLO.

Mr Blonde

Gio, 07/11/2019 - 13:54

1) mentre le persone importanti, si chiamino segre o salvini, hanno la scorta a noi piccoli sudditi nessuno difende, tanto si sa questo farà un annetto di galera se gli va male 2) a chi invoca le pistole farei notare che se ne avesse avuta una oggi parlavamo di due morti

Ritratto di Thorfigliodiodino

Thorfigliodiodino

Gio, 07/11/2019 - 13:58

Di che nazionalità è questo inserviente? Perché non lo dite?

ST6

Gio, 07/11/2019 - 14:15

Bella risorsa italiana.

ST6

Gio, 07/11/2019 - 14:16

rawlivic: trasferisciti dove carry/open carry sono permessi e potrai difenderti e difendere ogni giorno che vuoi, no? Dov'è il problema.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 07/11/2019 - 14:17

@Thorfigliodiodino.Lo hanno scritto, quasi in fondo all'articolo. Il collega del fermato italiano come la coppia.

ST6

Gio, 07/11/2019 - 14:19

Thorfigliodiodino: "Di che nazionalità è questo inserviente? Perché non lo dite?" Avevi fatto domanda? Rabbia, t'han fottuto il posto?

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 07/11/2019 - 14:19

@mbferno, il bello che dicono che dobbiamo fare più figli. Certo nascono più delinquenti che onesti, ma cosa vogliono fare diventare il mondo e non mi riferisco solo dell'Italia.

Ritratto di navigatore

navigatore

Gio, 07/11/2019 - 14:21

brutta cosa la gelosia,è come l' odio ,cosa molto in voga di questi tempi...

Ritratto di Mariopp

Mariopp

Gio, 07/11/2019 - 14:24

Thorfigliodiodino: la nazionalità dovrebbe essere italiana. Se fosse stato uno straniero il giornale lo avrebbe messo sul titolo.

Mechwarrior

Gio, 07/11/2019 - 14:33

@ ulio1974 : il genio sei tu. in italian non puoi "portare" nulla che sia atto ad offendere. neanche un temperino. Di certo , se sei armato, non vai a sparare in un treno perchè rischi di ferire altre persone quindi sparai solo se TU sei in pericolo di vita. Per i supereroi da tastiera provate voi a fermare uno con il coltello, se vi becca bene condoglianze alle vostre famiglie.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 07/11/2019 - 14:52

...."inserviente" con coltello a "serramanico"!...Normale dotazione per viaggiare su un "FrecciaRossa"!

maxxena

Gio, 07/11/2019 - 14:54

gent.mo LucaR. Gio, 07/11/2019 - 13:00 Lei è sicuramente una persona pacifica come me del resto e non sono favorevole ad una diffusione incontrollata di armi, ma la realtà, quella che viviamo e leggiamo sui giornali è che in Italia, gli unici ad essere sempre armati sono esclusivamente i delinquenti. I pazzi, sanno far del male anche con un taglierino o con un cucchiaino e L'unico "Far West" non è quello che "potrebbe essere" ma semplicemente quello che già c'è.Putroppo

ST6

Gio, 07/11/2019 - 15:03

navigatore: aggiungi la xenofobia, i finti giustizieri e i vari giustizialisti e il quadro della pietosa realtà attuale italiana è completa.

Ritratto di massacrato

massacrato

Gio, 07/11/2019 - 15:32

I tempi cambiano... Quand'ero giovane io, uno con un coltello era un problema da ridere. Ti mettevi un riparo (una maglia, una giacca) intorno ad un braccio, o prendevi la prima cosa che trovavi (una sedia, un ombrello...)e lo affrontavi. A quei tempi non sapevi cosa era l'eccesso di difesa, i PC e gli smartphone non c'erano, ma non andavamo in discoteca e non facevamo rave party, e in palestra non andavamo a fare body building, di solito facevamo arti marziali o boxe.

Ritratto di navajo

navajo

Gio, 07/11/2019 - 15:52

Luca r 13.00. ma lei da dove commenta, da Marte? Aveva "solo" un coltello?. La ex fidanzata è in gravi condizioni e avrebbe potuto accoltellare chissà quanta altra gente. Bravo, facile parlare dalla tastiera.

kennedy99

Gio, 07/11/2019 - 16:11

adesso vedremo quanti giorni questo signore la cara magistratura terrà in carcere. invece è molto piu piu comodo perseguire chi lavora vedasi caso arcelor mittal. invece i delinquenti quelli vengono dopo vero cari giudici.

Ritratto di Thorfigliodiodino

Thorfigliodiodino

Gio, 07/11/2019 - 16:48

E' italiano, allora...bene. E allora qui il problema è il predicare implicitamente da decenni che "ci si può lasciare andare" , come vedi in tanti film, come leggi sui rotocalchi, assieme all'indulgenza per il nostro lasciarci andare a esprimere impulsi e passioni incontrollate. Si parte da quella che per rabbia verso il moroso o il marito che l'ha cornificata o mollata gli tacchetta la carrozzeria dell'auto (come già mi è capitato) o gliela imbratta di vernice ma sui rotocalchi se ne parla come di una leggerezza qualsiasi nelle rubrichette del cuore, mentre invece è un brutto lasciarsi andare, come le trivialità e insulti fra mezzibusti delle varie tivù del cxxxo, come i "normali" insulti fra la gente, e via discorrendo. Si è perso il prezioso insegnamento che l'autocontrollo fa l'uomo o la donna forti, degni di ammirazione. E così il primo pxxxa fa poi anche di peggio.

pilandi

Gio, 07/11/2019 - 17:42

@ Thorfigliodiodino perchè non é un extracomunitario!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 07/11/2019 - 18:24

Peccato, era su un Freccia Rossa con il coltello serramanico. Ma cosa pensava di essere su un Regionale dove circolano certi individui che non pagano il biglietto e prendono a pugni il capotreno?

Ritratto di Ubidoc

Ubidoc

Gio, 07/11/2019 - 19:12

L'aggressore è calabrese.

ziobeppe1951

Gio, 07/11/2019 - 19:16

Va beh..non era un extracomunitario...però..zecche rosse, siete pregate di commentare anche quando è una vostra splendida risorsa..ok?

LucaR.

Gio, 07/11/2019 - 19:56

un calabrese, che poi magari vota Lega, perché gli extracomunitari sono violenti...

pilandi

Gio, 07/11/2019 - 20:02

@ziobeppe1951 non ho mai fatto differenze, se uno è delinquente lo è comunque, non sono come voi!