Pavia, minore presa a testate da borseggiatore su bus

Uno sconosciuto, indicato come straniero, ha tentato di derubare una 17enne su un bus del servizio urbano di Pavia. Non riuscendoci, ha aggredito la giovane e, poi, è scappato. Sul caso indagano i carabinieri

Ha provato a derubare una minorenne ma, non riuscendoci, ha innescato una accesa discussione terminata con il ferimento della giovane. Il grave episodio di violenza si è verificato lo scorso venerdì a bordo di un autobus della linea urbana di Pavia. La ragazza, appena uscita da scuola, era salita sul mezzo per raggiungere l’autostazione dove prendere un altro pullman per arrivare a casa.

Come riporta La Provincia Pavese, il viaggio stava procedendo regolarmente ma quando il bus è giunto sul Lungoticino, all’altezza del ponte coperto, a bordo è scoppiato il finimondo. La studentessa di 17 anni, infatti, ha iniziato a urlare perché ha sentito una mano estranea nella tasca del suo cappotto, lì dove aveva il suo smartphone. L'adolescente ha subito accusato un uomo, indicato come un immigrato, che era dietro di lei. Quest’ultimo, però, ha negato il tentato furto e poi ha ammesso di averla urtata a causa della brusca frenata del mezzo. La giovane non ha creduto alle parole dello sconosciuto e ha continuato a indicare lo straniero quale autore dell’atto criminale, per fortuna non andato a buon fine.

L’immigrato, temendo che sul posto potessero arrivare le forze dell’ordine, nel tentativo di fuggire ha prima spinto la studentessa e poi l’ha colpita con una testata al volto. Sfruttando lo stop del bus per una fermata, l’aggressore è sceso di corsa in strada facendo, così, perdere le sue tracce. Gli altri passeggeri non sono riusciti a bloccare l’uomo ma hanno soccorso la ragazza e avvisato l’autista su quanto si era verificato a bordo. La 17enne, con una contusione allo zigomo, non ha voluto allertare né i sanitari del 118 né le forze dell’ordine, preferendo continuare il viaggio per tornare a casa.

Solo una volta tornata nella sua abitazione, situata in un paese alle porte di Pavia, la ragazza accompagnata dai suoi genitori si è recata alla stazione dei carabinieri di Villanterio dove ha sporto denuncia contro ignoti. I militari della compagnia di Pavia hanno immediatamente avviato indagini per fare luce sul caso e per cercare di risalire all’aggressore.