Pedofilia, 4 arresti per una segnalazione partita dal Canada

Pedofilia, una segnalazione partita dal Canada per l'indagine che è stata chiamata "Ontario" e ha portato all'arresto di 4 persone e 18 denunciati

L'indagine chiamata "Ontario" coordinata dalla Procura di Milano e condotta dagli agenti del Compartimento della Polizia Postale e delle Comunicazioni per la Lombardia ha portato all'arresto di 4 persone per pedofilia.

26 smartphones, 7 notebook, 18 hard disk e 4 tablet contenevano un totale di oltre 20.000 immagini pedopornografiche. Questi sono i numeri dell'indagine "Ontario" partita dopo una segnalazione pervenuta dal Canada che ha consentito agli agenti della postale di muoversi e filtrare così 15mila connessioni riuscendo ad isolare le 22 connessioni riconducibili agli altrettanti cittadini italiani e rintracciarli, nonostante questi utilizzassero connessioni per la maggior parte pubbliche di locali e attività per non essere rintracciati.

A finire in manette sono state 4 persone: un 25enne della provincia di Latina, un 46enne disoccupato di Bologna, 31enne disoccupato di Napoli e un 30enne impiegato della provincia di Torino. Tra i denunciati spuntano per la maggior parte studenti, pensionati oppure disoccupati. Tra gli indagati ci sarebbe anche una collaboratrice domestica di Milano e molti degli indagati avevano avuto già precedenti simili.

I video pedopornografici rinvenuti erano stati girati principalmente in Asia e si trovavano all'interno dei dispositivi sequestrati dalla Polizia Postale.