Perquisizione in casa Contrada. L'ex 007: "Lasciatemi in pace"

Contrada: "Sono frastornato, non riesco a capire cosa vogliano da me. A 86 anni, dopo 25 anni di processi e due sentenze avrei diritto a vivere in pace e a fare il nonno"

"Sono frastornato, non riesco a capire cosa vogliano da me. A 86 anni, dopo 25 anni di processi e due sentenze (quella della Corte europea dei diritti dell'uomo e quella della Suprema Corte, ndr) avrei diritto a vivere in pace e a fare il nonno". A dirlo all'Adnkronos è Bruno Contrada, ex numero due del Sisde per il quale, nelle scorse settimane, la Cassazione ha revocato la condanna per concorso in associazione mafiosa. Stamani, secondo quanto ha reso noto il suo legale Stefano Giordano, la pg di Reggio Calabria che indaga sugli attentati del 1994 in Calabria, si è presentata nell'abitazione dell'ex 007. Una "irruzione senza titolo - dice l'avvocato di Contrada -. Nessun titolo di perquisizione né delega. La polizia giudiziaria è stata fatta allontanare dal sottoscritto".

"Dopo due sentenze ancora mi stanno addosso - dice Contrada -. Non mi sono mai occupato di Calabria e di 'ndragheta, non so su cosa stiano indagando. Stamattina intorno alle 8 si sono presentati a casa dicendo che avevano bisogno di altri documenti. Poi è arrivato il mio avvocato e li ha allontanati". Lo scorso 26 luglio nell'abitazione dell'ex superpoliziotto c'era stata una prima perquisizione disposta dalla Procura di Reggio Calabria. "In quella occasione mi sono sentito male - ricorda Contrada -. Ho detto loro di parlare a bassa voce per non svegliare mia moglie che si sarebbe spaventata nel vedere estranei a casa. Chiedo solo di essere lasciato in pace. Se guardo al mio passato ho la consapevolezza di aver sempre osservato la legge. Ho sempre fatto il mio dovere con rigore, umanità e giustizia". Adesso Contrada ha un unico desiderio. "Del risarcimento per i 10 anni passati in carcere non so che farmene, non mi servono i soldi. Vorrei, invece, che venisse revocata la mia destituzione dalla Polizia - conclude -. Ho dato la vita a questa Istituzione e vorrei andarmene reintegrato nei suoi ranghi perché mi sia restituito l'onore che mi è stato tolto in questi anni".

Commenti
Ritratto di mortimermouse

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Civis

Civis

Dom, 30/07/2017 - 17:24

Sono convinto che l'onore di essere reintegrato se lo meriterebbe tutto. E convinto che non ammetteranno mai che tutto sia dipeso da rivalità interne.

Ritratto di viktor-SS

viktor-SS

Dom, 30/07/2017 - 17:24

Fatemi capire, si sono presentati a casa sua... senza preannunciarsi con un mandato o con una semplice raccomandata? Huahuahuahua! Solo in Italyland. Io li avrei fatti volare via a calcioni.

m.nanni

Dom, 30/07/2017 - 17:25

come, la polizia giudiziaria va a esperire perquisizioni domiciliari senza direttive dell'a.g.? che aspettate a denunciarli penalmente? e questi magistrati che ancora perseguitano Bruno Contrada com'è che nessuno li arresta?

agosvac

Dom, 30/07/2017 - 17:25

Non sono mai riuscito a capire questa persecuzione nei riguardi di un poliziotto come Contrada che si è sempre distinto al servizio della nazione. E' chiaro che deve avere "pestato i calli" a qualche magistrato permaloso, ovviamente di sinistra!!!

Ritratto di Ausonio

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

BLACK AOUD

Dom, 30/07/2017 - 17:47

Vergogna Italia

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Dom, 30/07/2017 - 18:33

Dubito che le Istituzioni siano sensibili a questa richiesta.

roberto.morici

Dom, 30/07/2017 - 19:23

Magari erano in visita di cortesia, per accertarsi del buono stato della sua salute e se tutto era a posto...

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 30/07/2017 - 20:32

Magistratura comunista degna dei tempi d'oro dei soviet.

Marcello.508

Dom, 30/07/2017 - 21:22

Qualcuno per caso non ha ancora digerito la sentenza che assolve Contrada? Chissà..

Silvio B Parodi

Dom, 30/07/2017 - 21:25

Stenos, hai completamente ragione.!!!

Yossi0

Dom, 30/07/2017 - 22:17

Costoro si sono montati la testa; questo non è più uno stato diritto, infatti come è apparso l'avvocato se ne sono andati ...... spero li denunci pur chiedendomi come mai la polizia si presta a simili sorprusi ?

Giuse54

Dom, 30/07/2017 - 22:37

Mi dispiace per Bruno Contrada, lo fanno vivere in uno stato continuo di tensione. Ma il reato di persecuzione esiste?

Ritratto di superagnostico

superagnostico

Dom, 30/07/2017 - 22:58

Purtroppo, anche in ambienti dello Stato, si è perso il significato di servitore dello Stato e di dedizione totale all'interesse della nazione. Personalmente non avrei accettato quell'incarico, ma se lo avessi accettato mi sarei comportato esattamente come lui. Ha tutti i diritti di essere reintegrato con onore.

Ritratto di Azo

Azo

Dom, 30/07/2017 - 23:29

Quando il sistema è marcio, la corruzione sovrasta e l`arroganza e l`incapacità delle alte cariche, vuole a tutti i costi avere un colpevole, costi quel che costi, non importa il danno che fanno alla persona!!!

Ritratto di abj14

abj14

Dom, 30/07/2017 - 23:38

Giuse54 22:37 - Non so se esista il reato di persecuzione, ma hanno appena inventato quello di tortura, anche psicologica, ergo dovrebbero ammanettare e domiciliare in gabbia sulla pubblica piazza tutti quelli che gli stanno ancora smerigliando le sfere indebitamente.

Ritratto di Azo

Azo

Dom, 30/07/2017 - 23:44

Avessimo il comunismo Sovietico È UNA MANNA ??? Il comunismo Italiano, è una combinazione, tra mafie, brigate rosse, delle coop rosse, della corruzione delle toghe rosse, di una dittatura, che ha come elite, tutti coloro che posseggono la tessera del """PARTITO COMUNISTA ITALIANO""" e che si spacciano per DEMOCRISTIANI!!! NE PIÙ, NE MENO, CHE COME NEL VENEZUELA!!!

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 30/07/2017 - 23:46

EEEHHH in Italia, gli esami NON FINISCONO MAI, come diceva peppino!!! AMEN.

colomparo

Lun, 31/07/2017 - 00:25

I magistrati responsabili di tuttio ciò sono la vergogna di un potere giudiziario autoreferenziale fuori controllo. Processi megalattici decennali con un dispendio di risorse pubbliche senza limite hanno rovinato la vita a tanti incolpevoli !! Mai uno di questi intoccabili ha chiesto scusa a qualcuno...e ciò nonostante hanno l'avanzamento di carriera garantita !!

antonmessina

Lun, 31/07/2017 - 06:25

lasciatelo in pace ! AVETE GIA SBAGLIATO TUTTO CON LA SUA VITA!

Ritratto di sergio.stagnaro

sergio.stagnaro

Lun, 31/07/2017 - 07:41

Tutti dovrebbero essere grati a quest'uomo, simbolo del "Coraggio di Esistere". Perseguitato da occulti intoccabili che, ignorando la Rivoluzione francese, non si fermano nemmeno di fronte alle due note sentenze di assoluzione, a 86 anni rifiuta il risarcimento dello Stato e ama godersi la restante vita insieme ai nipoti. Mi vergogno di essere italiano.