Perugia, accoltella marito nel sonno e si ferisce: arrestata 54enne

Stando alle ultime informazioni riportate, la donna soffriva di depressione. Dopo aver accoltellato il coniuge mentre questi dormiva, ha rivolto l'arma contro se stessa. La 54enne si trova ora detenuta nel carcere di Capanne, in attesa della convalida

Violenza in un'abitazione di Ponte Felcino, frazione di Perugia, dove una donna di 54 anni ha aggredito il marito, pugnalandolo con un coltello mentre stava dormendo. Dopo aver ferito gravemente il coniuge, la 54enne ha rivolto l'arma contro se stessa, provocandosi delle lesioni.

L'episodio nel pomeriggio della scorsa domenica, quando una richiesta di intervento è arrivata alle forze dell'ordine locali, immediatamente accorse sul posto. Gli agenti della questura di Perugia, uniti agli uomini della squadra mobile, hanno soccorso entrambi i coniugi, trasportati poi al pronto soccorso dagli operatori del 118.

Nessun pericolo per la donna, che si era ferita ad un braccio. Risultata fin da subito come unica responsabile di quanto accaduto, è stata identificata e posta in stato di fermo. Si tratta di una marocchina in possesso di cittadinanza italiana. La 54enne, ascoltata dagli inquirenti, ha spiegato di avere inizialmente deciso di uccidersi, ma poi ha pensato di portare con sé anche il marito, che altrimenti sarebbe rimasto da solo.

Secondo le ultime notizie riportate, infatti, la donna soffriva da tempo di depressione, probabilmente causata dalle difficili condizioni familiari. Il coniuge, affetto da problemi di salute, era disoccupato da tempo e lei provvedeva da sola al sostentamento della famiglia (i due hanno anche una figlia adolescente) con il suo lavoro da operaia.

Accusata di tentato omicidio, la 54enne si trova ora dietro le sbarre del carcere di Capanne a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Il coniuge della donna, un italiano, versa ancora in gravi condizioni, ma il personale medico dell'ospedale in cui è ricoverato in prognosi riservata ha fatto sapere che non si trova più in pericolo di vita.

Proseguono le indagini degli inquirenti, intenzionati a risalire alle esatte dinamiche della vicenda. Gli uomini della scientifica si sono occupati di effettuare i rilievi all'interno dell'abitazione.