Perugia, uccide la moglie a fucilate: si consgena ai carabinieri

Una donna di 43 anni è stata uccisa oggi a Perugia con un colpo di fucile. A sparare sarebbe stato il marito che si è poi consegnato ai carabinieri

Una donna di 43 anni è stata uccisa oggi a Perugia con un colpo di fucile. A sparare - secondo le prime informazioni - sarebbe stato il marito che si è poi consegnato ai carabinieri. L’omicidio è avvenuto in un appartamento nella zona della stazione di Perugia, sembra al termine di una lite. Secondo quanto accertato finora la donna, avvocato, è stata uccisa con una doppietta dal marito, 40 anni, agente immobiliare. Gli investigatori stanno ancora ricostruendo la dinamica dell’omicidio. L'omicidio è avvenuto nella Giornata internazionale contro la violenza sulle donne.

Ogni 3 giorni in Italia una donna viene uccisa dal partner, dall’ex o da un familiare. Sono quasi 7 milioni (una su 3) le 16-70enni ad avere subito una qualche forma di violenza fisica o sessuale. In oltre il 60% dei casi sono i partner attuali o gli ex a commettere gli abusi più gravi, e più di 9 volte su 10 il crimine non viene denunciato. A fare il punto sui numeri dell’emergenza nella Giornata internazionale contro la violenza sulle donne è l’Organizzazione mondiale delle sanità, sottolineando che solo nel 2014 nel nostro Paese sono state 115 le vittime di femminicidio uccise dal marito, dal fidanzato o da un ex. Nella maggior parte dei casi (65,2% contro il 60,3% del 2006), i figli hanno assistito a episodi di violenza sulla madre.

Commenti
Ritratto di alfredido2

alfredido2

Mer, 25/11/2015 - 18:15

Difficile capire questi drammi ; La violenza sulle donne,in famiglia,dura da anni e merita tutta la attenzione di psichiatri e psicologi. Eviterei frasi fatte tipo "fenomeno da estirpare" ; meglio una preghiera in silenzio.

Procivile

Mer, 25/11/2015 - 18:46

Dopo la prima denuncia di maltrattamenti occorre dotare la donna di porto d'armi altrimenti sarà sempre indifesa quando verrà aggredita seriamente. Le forze dell'ordine possono ben poco nel momento cruento. Tutto il resto sono parole e di femminicidio si continuerà a parlare .

vince50

Mer, 25/11/2015 - 20:25

Nonostante si sia nel terzo millennio,ci sono ancora trogloditi in giro.