Ragazzini gli offrono sesso e poi lo rapinano

Entrambe le parti sono state denunciate. I ragazzi sono stati accusati di lesioni, estorsione e rapina, mentre l’uomo di sesso a pagamento con minore, dato che uno dei due giovani aveva ancora 17 anni

È finita con tre denunciati una ancora non molto chiara vicenda di sesso e violenza che ha avuto luogo a Pesaro.

Stando a quanto riportato dal “Resto del Carlino”, tutto è partito dalla denuncia di un 52enne, che ha raccontato agli agenti della polizia di Stato di avere subìto una violenta rapina da parte di due ragazzi del posto.

L’uomo ed i suoi aguzzini si erano dati appuntamento la sera scorsa, intorno alle 21, per consumare un rapporto sessuale dietro pagamento. Dopo essersi appartati in una zona buia del parcheggio di San Decenzio ed aver concluso l’incontro, i giovani si sono improvvisamente rivoltati contro il 52enne, aggredendolo con ferocia per poi sottrargli del denaro.

Sconvolto e dolorante, l’uomo è tornato a casa per poi recarsi al pronto soccorso dell’ospedale di Pesaro quando il dolore provocato dalle ferite si è fatto insopportabile. I medici, che si sono occupati di lui, hanno refertato una frattura del setto nasale.

Nonostante le minacce ricevute dai due ragazzi, il 52enne si è convinto a denunciare l’accaduto alle forze dell’ordine, allertate dai sanitari, che hanno subito dato avvio alle indagini per risalire ai responsabili. La vittima ha raccontato agli inquirenti di avere già incontrato i suoi aguzzini almeno un’altra volta in passato. In quell’occasione i due si erano rifiutati di fare sesso con lui, ma avevano comunque preteso di ricevere 20 euro come pagamento. La sera scorsa, quindi, un nuovo incontro. Il rapporto sessuale dietro compenso questa volta ci sarebbe stato, ma in seguito i due avrebbero inspiegabilmente preso a pugni il “cliente” per rapinarlo.

Rintracciati dopo poche ore dagli agenti della polizia locale, i giovani hanno ammesso di essersi incontrati con il 52enne, ma respinto l’accusa di aggressione. Poco chiare anche le loro dichiarazioni in merito al rapporto sessuale. Durante l’interrogatorio e le verifiche da parte dei poliziotti, è inoltre emerso un altro dato importante: i due giovani hanno rispettivamente 17 e 18 anni, uno di loro è dunque minorenne. Ciò ha fatto scattare l’accusa nei confronti del 52enne di sesso a pagamento con un minore. In sua difesa, l’uomo ha ammesso di avere saltuariamente dei rapporti sessuali con altri uomini, ma di non essere mai stato a conoscenza del fatto che uno dei ragazzi non avesse ancora raggiunto la maggiore età.

Dopo avere esaminato il caso la procura della Repubblica di Pesaro ha quindi spiccato una denuncia per rapina e lesioni nei confronti del 18enne ed una per sesso con minore nei confronti del 52enne.

Per quanto riguarda il 17enne, ad esprimersi in merito sarà la procura dei minori di Ancona. Anche nei suoi confronti l’accusa è quella di rapina, estorsione e lesioni.

Commenti

kennedy99

Sab, 06/04/2019 - 21:51

sono cose che succedono tutti i giorni. non facciamo i moralisti non serve ha niente. ognuno è libero di fare sesso con chi vuole. guardate cosa succede nella chiesa.