Pescara, bambina violentata al parco da un amico di famiglia

L'ha violentata davanti ai presenti nel parco, poi la denuncia da parte di una madre

Orrore a Pescara dove una bambina di 10 anni è stata violentata al parco da un intimo amico di famiglia, considerato dalla piccola uno zio.

L'episodio è accaduto domenica pomeriggio e l'allarme è scattato dopo che una mamma era al parco con i figli e ha visto la terribile scena. Al termine delle indagini coordinate da Pierfrancesco Muriana è stato arrestato un pescarese di 51 anni.

Come riporta Il Messaggero l'accusa è di violenza sessuale aggravata. La bambina era figlia della nuova compagna dell'ex suocero ed era molto affezionata all'uomo che, vivendo nella stessa zona, anadava quasi quotidianamente a trovare la famiglia dell'ex moglie con la quale continuava ad avere un ottimo rapporto. Quel giorno aveva portato la bambina insieme al fratellino e ai suoi due figli al parco ma, quando l'ex cognato si è allontanato l'uomo ha iniziato a compiere pubblicamente la violenza sessuale.

Commenti

Marzio00

Mer, 07/12/2016 - 16:58

Processo x direttissima: in galera e pane ed acqua x 40 anni.

guardiano

Mer, 07/12/2016 - 18:13

Castrazione totale.

MaxHeiliger

Mer, 07/12/2016 - 20:07

In galera è poco. Lavori forzati con regime di punizione.

Una-mattina-mi-...

Mer, 07/12/2016 - 20:23

PENA DI MORTE, da eseguire nel parco stesso

Ritratto di valerio_1977

valerio_1977

Mer, 07/12/2016 - 22:12

accoppatelo a bastonate

iomaria

Mer, 07/12/2016 - 22:33

come mai i presenti non lo hanno linciato ?

Ritratto di elkid

elkid

Mer, 07/12/2016 - 23:35

eeeeeeeeeeeehhhhh non esagerate---non è mica una risorsa----