Pescara, bimbo di 5 anni venduto dal padre al pedofilo

L'uomo era ai domiciliari per abusi su minori. Tra le sue vittime anche il padre del piccolo

Ha "venduto" il figlioletto di appena 5 anni a un anziano pedofilo - che in passato era stato il suo aguzzino - per soldi.

Per questo sono finiti in manette con l'accusa di violenza sessuale aggravata e continuata il pesacarese Antonio Cocchiaro, 88 anni, e N. S., operaio nato nella ex Jugoslavia nel 1991 e residente a Pescara fin da piccolo.

L'anziano - ora ribattezzato come "mostro di Pescara" - era già noto alle forze dell'ordine per diversi abusi su minori. Tra le sue vittime c'era anche l'operaio, che era stato violentato quando aveva 13 anni. Il pensionato era stato condannato ultimamente a 14 anni, ma gli erano stati concessi gli arresti domiciliari per motivi di salute. Nonostante questo era riuscito a convincere N.S. a cedergli volontariamente il figlio in cambio di denaro. Ora entrambi sono finiti dietro le sbarre.

Commenti

acam

Lun, 21/03/2016 - 18:47

se al posto del pisello gli avessero messo uni tubicino col rubinetto il problema non ci sarebbe più stato e al padre in un buco per i topi e tappato col cemento

Ritratto di elkid

elkid

Lun, 21/03/2016 - 19:32

-----padri naturali costoro?--hanno partecipato al family??

sparviero51

Lun, 21/03/2016 - 20:14

IL NOME DI QUEL COGXXONE CHE GLI HA DATO I DOMICILIARI !!!