Petizione online contro l'Anpi. "Processare tutti i partigiani"

I naziskin di Varese all'attacco dell'Associazione Nazionale Partigiani d'Italia. Un petazione creata dalla Comunità militante dei Dodici Raggi chiede agli utenti web una firma per cancellare e mettere fuorilegge l'Anpi

La Comunità militante dei Dodici Raggi, anche conosciuto come Do.Ra. e composta da neonazisti attivi a Caidate (frazione di Sumirago) a Varese, ha lanciato una proposta per mandare a processo tutti partigiani e per eliminare qualsiasi sede dell'Associazione dall'Italia.

La proposta online

Il gruppo di estrema destra, dichiaratamente nazionalsocialista, ha creato grazie alla piattaforma online change.org una petizione per la "Chiusura e messa fuorilegge dell'ANPI". Sulla pagine online della proposta si legge: "Chiediamo che venga messa fuorilegge l'Anpi su questo Paese, che sia chiusa fino all'ultima sezione e che vengano processati per crimini di guerra TUTTI i Partigiani ancora in vita". Poco sotto alla proposta spicca il nome del gruppo, Comunità Militante Dei Dodici Raggi, nome che si rifà al Sole nero, simbolo del castello dove avevano sede in Germania le Ss (Schutz-staffeln, ovvero ‘squadre di protezione’) naziste. La richiesta del gruppo è diretta al "popolo". L'inziativa, in solo due giorni dalla pubblicazione, ha raccolto ben 433 sostenitori sui 500 prefissati.

Non è la prima volta che Do.Ra. attacca i partigiani. Nel novembre 2014, i naziskin della comunità si resero protagonisti di un atto contro il sacrario dei caduti della battaglia partigiana del Monte San Martino. Alla vigilia dell'annviersario di quello scontro che si combattè tra il 13 e il 15 novembre 1943 sulle Prealpi dell’alto Varesotto, insieme al Manipolo d’avanguardia di Bergamo, piantorono 200 rune di algiz rovesciate, ovvero quesi simboli usati sulle tombe delle Ss accanto alla data della morte. Non solo avevano inoltre affisso uno striscione con la scritta “Guerriero d’Europa risorgi

Commenti
Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 14/01/2017 - 10:50

TUTTI i Partigiani ancora in vita? Ma ce ne sono ancora?

vince50

Sab, 14/01/2017 - 10:51

Direi giusto anzi doveroso,che la smettano una volta per tutte di erigersi a salvatori della Democrazia ma con la coscienza più sporca degli altri.

27Adriano

Sab, 14/01/2017 - 11:00

Secondo me per coerenza storica, i Partigiani andrebbero processati. Gli eventuali "colpevoli", di cui probabilmente pochi sono ancora in vita condannati come per i criminali nazisti (i criminali e presunti tali fascisti sono stati abbondantemente sterminati dai partigiani a suo tempo). Ma toccare i comunisti e la realtà storica comunista in Italia è democraticamente vietato.

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 14/01/2017 - 11:22

Dove si firma?

polonio210

Sab, 14/01/2017 - 11:25

Perché no.Così,finalmente,si farebbe luce sulle innumerevoli stragi perpetrate dalle bande partigiane dopo la fine delle ostilità.Concordo totalmente con 27Adriano:se si sono perseguitati,e si perseguitano ancora oggi,i criminali nazisti si debbono perseguire,con identica fermezza,i criminali aderenti alla bande partigiane.La guerra civile,che ha insanguinato l'Italia,terminerà quando anche i partigiani,colpevoli di efferati delitti,saranno condannati.

mariod6

Sab, 14/01/2017 - 11:25

I veri partigiani hanno contribuito alla liberazione dell'Italia, combattendo, crepando e stando zitti. Non se ne sono mai vantati !!! Quelli che se ne sono vantati e ci hanno marciato sopra sono quelli che sono venuti fuori dalle cantine con il fazzoletto rosso al collo e che hanno usato il periodo della fine ostilità per ammazzare quelli che non la pensavano come loro oppure chi in qualche modo gli aveva fatto un torto o chi volevano derubare. L'ANPI sta solo sfruttando la situazione per avere finanziamenti, sostegni, contributi, ecc. ecc. senza averne alcun diritto. ma come detto da altri sono intoccabili a prescindere.

Cheyenne

Sab, 14/01/2017 - 11:31

L'ANPI E' UNA DELLE TANTE VERGOGNE NAZIONALI

lawless

Sab, 14/01/2017 - 11:57

Anche io a volte mi chiedo: ma quanti partigiani ci sono ancora? Più muoiono e più crescono di numero, qualcosa non quadra. Scommetto che a breve vedremo nelle loro fila anche qualcuno sbarcato a lampedusa visto che al governo già ci sono da tempo!

VittorioMar

Sab, 14/01/2017 - 12:01

...è ormai anacronistico....fuori tempo massimo!!

Ritratto di orione1950

orione1950

Sab, 14/01/2017 - 12:12

l'anpi e' formata dai traditori della patria perche' combattevavo l'Italia, e non il fascismo, per creare un satellite dell'unione sovietica. Dovrebbero essere condannati per alto tradimento.

Ritratto di elkid

elkid

Sab, 14/01/2017 - 12:30

---questi topi di skinheads che sono usciti fuori dalle fogne andando in rete a blaterare-saranno presto tutti schedati dalla digos---è vero -oggi la storia ci dice che non fu tutto bianco o nero--ci dice molto di più sulla strage di Sant'Anna di Stazzema o sul massacro di Marzabotto---però non bisogna esagerare col revisionismo storico fino a rovesciare le carte in tavola--gli ideali di questi skinheads sono ideali marci spazzati via dalla storia --il popolo italiano ha subito una pesante dittatura--ha subito le leggi razziali --è stato mandato a morire in massa in europa e fuori di essa--al solo pensiero dei 60mila italiani mandati a morte certa nella campagna di russia solo per compiacere hitler ti bolle il sangue--piantatela dunque di dire cretinerie--- hasta

giovanni PERINCIOLO

Sab, 14/01/2017 - 12:44

Se si limitano ai soli partigiani ancora in vita.......

cgf

Sab, 14/01/2017 - 12:46

@elkid cosa mi dice di quelli rimasti in Russia a MORIRE con il BENEPLACIDO del 'migliore'? ops!

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Sab, 14/01/2017 - 12:52

Trattasi di una semplice trovata per mettere il naso fuori dalla fogna nella quale la storia li ha giustamente relegati. Non meritano altri commenti.

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 14/01/2017 - 12:52

Me lo diceva mio padre, non fascista, dei topi usciti dalle fogne con il fazzoletto rosso il 25 e 26 aprile, primi a rubare e ammazzare......

Ritratto di host8965

host8965

Sab, 14/01/2017 - 13:01

Francamente non so se siano peggio questi nazistelli da osteria oppure i decerebrati che commentano la notizia con toni di approvazione.

Ritratto di Lissa

Lissa

Sab, 14/01/2017 - 13:11

L'Anpi, non sono altro che dei parassiti!

Ritratto di elkid

elkid

Sab, 14/01/2017 - 13:41

------stenos----là dove non riesci con i libri di storia a farti una idea chiara di quel che fu---e tra i libri mettici pure quelli revisionisti di pansa se vuoi---usa almeno il pallottoliere e fatti la mera conta dei morti da una parte e dall'altra --ci riesci?--e poi scegli il male minore

lupo1963

Sab, 14/01/2017 - 13:42

Vado a firmare

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Sab, 14/01/2017 - 15:22

Allo stadio dei marmi Varese manco c'è.

Aleramo

Sab, 14/01/2017 - 15:25

elkid, qui si parla dei crimini dei partigiani, cosa c'entrano i militari morti in Russia?

Edith Frolla

Sab, 14/01/2017 - 15:36

Ho firmato

Trinky

Sab, 14/01/2017 - 15:46

ANPI.....vi risulta, per caso, che i partigiani possano avere meno di 90 annia? per i beoti elkin e host evidentemente sì! ma allora prendono esempio da quella che pretende di insegnarci la morale......

pinux3

Sab, 14/01/2017 - 16:23

E una bella petizione per mettere fuori legge gli imbecilli no?

Una-mattina-mi-...

Sab, 14/01/2017 - 16:40

IL PROBLEMA PRINCIPALE DEI PRESUNTI "PARTIGIANI" è CHE UNA SENTENZA DEL SUPREMO TRIBUNALE MILITARE DEL 1954 NON NE RICONOSCE LO STATUS DI COBELLIGERANTI, con tutte le conseguenze del caso. Solo che comoda non ricordarlo...

dot-benito

Sab, 14/01/2017 - 16:45

sono d'accordo bisogna processare chi si ritiene partigiano perché i veri partigiani sono tutti morti (per fortuna)

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 14/01/2017 - 16:48

Elkid. Fatti raccontare cosa hanno fatto veramente (gli angloamericani hanno definito il contributo militare insignificante) non dalla stampa di regime, e scoprirai che il 90% erano un branco di assassini con l'unico scopo di portare il comunismo in itaglia. Criminali al soldo di Stalin tramite il traditore togliatti. Leggiti i libri di Pansa, sui loro capolavori. Poi parli.

Totonno58

Sab, 14/01/2017 - 16:48

Ignorateli

Ritratto di stufo

stufo

Sab, 14/01/2017 - 17:02

Non firmo sennò mi ritrovo visite sgradite alle 5 di mattina con chissà quali accuse....

pilandi

Sab, 14/01/2017 - 17:24

Ma non capisco, ma se esiste l'apologia di reato com'é che sti porci neri non sono in galera? Questi maiali si dichiarano nazisti e sono ancora in libertà?

pilandi

Sab, 14/01/2017 - 17:27

Propongo una petizione per deportare tutti questi nostalgici ed i loro sostenitori in qualche campo di concentramento e di costringerli a vivere li, chiudendoceli dentro e buttando via la chiave, visto che loro amano l'articolo .

Ritratto di GiovanniBagheria

GiovanniBagheria

Sab, 14/01/2017 - 17:56

Le proteste dell'ANPI porteranno alla repressione ad opera di un "giudice democratico". VIsta l'età avanzata dei membri da qualche anno l'organizzazione ha aperto le iscrizioni ai simpatizzanti. I finanziamenti pubblici fanno gola. Il contributo dei partigiani fu insignificante nel l'occupazione alleata dell'Italia figuriamoci rispetto ad altri fronti. Ai libri di Pansa sui crimini dei partigiani preferisco quelli della buon'anima di Giorgio Pisano'. Fu tra i primi a parlarne in tempi molto più difficili, specie per un fascista. Erano rilegati nel ghetto dell'editoria.

Antenna54

Sab, 14/01/2017 - 20:55

Chiudete l'ANPI, non ha oramai più motivo di esistere.

massimopa61

Dom, 15/01/2017 - 01:43

Che i partigiani debbano essere processati è proposta meritevole di adesione, è ora che dai libri di storia di questo Paese non si strappino più le pagine orribili firmate da costoro e criptate dal comunismo italiano.

Ritratto di orione1950

orione1950

Dom, 15/01/2017 - 08:06

@elkid;di sicuro io non sono dalla parte dei nazi ma schifo moltissimo i partigiani comunisti. Ti ricordo che gli italiani morti, per mano di quelle cacche dei partigiani rossi e dopo la fine della guerra, sono stati stimati in 60 mila. Guarda caso lo stesso numero di quei poveri cristi morti in guerra sul suolo sovietico. I partigiani rossi, lo dico ancora una volta, hanno combattuto contro l'Italia perché la volevano sotto la dittatura comunista di stalin. ESSI VANNO PROCESSATI E CONDANNATI PER ALTO TRADIMENTO. Erano allora i nemici dell'Italia e lo sono ancora oggi, pur essendo pdioti, dopo aver cambiato diversi nomi. Rassegnati, tra i nazi ed i partigiani non puo' esistere un male minore; fanno schifo entrambi.

cicocichetti

Mer, 30/08/2017 - 17:36

elkid le può dire giusto nei commenti queste cretinate. Se provasse a dirlo per strada, nel mondo reale, si beccherebbe tutte le mazzate che la sua mammina russa non gli ha mai dato !!!

michros

Gio, 14/12/2017 - 19:20

Che schifo, parlare contro i partigiani. E poi, non erano mica tutti comunisti - c'erano socialisti, cattolici, azionisti e badogliani. Qualche azione criminale e' stata perpetrata anche da loro, ma il contesto era quello di una guerra fratricida. E pochi casi non cambiano le ragioni della storia. Siete in malafede.