"In piazza per il clima? No, vado a scuola". Borghi twitta la risposta del figlio

Claudio Borghi su Twitter ha raccontato la conversazione avvenuta ieri mattina con il proprio figlio: "Oggi non vai a fare la manifestazione? No grazie, vado a scuola"

Piazze piene, è vero. Ma va sottolineato che non tutti hanno deciso di aderire all'invito di Greta Thunberg: manifestare contro i cambiamenti climatici. Un assenteista, in tal senso, è stato il figlio di Claudio Borghi. Il politico leghista su Twitter ha voluto condividere uno stralcio della conversazione con il ragazzo: "Vedo mio figlio uscire con la cartella e gli faccio: 'Oggi non vai a fare la manifestazione?' Lui mi guarda da sopra gli occhiali con mezzo sorriso 'e certo... andiamo in piazza così scende la temperatura. Ma ti rendi conto? No grazie vado a scuola'. Idolo".

Le reazioni social

Sono arrivate con puntualità le reazioni da parte dei navigatori social, che per la maggior parte hanno ribadito l'importanza della manifestazione. C'è chi dice: "Be' Claudio, questa te la potevi risparmiare. Un movimento globale senza colori politici e per una causa sacrosanta. Manifestare per chiedere ai politici di fare di più (e stavolta l'Italia è tra i virtuosi) non è un obbligo ma chi decide di farlo merita rispetto e ammirazione". Il Deputato della Repubblica Italiana non ci sta e vuole allontanare ogni tipologia di perbenismo: "E sti c****? Ho riferito un episodio che mi ha colpito. Tutto qui. Il pistolotto moralista anche no". La figlia di Borghi invece non ha declinato l'invito della giovane attivista svedese: "Anche mia figlia è appena tornata senza cartella, ha manifestato e mi ha detto: 'Ehi papà, lo so benissimo che è tutta una montatura mediatica ma se i giovani dimostrano di avere a cuore l'ambiente male non fa'. Ok".

Commenti

Cheyenne

Sab, 16/03/2019 - 13:08

GENTE SERIA

Ritratto di Nahum

Nahum

Sab, 16/03/2019 - 13:14

Ottima idea! Viste le evidenti lacune tornare sui banchi non è una cattiva idea per l’economista che tutto il mondo ci invidia (parola di forumisti)....

Raffaello13

Sab, 16/03/2019 - 13:25

Ragazzo intelligente, che ha capito come le manifestazioni sul clima dagli anni '70 in poi, NON HANNO OTTENUTO NIENTE, perchè, come è SCIENTIFICAMENTE provato, l'Umanità non ha trovato NULLA che sostituisca VALIDAMENTE le fonti di Energia Fossile; il Fotovoltaico è un Bluff, perchè genera, nella sua vita tecnica, MENO Energia di quella servita a raffinare il Silicio che lo genera. Ci sarebbero,in verità, le Centrali Idrauliche (Diga in Montagna + turbine),ma gli Ambientalisti ODIANO le Dighe.

Raffaello13

Sab, 16/03/2019 - 13:30

La grandissima parte dell'Energia Elettrica e di Trasporto è prodotta, IN TUTTO IL PIANETA, dai Combustibili Fossili o Nucleari. Il Fotovoltaico di Notte NON c'è e di giorno NON basta. Il resto sono BALLE degli Ambientalisti. Al mondo ci sono 5 miliardi di persone, oltre ad Europa ed America, che VOGLIONO più Energia della enorme quantità oggi prodotta.

voiturderi

Sab, 16/03/2019 - 13:42

Un pero non può fare un melo

frabelli1

Sab, 16/03/2019 - 13:44

Finalmente un ragazzo che ragiona colla propria testa e non di fa influenzare dalla massa di stupidi.

Divoll

Sab, 16/03/2019 - 13:45

Bravo Borghi, sta crescendo un figliolo intelligente e saggio.

carpa1

Sab, 16/03/2019 - 14:32

Siamo proprio messi bene ... uno solo (speriamo ce ne siano altri) che va a scuola invece di mischiarsi alle centinaia di migliaia che, smartphone nella mano, spinello (se non peggio) in tasca, ciondolanti con sguardo da ebete, disertano la scuola e riempiono le piazze per "raffreddare il pianeta". Patetici!

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Sab, 16/03/2019 - 14:39

Vorrei ricordare al figlio di Borghi che non basta andare a scuola , bisogna anche studiare e capire le cose per no somigliare a papà.