Picchiano un 64enne:arrestati due poliziotti

A Milano un 64enne pestato selvaggiamente da due poliziotti 24enni alle 3 di notte. Le menzogne dei giovani smentite dalle immagini registrate da una telecamera

Due poliziotti, entrambi 24enni di origini siciliane, sono stati arrestati a Milano per aver pestato un 64enne mentre erano liberi dal servizio il 20 maggio scorso. Le accuse nei confronti degli agenti sono lesioni gravissime, falso ideologico (perché hanno dichiarato il falso dicendo che l'anziano era caduto a seguito di una spinta), calunnia (per aver detto di essere stati aggrediti dall’uomo). I due sono stati incastrati dalle immagini delle telecamere nel luogo dove è avvenuto il pestaggio.

Come si legge nell’ordinanza firmata dal Gip Alessandra Clemente, che ha accolto la richiesta di custodia cautelare del secondo dipartimento della procura di Milano, i due poliziotti hanno provocato alla vittima un "fracasso di faccia". Secondo le indagini coordinate dal pm di Milano Tiziana Siciliano e dall’aggiunto Alfredo Robledo, i due arrestati, Federico Spallino e Davide Sunseri, avrebbero aggredito con un terribile pestato Luigi Vittorino Morneghini verso le tre di notte del 21 maggio scorso.

Agli atti c’è anche un video di telecamere di sicurezza che riprende la scena e che, da quanto si è saputo, mostrerebbe i due che dopo aver prima parlato con l’uomo incontrato per strada, lo avrebbero picchiato con pugni e calci in faccia prima in mezzo alla strada, in zona Darsena, e poi trascinato poco distante. Probabilmente i due avrebbero compiuto l’aggressione, quando l’uomo, forse ubriaco, dall’altro lato della strada si era tolto la camicia e aveva urlato qualcosa verso di loro.

I due poliziotti sono finiti in carcere con le accuse di concorso in lesioni "con l’aggravante di aver cagionato la deformazione permanente del viso, nonchè dell’aver agito con l’abuso delle funzioni di agenti della polizia di Stato e per motivi abietti e futuli". I due sono anche accusati di falso e di calunnia perché avrebbero incolpato l’uomo del delitto di "resistenza a pubblico ufficiale, pur nella consapevolezza della sua innocenza" stilando una denuncia a suo carico.

Commenti

vogliadicambiamento

Ven, 29/06/2012 - 14:10

saranno licenziati ? Credo di no e questo e' tra i motivi per i quali la corruzione e la delinquenza in italia ormai pervadono ogni angolo della società.

cammi2

Ven, 29/06/2012 - 15:01

1 vogliadicambiamento: il licenziamento dipende dalla entità della pena. Se supera 2 anni scatta come conseguenza di diritto. Piuttosto c'è da pensare ad una drastica riforma delle selezioni psico-attitudinali sugli aspiranti "poliziotti". Alla luce degli ultimi avvenimenti, vedi caso Spaccarotella, si arruolano troppi esagitati e gente dalla facile violenza. Il comportamento del poliziotto deve essere sempre imperniato sul servizio a favore del cittadino, mai contro, salvo in casi dettati dalle leggi vigenti!

IuniusBrutus

Ven, 29/06/2012 - 15:04

Reagire ad un singolo episodio, anche ogni giorno, non serve a nulla. La ineffabile dichiarazione del questore riguardo alla trasparenza ecc. della polizia, non merita commenti, come tutte le analoghe precedenti. La spudorata richiesta del ministero dell'interno al garante della privacy di impedire le riprese degli agenti in servizio, trova in centinaia di casi come questo, nel 99% dei casi senza purtroppo registrazioni audio/video, la sua vera natura e motivazione. Se il PDL e compari non hanno ancora capito la relazione tra la protezione dei troppi satrapi, pretoriani, o bravi alla don Rodrigo ed i risultati elettorali (da ultimi Oristano ed Alghero - una catastrofe!), allora si rassegnino a sparire. In caso contrario non la solita interrogazione da ridere, ma una proposta di legge, per cui i verbali e le testimonianze degli appartenenti ai corpi armati dello stato, non valgono nulla se non confortati da riprese audio/video (costo 20/30 euro!). Vuoi la divisa? Per fare questo!

Raoul Pontalti

Ven, 29/06/2012 - 15:13

Vanno cacciati con disonore. Elementi simili non possono indossare la divisa.

Ritratto di stenos

stenos

Ven, 29/06/2012 - 15:56

Senza generalizzare mi chiedo come vengono selezionati i poliziotti. Secondo me non c'e' selezione, prendono i disperati quasi tutti del sud e non gli analizzano cos'hanno dentro la zucca. Dico questo perche' un mio conoscente in un locale si e' preso un pugno violento in faccia da un poliziotto in borghese perche' sosteneva che gli aveva guardato troppo la donna. Con seguanti minacce di ricevere il resto se avesse sporto denuncia. E poi parlano della polizia sudamericana. A questi gli dovrebbero fare il lavaggio del cervello sugli abusi di autorita'.

fabio tincati

Ven, 29/06/2012 - 16:43

mi viene in mente il figlio di un capo dei vigili che in macchina a ammazzato due ragazzi in motorino,è stato due mesi in carcere e adesso è ai domiciliari. Allora??

Gandrea

Ven, 29/06/2012 - 17:40

certo che se queste sono le nostre forze di sicurezza...

MaiRuss

Ven, 29/06/2012 - 17:57

Cacciare immediatamente e senza pensione i due rambo, anzi RIMBA ! Via anche i vertici che, come per il Berlusca, non potevano non sapere di avere due simili individui alle loro dipendenze !!

MaiRuss

Ven, 29/06/2012 - 18:08

Via i due rambo, anzi RIMBA PESTATORI ARROGANTI magari anche ignoranti e via subito anche i loro comandanti. Come per Berlusconi, anche loro NON potevano NON sapere che alle loro dipendenze ci fossero due figuri simili!

adriano1

Ven, 29/06/2012 - 20:48

Questi non sono poliziotti, ma teppistelli! E attenzione, non mi fa né caldo né freddo che si usino le maniere forti quando necessario, ma la consapevolezza della necessarietà deve derivare da una disciplina interiore che deve essere sia innata che il prodotto di un addestramento adeguato. Spero che se le accuse saranno confermate , questi due teppisti abbiano una sanzione esemplare. A Trieste al tempo del Governo Militare Alleato, , la Polizia Civile era magnificamente addestrata dagli inglesi e non andava certo con le piume ma in tempi molto duri, le loro camere di sicurezza erano molto temute. Ma se si verificavano abusi, questi erano repressi severamente. Quello che penso si debba fare ( e aggiungo anche con i Carabinieri !) é che devono essere ristrette le maglie degli arruolamenti con indagini psicologiche approfondite e stress test per i candidati, uniti ad un addestramento che prenda esempio dalle Polizie più aggiornate .

adriano1

Ven, 29/06/2012 - 20:57

Questi non sono poliziotti, ma teppistelli! E attenzione, non mi fa né caldo né freddo che si usino le maniere forti quando necessario, ma la consapevolezza della necessarietà deve derivare da una disciplina interiore che deve essere sia innata che il prodotto di un addestramento adeguato. Spero che se le accuse saranno confermate , questi due teppisti abbiano una sanzione esemplare. A Trieste al tempo del Governo Militare Alleato, , la Polizia Civile era magnificamente addestrata dagli inglesi e non andava certo con le piume ma in tempi molto duri, le loro camere di sicurezza erano molto temute. Ma se si verificavano abusi, questi erano repressi severamente. Quello che penso si debba fare ( e aggiungo anche con i Carabinieri !) é che devono essere ristrette le maglie degli arruolamenti con indagini psicologiche approfondite e stress test per i candidati, uniti ad un addestramento che prenda esempio dalle Polizie più aggiornate .

Ludwig47

Ven, 29/06/2012 - 21:18

Ma come li assumono in polizia questi delinquenti? Non usano metodi di screening per identificare preventivamente chi non ha le caratteristiche giuste? Vanno bene tutti purché sia? E' davvero uno schifo.

veradestra

Ven, 29/06/2012 - 22:30

questi sono gli infiltrati che vengono inseriti in movimenti pacifici come i NOTav. I violenti sono carabinieri e poliziotti infiltrati. vi sveglierete prima o poi o continuerete a sostenere questi assassini? Non andati di giro di notte, e se per caso vedere una volante, scappate...sono capaci di uccidervi a sangue freddo... ma penso che la gente inizierà a ribellarsi, se si tira troppo la corda si spezza prima o poi.

enron

Sab, 30/06/2012 - 01:20

neanche un cenno alla sentenza Aldovrandi...

enron

Sab, 30/06/2012 - 01:20

e neanche un cenno alla sentenza Aldovrandi e quello che ne è seguito

enron

Sab, 30/06/2012 - 01:37

neanche un cenno alla sentenza Aldovrandi...

enron

Sab, 30/06/2012 - 02:07

neanche un cenno alla sentenza Aldovrandi...

lucioottavio

Sab, 30/06/2012 - 08:55

Sono amareggiato da questa notizia. Infangare il corpo della Polizia di Stato in questo modo,è da veri delinquenti. Espulsi subito e che gli sia comminata la giusta punizione. Se penso che tanti loro colleghi sono morti per difendere i cittadini mi fa venire una rabbia che ...........

cabass

Dom, 01/07/2012 - 12:00

Non si è ancora finito di parlare del caso Aldovrandi ed eccone un altro! Ciò che indigna di più e che queste bestie, nascondendosi dietro la divisa, "hanno sempre più ragione degli altri": infatti la stavano sfangando dopo aver intimorito i testimoni (e chi non si sarebbe spaventato di fronte a cotanta bestialità?) e redatto un verbale pieno di falsità... Ma per pura fortuna c'era quella telecamera! Mi chiedo quanti fatti simili accadano e siano archiviati con verbali che addirittura incolpano le vittime!!! Che schifo!!! E che non senta più le rivoltanti frasi fatte secondo cui questi personaggi sarebbero eroi che per due soldi rischiano la vita per difenderci... Infatti, ecco come ci difendono!!! E chissà perché sono coinvolti sempre poliziotti e mai Carabinieri... Personalmente non ho più fiducia nella PS: per me esistono solo i CC.