Pilone ceduto in Sicilia, Delrio: "L'intero ponte sarà demolito"

Sopralluogo del ministro sull'autostrada Palermo-Catania. Istituita una commissione d'inchiesta per accertare le cause del crollo

"Purtroppo bisognerà demolire entrambe le carreggiate e non una come si ipotizzava inizialmente". Lo ha detto il ministro per le infrastrutture, Graziano Delrio, dopo il primo sopralluogo sul ponte Himera, lungo l’autostrada A19 Palermo-Catania, dove hanno ceduto due piloni, colpiti da una frana staccatasi dalla collina adiacente. Il ministro ha inoltre aggiunto che oggi ha firmato l’istituzione di una commissione d’inchiesta sul disastro.

Delrio ha parlato con i tecnici dell’Anas e della Regione: "Voglio vedere di persona quali sono le strade alternative all’autostrada A19, ecco perché sono voluto venire di persona". Ed ha spiegato il motivo: "Dobbiamo impegnarci per evitare un danno economico che potrebbe essere rilevante - ha aggiunto il ministro -. Va fatto al più presto il punto e trovare soluzioni alternative, metteremo a disposizione risorse per una soluzione alternativa per diminuire al massimo i disagi".

"Ci rivediamo tra tre mesi", ha risposto Delrio ai cronisti che gli hanno chiesto se c’è il rischio che il ripristino del ponte Himera rimanga un’opera incompiuta. Tre mesi è il tempo stimato per l’attivazione della soluzione tampone, una bretella sulla provinciale 24 e la statale 120 con una deviazione poi collegata allo svincolo Scillato. "È la soluzione più semplice e più veloce, qui i tecnici di Anas sono molto tranquilli su questo perchè parliamo di quasi tre Km di deviazione di cui 1 km e mezzo da
sistemare".

Intanto dopo il crollo non si placa la polemica politica: "Qui crolla tutto - dice la deputata azzurra Stefania Prestigiacomo -. Il governo venga a riferire sulla situazione delle nostre opere pubbliche e su cosa si intenda mettere in campo".

Commenti
Ritratto di Franco_I

Franco_I

Mar, 14/04/2015 - 15:39

Istituire anche una commissione per FAR PAGARE i DANNI ad eventuali inadempienze delle regole nella costruzione!!

glasnost

Mar, 14/04/2015 - 15:54

Ma non era quella costruita dalla Lega delle Coop? La Magistratura non avrà mica l'arroganza di indagare le Coop?

il corsaro nero

Mar, 14/04/2015 - 16:09

Del Rio,bla, bla, bla! Ma una indagine seria su chi ha costruito l'opera e, in caso di inadempienze, susseguente denuncia all'A.G. dei responsabili dell'impresa (che se non vado errato dovrebbe essere una Coop molto vicina al PD)e relativo pagamento dei danni causati no eh?

Ettore41

Mar, 14/04/2015 - 16:10

Una volta, quando le Facolta' di Ingegneria erano una cosa seria, gli esami di "Calcolo delle strutture" erano i piu' difficili da superare. Nei libri di testo era inoltre ben sottolineato lo studio dell'ambiente circostante, l'impatto ambientale, e soprattutto la prevenzione ( alberi a ridosso dei costoni per impedire frane, opera di contenimento etc etc). Non c'e' bisogno di nessuna Commissione di Inchiesta che serve solo per far prendere gettoni di presenza (quindi soldi pubblici) a persone che di ingegneria edile non ci capiscono un tubo. Incominciate ad arrestare tutti quelli della Direzione Lavori, Il Capo Cantiere ed i collaudatori. Voi non sapete il perche' ma loro lo sanno.

unosolo

Mar, 14/04/2015 - 16:10

scaricare la colpa al presidente Ciucci è dovuto ma sia ben chiaro paga uno per incompetenze dei sindaci o dei capi regione o addirittura delle province , autostrada del sole fatta da personale serio , ma le altre ? prima si fanno sopralluoghi , carotaggi e altri accertamenti poi appalto a norma ma evidentemente in sub appalto si è eliminata la sicurezza , troviamo chi ha risparmiato e perche,. Ciucci paga per altri.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mar, 14/04/2015 - 16:15

E chi paga?

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Mar, 14/04/2015 - 16:19

CERTO; CHE CHI DÁ QUESTI APPALTI HA ANCHE IN MANO TUTTI GLI APPALTI CHE SI DANNO IN ITALIA! INDOVINA INDOVINELLO CHI É CHE COMANDA IN ITALIA?!.

flip

Mar, 14/04/2015 - 16:28

pignorare tutti i beni delle soc. che hanno partecipato all' appalto, pignorare tutti i beni di chi ha concesso il "placet" al pagamento per i lavori, pignorare tutti i beni ai "tecnici" che hanno avallato l'opera. pignorare tutti i beni del ministero delle infrastrutture che non ha controllato niente, anzi ne ha goduto, ecc. ecc. e con i soldi recuperati demolire completamente il manufatto. altrimenti con che paghiamo l'abbattimento e la sua nuova realizzazione perché necessaria??

little hawks

Mar, 14/04/2015 - 16:33

Vergogna Crocetta dare la responsabilità all'ANAS mentre la tua costosissima regione, maestra di sprechi, non cura il territorio con il numero di guardie forestali che ha!

Klotz1960

Mar, 14/04/2015 - 16:39

Se in Sicilia non sono capaci nemmeno a fare viadotti, la soluzione e' molto semplice: non si ricostruisce, ed al suo posto si piazza una bella strada che scende e risale con una trentina di tornanti, e tempo di percorrenza di almeno 15 minuti. E che nessuno racconti la barzelletta che 15 minuti in piu' tra Palermo e Catania sarebbero un danno economico.

flip

Mar, 14/04/2015 - 16:44

del rio, il ponte và demolito senz' altro. ma manda subito in galera l' ex presidente Anas. tu non sai il perché, ma lui si.

VittorioMar

Mar, 14/04/2015 - 16:57

I costi devono essere totalmente a carico di tutti gli implicati.E' facile trovarli!VANNO TOCCATI NELLE LORO TASCHE!ESEMPIO E MONITO PER IL FUTURO.Lo stesso per tutte le strade e costruzioni Pubbliche.Devono rispondere alla perfetta regola d'ARTE.

flip

Mar, 14/04/2015 - 17:00

del rio. lascia perdere la "commissione" costa e non serve a niente. metti subito in galera l'ex presidente Anas e tutti i sindaci ed i loro staff. tu non sai il perché, ma loro si!

BlackMen

Mar, 14/04/2015 - 17:00

glasnost: l'ha costruita l'ANAS

Zizzigo

Mar, 14/04/2015 - 17:05

Oddio... mi si è bucata una gomma della macchina... dovrò demolirla! Perché demolire tutto invece di bonificare e ricostruire? Così ci sono più soldi per gli amici?

angelomaria

Mar, 14/04/2015 - 17:57

cosa crede di fare altro buffone renziano il danno e'come al solito alla nascita le vostre corrotte aziende che da anni fanno danni da nord a sudda est aovest poi quando succede nessuno sapeva le vostre colpe ricadranno solo su di voi buoni solo a rubare ed accusare chi non ha' niente a che vedere quanto voi e le vostre mille coop !!!E'ORA CHEINCOMINCIATE A PAGARE!!!!LADRI ASSASSINI QUANTI MORTI CI POTEVANO SCAPPARE TRA SCUOLE E STRADE CHE SCHIFO DI IRRESPONSABILI NON SI GIOCA CON LA VITA DELLE PERSONE INUTILE DIRVI VERGOGNATETVI TANTO NEANCHE COL MORTO VI TOCCA!!!

angelomaria

Mar, 14/04/2015 - 17:59

E RIPETERANNO LO STESSO ERRORE E'PIU'FORTE DI LORO IL DNA MARCIO DELLA NOSTRAINTELLIGHIOTTA SINISTRA!!!

angelomaria

Mar, 14/04/2015 - 18:01

E SE SI DEVONO FARE NUOVE PPRIGIONI BENVENGANO TRA LORO EI VARI NON POSSO DIRE IL NOME!CLANDESTININE AVREMMO BISOGNO!!!

cgf

Mar, 14/04/2015 - 21:05

ANCHE questo lo ha costruito una COOP? di certo sarà una COOP a ricostruirlo.