"Pippa altri 100 anni" La torta tradisce l’albanese agli arresti domiciliari

La scritta per gli auguri di compleanno ha inguaiato l’uomo che stava festeggiando con amici e parenti

Tradito da una torta di compleanno, diciamo, particolare. Che augurava a un albanese di pippare (cocaina) altri 100 anni. Già, proprio così. Il dolce, con su la scritta in questione, è saltato immediatamente all'occhio degli agenti della squadra mobile di Teramo che si sono trovati innanzi la torta decorata nel singolare modo e conservata in bella vista nel banco frigo di una pasticceria teramana.

La decorazione sui generis esaltava infatti l'uso della droga con un esplicito augurio in lingua albanese: "Edhe 100 Biphe". Che in italiano significa, appunto, "pippa altri 100 anni".

La torta di compleanno era destinata ad un albanese agli arresti domiciliari a cui gli agenti di polizia sono velocemente risaliti, sorprendendolo nel corso della sua festa di compleanno in violazione delle prescrizioni inerenti gli arresti domiciliari, poichè in presenza di persone estranee al nucleo familiare, fatto di cui è stata informata la magistratura di sorveglianza.

Commenti

mariod6

Dom, 05/08/2018 - 20:46

Perché ai domiciliari ??? Perché non in galera per spaccio o espulso dall'Italia ??? perché il magistrato interpreta il pensiero di Orlando e lascia il delinquente libero di fare le feste in casa ???

Ritratto di mbferno

mbferno

Dom, 05/08/2018 - 21:01

Degli arresti domiciliari gli importava una....pippa.