Piqué guida senza patente: maxi multa di 48mila euro

Il difensore del Barcellona era stato fermato ad agosto dalla polizia municipale: aveva la patente sospesa per aver perso tutti i punti

Il difensore del Barcellona e della nazionale spagnola Gerard Piqué è stato multato di ben 48mila euro per essersi messo alla guida senza avere più la patente valida.

La sentenza è stata emessa lunedì dal tribunale di Barcellona. Ad agosto il centrale blaugrana fu fermato dalla polizia municipale nel capoluogo catalano durante un controllo di routine e in quell'occasione venne sorpreso con la licenza di guida senza più punti (in Spagna è in vigore un sistema di patenti a punti simile a quello adottato in Italia).

Secondo le leggi spagnole, Piqué avrebbe già potuto recuperare la patente di guida a giugno ma per ragioni a noi ignote non si è mai presentato al corso che sarebbe stato necessario frequentare. Oggi paga care le conseguenze di quella negligenza: interpellato dalla stampa all'uscita del tribunale ha sorriso ma, spalleggiato dal proprio avvocato, non ha voluto rilasciare alcuna dichiarazione. In aula, però, si era dichiarato colpevole di "crimini contro la sicurezza del traffico" e aveva accettato di pagare la multa per intero, racconta la testata sportiva spagnola Marca.

Il difensore del Barcellona peraltro è recidivo: nel 2015 venne multato di 10500 euro per avere insultato due poliziotti che volevano multare suo fratello per un parcheggio in divieto di sosta.