Pistoia, tentano furto nel vivaio: proprietario ricorre alla pistola

Dopo aver cercato di portare via alcune palme dal valore complessivo di 2.500 euro, la coppia di ladri ha prima minacciato il vivaista e poi tentato di investirlo. Vedendosi in pericolo, l’uomo ha estratto la pistola e fatto fuoco

Momenti di tensione ieri sera a Pistoia, dove un imprenditore del posto è riuscito a sventare un furto all’interno del proprio vivaio, ricorrendo all’uso della pistola.

Era all’incirca l’ora di cena quando l’uomo ha ricevuto la telefonata di un conoscente, il quale lo avvisava del fatto che due persone si erano illecitamente introdotte all’interno della sua impresa. Accertata la presenza dei malviventi, grazie alle immagini delle telecamere di video sorveglianza trasmesse sul proprio cellulare, il commerciante ha raggiunto di corsa il vivaio. Qui l’uomo ha colto i ladri sul fatto, mentre stavano cercando di portare via alcune palme dal valore complessivo di circa 2.500 euro. A questo punto, secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, uno dei criminali ha tentato di spaventare il vivaista, mostrando la custodia di un’accetta mentre si muoveva in sua direzione.

L’imprenditore non si è tuttavia lasciato intimidire e, dopo avere estrattato la pistola, ha sparato in aria un colpo d’avvertimento.

Neppure questo avrebbe fatto desistere il malvivente, che ha continuato ad avanzare con fare minaccioso verso la vittima del furto, fino a quando il suo complice non è sopraggiunto a bordo di un’auto. Una volta al sicuro all’interno della vettuta, i ladri hanno allora tentato di investire l’imprenditore, che ha fatto nuovamente fuoco, sparando alle ruote. Il veicolo si è arrestato proprio nel momento in cui sono arrivati gli agenti della questura di Pistoia, precedentemente allertati.

I poliziotti sono riusciti ad immobilizzare uno dei criminali, un 34enne di Quarrata, finito in manette con l’accusa di rapina. Il complice è invece riuscito a fuggire.

Gli inquirenti stanno ora indagando proprio per riuscire a risalire all’identità di quest’ultimo.

A quanto pare non è la prima volta che il vivaista pistoiese riceve la visita di ladri nella sua azienda. L’arma che aveva con sé, usata solo a scopo di difesa personale, è regolarmente detenuta.

Commenti

killkoms

Lun, 18/03/2019 - 21:53

e ora magari lo condanneranno!

Reip

Lun, 18/03/2019 - 21:53

Vedremo le pessime toghe rosse italiane cosa combineranno questa volta!

Ritratto di pierluigiv

pierluigiv

Lun, 18/03/2019 - 22:14

ah ma ha sparato solo alle ruote dell'auto... fin troppo bravo... ma tranquillo che i sinistri gli daranno comunque addosso perche' ha spaventato i ladri

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 18/03/2019 - 23:08

Legittima difesa. Punto.

Ritratto di tomari

tomari

Mar, 19/03/2019 - 07:11

Prevedo guai, per il vivaista! Ha osato interrompere un "privato servizio", ma come si è permesso? Interrompere il lavoro di due onesti lavoratori...

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 19/03/2019 - 09:21

il vivaista è ancora libero? non gli hanno sequestrato la pistola??si vede che le toghe rosse hanno fatto il weekend lungo!