Il pm: "Bomba carta accesa dagli ultrà Torino"

Dalle immagini sembra che l’ordigno sia esploso all’interno del settore torinista dello stadio Olimpico. Ma la polizia smentisce

Chi ha lanciato la bomba carta esplosa allo stadio Olimpico di Torino? A lanciarla non sarebbero stati i tifosi della Juventus: l'ordigno potrebbe essere stato confezionato sul posto dagli stessi granata rimasti feriti. L'ipotesi emerge dai filmati visionati dalla polizia. La relazione è stata consegnata al pm Andrea Padalino, che ha aperto un’inchiesta su quanto accaduto. La polizia, invece, è convinta del contrario. In ogni caso ogni tesi investigativa è ancora aperta mentre è salito a 15 il numero dei tifosi arrestati e denunciati prima e dopo la partita. Sempre dall'analisi dei filmati delle videocamere di sorveglianza, le forze dell’ordine hanno individuato altre 8 responsabili dell’invasione di campo a fine gara. All’elenco dei provvedimenti si aggiunge la denuncia di un tifoso bianconero per possesso di fumogeni e la multa a uno steward che ha favorito l’ingresso irregolare di un tifoso mentre è stato identificato un secondo uomo coinvolto nel danneggiamento del pullman bianconero.

La polizia accusa i tifosi juventini

Dopo aver visionato i filmati delle telecamere dell’ Olimpico, la Polizia ha confermato che la bomba carta è stata lanciata dai tifosi della Juventus. Due versioni tanto inconciliabili da spingere il giudice sportivo di serie A Giampaolo Tosel a "congelare" ogni decisione sul derby e a mandare gli atti al procuratore federale "affinché voglia disporre l’acquisizione di ogni elemento probatorio (con particolare riferimento ad eventuali riprese televisive) utile per superare l’attuale radicale contraddittorietà tra le prospettate ipotesi investigative". Ma non ci sono divergenze secondo la Procura, che parla di ipotesi differenti al vaglio.

Beretta: servono maggiori sanzioni

"È stata un’altra domenica molto brutta per il calcio italiano, ci sono stati episodi assolutamente inaccettabili", dice il presidente della Lega di Serie A, Maurizio Beretta, Il dirigente, giunto a Roma per partecipare al Consiglio federale della Figc, ha sottolineato che "bisogna fare un salto di qualità nel sistema di accertamento delle responsabilità e in quello delle sanzioni. Noi lo ripetiamo da tempo, speriamo che questa sia la volta buona. Ormai è evidente che in questi casi non funziona la responsabilità oggettiva, serve invece individuare i singoli responsabili e sanzionarli in maniera pesante sia sul piano sportivo, con Daspo anche a vita, sia sul piano strettamente penale. Deve essere previsto un apparato sanzionatorio adeguato alla gravità dei reati commessi - aggiunge Beretta -. Leggi speciali? Servono norme che consentano di non punire i tifosi per bene per le colpe gravi e inaccettabili di pochi. Il calcio e il tifo c’entrano pochissimo, sono usati a pretesto per delle manifestazioni che sarebbero inaccettabili dovunque, dentro e fuori qualsiasi impianto. Parliamo qui di atti criminali che vanno trattati e sanzionati come tali".

Malagò: facciamo come la Thatcher

"Sono stanco - dice il presidente del Coni Giovanni Malagò -. Le sanzioni del giudice sportivo non sono sufficienti a fare cambiare l’atteggiamento di alcuni signori. Dobbiamo assolutamente andare in linea con le disposizioni legislative assunte dal governo Thatcher contro gli hooligans. Servono sanzioni fuori dall’ordinario. Altrimenti chi paga dazio è il Paese".

Tavecchio: "Parte civile"

Al Processo del lunedì, su RaiSport1, il presidente della Figc Carlo Tavecchio ha annunciato che da oggi in poi la Federcalcio si costituirà parte civile contro le violenze anti-sportive e "chiederà anche i danni d'immagine".

Commenti
Ritratto di gzorzi

gzorzi

Lun, 27/04/2015 - 14:39

Hhahahah, che fessi.

magnum357

Lun, 27/04/2015 - 14:50

I controlli che si fanno sono ridicoli ed inutili !!!! Chiudere gli stadi sarebbe meglio !!!

Antonio43

Lun, 27/04/2015 - 15:13

Il fatto è che certe manifestazioni di violenza così inutilmente gravi vanno punite severamente. La Polizia arresta i più facinorosi, questi vanno davanti al giudice che li rimanda a casa con un buffetto. La prossima volta quelli fanno di peggio. La legge non prevede pene adeguate? Che aspettano a farle? Ma come al solito, dopo i tanti bla bla rimarrà tutto come prima, al prossimo morto si ricomincia.

Ritratto di gianky53

gianky53

Lun, 27/04/2015 - 15:23

Pur non seguendo molto gli avvenimenti calcistici l'avevo pensato da subito. Mi sembrava strano fossero stati dei tifosi della Juventus a fare una cosa del genere.

Ritratto di Scassa

Scassa

Lun, 27/04/2015 - 15:35

scassa lunedì 27 aprile 2015 Finiamola di fare i soliti italiani ipocriti ! Come si chiamano quelli che vanno allo stadio con catene ,mazze ,pugni di ferro ,molotov e altro,tifosi,ultras ,sfegatati ?... NO ...SI CHIAMANO DELINQUENTI A PIEDE LIBERO ,e dovrebbero andare in galera senza se e senza ma ! E se son padri di famiglia ,raddoppiargli la pena perché si sappia e si vergognino almeno un po !!!!!!!!!scassa.

linoalo1

Lun, 27/04/2015 - 15:37

Quanto bene e più sicuri si starebbe a Casa,seduti in una comoda poltrona e con tutti i 'comfort'?Pervhè andare allo Stadio e rischiare la vita,anche se succedesse una sola volta?A Casa,sei comodo e non hai problemi meteorologici!Ed in più,puoi vedere tutte le Partite!Cosa vuoi di più?Quindi,a cosa servono gli Stadi?Eliminiamoli e,contemporaneamente,si eliminerebbero anche tutti i problemi ed i costi causati dalle Partite di Calcio!

Ritratto di giangol

giangol

Lun, 27/04/2015 - 15:48

il parlamentare del PD Manconi vorrebbe chiudere le carceri....

Razdecaz

Lun, 27/04/2015 - 15:49

Ieri, prima dell'inizio delle indagini si è fatto il processo alla Juve, addirittura delle menti da scienziati chiedevano la radiazione della Juve (e lo scudetto all'inter ovviamente), la chiusura della curva, 20 punti di penalizzazione e chi più ne ha più ne metta. Ovviamente nessuno che si è preoccupato del vetro rotto al pullman della Juve, quello va bene, al massimo, tanto a farsi male con le schegge dei vetri sono i giocatori della Juve, roba da niente insomma. Oggi addirittura arriva questa notizia che se vera avrebbe dell'incredibile dopo tutto quello che è stato "sentenziato" ieri contro la Juve e i suoi tifosi. E poi dice che Marotta non ha ragione a dire che gli animi vengono aizzati sempre e comunque contro la Juve, anche se questa non c'entra niente.

Beaufou

Lun, 27/04/2015 - 15:49

Se si sono bruciati da soli, hanno avuto quel che si meritano. Ben gli sta.Ma la violenza negli stadi, se si vuole, si estirpa subito: basta proibire "vita natural durante" l'ingresso agli stadi per chiunque si renda responsabile di episodi violenti, e far rispettare il provvedimento anche con misure detentive. Dev'esser chiaro che se uno vuol vedere una partita, ha tutti i diritti di farlo: se uno vuol far casino, non ha il diritto di farlo nè in uno stadio nè per strada.

scarface

Lun, 27/04/2015 - 15:56

Esistono ancora idioti che spendono tempo ed energie per seguire 22 iper-eccitati milionari che fingono di inseguire una palla nello sport più assurdo e corrotto del mondo. Conoscitori maniacali di classifiche, formazioni e sxxxxxxxe varie, nonostante la crisi, riempiono ogni settimana quei contenitori chiamati stadi. Poco pane ma molto circo, avete capito perchè in Italia e non solo mai nulla cambierà ?

vince50

Lun, 27/04/2015 - 16:10

So che non è condiviso,ma se mi posso permettere devo dire come la penso.Il calcio è uno dei metodi per tenere a bada le masse,ossia impegnare il cervello con le partite con annessi e connessi.In questo modo delle questioni importanti se ne discute si,ma tanto poi il calcio assorbe e fa dimenticare il resto.Se mai dovessero chiudere gli stati allora si che si presterebbe più attenzione ai politicanti,ma al contrario sempre di nuovi e capienti,il resto è noia.

gigetto50

Lun, 27/04/2015 - 17:42

.....se vero, dimostrerebbe come sia facile dare per scontate certe cose....dando anche colpe inesistenti a persone innocenti. Giustamente, per primi i media prima di "sparare" sentenze, dovrebbero stare piu' cauti....

beppechi

Lun, 27/04/2015 - 18:08

qualche anno fa un gruppo di tifosi del toro ha picchiato fino quasi ad ucciderlo e rendendolo invalido, un padre di famiglia che stava andando a vedere la partita. Arrestati erano stati condannati in primo grado a circa 6/7 anni di carcere. Troppo per il giudice che in appello li ha condannati a poco più di un anno. Favoloso.

baio57

Lun, 27/04/2015 - 18:13

@ vince50 (15,10) - "...metodi per tenere a bada le masse..." ? Che menti fini quelle che verso fine '800 inizi '900 formarono le prime squadre ed i primi campionati .

baio57

Lun, 27/04/2015 - 18:20

" ORE 18,03 LA POLIZIA SMENTISCE ED ACCUSA I TIFOSI DELLA GIUVE ".Ed ovviamente anche la redazione aggiunge l'ultima notizia ,creando lo scompiglio tra i tifosi GIUventini del forum .

yulbrynner

Lun, 27/04/2015 - 18:36

la cura??? pene certe danni pagati 5 volte il costo effettivo e i grilli x la testa ai facinorosi passano di sicuro volete scommettere? se non bastasse 8 ore a leccare latrine pubbliche con la lingua.. cio stroncherebbe anche i più irriducibili

giovaneitalia

Lun, 27/04/2015 - 18:43

Ma l´indagine le ha fatte Auricchio? Andiamo bene, allora povera Juve andrà in B.

giovaneitalia

Lun, 27/04/2015 - 18:43

Onestamente credo che tutta questa storia sia una farsa. Credo che qualcuno, i prescritti, hanno premeditato i fatti per colpire la Juve e assegnare a loro a tavolino lo scudetto. Scherzi a parte, ma se i controlli alla stadio, fossero state fatte come Dio comanda, ovviamente da parte delle forze dell Ordine, perquisendo e controllando i settori ospiti prima e durante la partita, allora credo che questo non sarebbe successo, ma siamo in Italia allora hallelujah!

giovaneitalia

Lun, 27/04/2015 - 18:45

Vuoi vedere che se alla fine non scoprono chi ha lanciato quella bomba carta i Comunisti daranno la colpa a Berlusconi???

plaunad

Lun, 27/04/2015 - 18:50

Evidentemente quel PM é juventino. Il problema é che la Juve é potentissima e puó fare tutto quel che vuole.

scott

Lun, 27/04/2015 - 18:52

Poichè è molto facile fare l'associazione tra persona raffigurata=delinquente e pertanto si può riscontrare un fine lesivo, ...ma avete chiesto l'autorizzazione per la pubblicazione alle persone in foto (art. 96 legge 633/41)?

celuk

Lun, 27/04/2015 - 19:36

andiamo bene....se pm e polizia non sono d'accordo...che figura di mexxa (citazione da E. Fede)Forse dobbiamo cambiare giurisdizione?

Ritratto di Roberto53

Roberto53

Lun, 27/04/2015 - 21:53

La "deflagrante" potenza mediatica dei nipotini dell'Avv. Agnelli è sorprendente...

Nonlisopporto

Lun, 27/04/2015 - 23:36

ma veramente l'hanno lanciata i drughi

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 28/04/2015 - 00:05

Di fronte a questa insensata follia si dovrebbe chiudere lo stadio per un anno. SE NON SI ADOTTA UNA LINEA DURA NON SI CONCLUDERÀ NULLA.

Ritratto di Geppa

Geppa

Mar, 28/04/2015 - 00:54

se vedete il video ve ne rendete conto...

paolonardi

Mar, 28/04/2015 - 06:23

Un p.m. (rigorosamente minuscolo) juventino.