Polizia ferma ubriaco alla guida. Il figlio: "Quando è così mi picchia"

La macchina sbandava vistosamente, ma per fargli ammettere di non essere in grado di condurla c'è voluto il figlio di sette anni. Che ha denunciato le botte

Un auto con a bordo un uomo di 45 anni e il figlio, di soli 7, sbandava vistosamente. Abbastanza da convincere la Polstrada a fermare il conducente, un uomo originario di Savona, per controllare se fosse in grado di guidare.

Una risposta arrivata dall'alcoltest, che ha mostrato nel sangue dell'autista 1,58 grammi di alcol. A poco sono servite le proteste dell'uomo, che ha continuato a sostenere di non essere brillo. A smascherarlo, prima ancora del controllo, le parole del figlio che era con lui, secondo il quale il padre aveva bevuto molto. "Quando lo fa - ha denunciato il piccolo ai poliziotti - dice bugie e mi picchia".

Commenti

petra

Mer, 21/08/2013 - 16:52

Povero piccolo! Quanti bambini malmenati nell'indifferenza totale di tutti. Femminicidio, omofobia, negritudine; per loro, il nulla. Personalmente sono alle prese con un vicino chiuso in casa da solo tutto il giorno (arresti domiciliari) con due bambini piccoli di 1 e 4 anni. Il bimbo piccolo urla in modo straziante per ore. L'ho interpellato, ha negato maltrattamenti o altro e mi ha intimato a farmi i fatti miei. Da qualche giorno, dopo il mio intervento c'è silenzio. Se il bimbo dovesse continuare mi rivolgerò ai carabinieri, spero di daranno retta.

Ritratto di stenos

stenos

Mer, 21/08/2013 - 17:37

Petra, nei paesi normali i bastardi stannoin galera, non hai domiciliari.

Nadia Vouch

Mer, 21/08/2013 - 20:01

@petra. Cosa aspetta a chiamare, adesso, senza perdere altro tempo, i Carabinieri? Che angoscia!