Pomezia, arrestato rapinatore armato di accetta

Arrestato dai carabinieri della Compagnia di Pomezia un 33enne che rapinava esercizi commerciali armato di accetta

Arrestato dai carabinieri della Compagnia di Pomezia (Roma) un uomo che rapinava esercizi commerciali armato di accetta. Nella mattina di oggi i militari hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip del Tribunale di Roma su richiesta della locale Procura della Repubblica - Gruppo reati gravi contro il patrimonio e gli stupefacenti, nei confronti di un 33enne.

L’uomo, di nazionalità italiana e domiciliato a Pomezia, era già detenuto presso la Casa Circondariale di Velletri per pregressi reati di rapina a mano armata e porto illegale di armi. È ritenuto responsabile di quattro rapine commesse a maggio in farmacie e profumerie di Roma. L’uomo entrava negli esercizi commerciali camuffato e indossando guanti di gomma, armato di accetta, facendosi consegnare l’incasso.

L’attività investigativa dei carabinieri era cominciata a maggio dello scorso anno, quando una pattuglia del Nucleo Operativo Radiomobile aveva notato due uomini in atteggiamento sospetto lungo via del Mare a Pomezia. Dopo un controllo, i due erano stati collegati a una rapina commessa qualche giorno prima in un supermercato di Torvaianica e sottoposti a fermo di indiziati di delitto. L'uomo arrestato oggi e il complice erano stati portati alla casa circondariale di Velletri, dove sono tuttora detenuti. Nell’auto utilizzata dai due erano stati rinvenuti diverse accette e vari capi d’abbigliamento.

Analizzando le rapine avvenute nella Capitale i carabinieri ne hanno individuate quattro che avevano lo stesso modus operandi di quella avvenuta nel negozio di Torvaianica. La responsabilità del 33enne nelle quattro rapine è stata appurata attraverso l’analisi dei filmati di videosorveglianza degli esercizi commerciali rapinati e del traffico telefonico dell’uomo, al quale è stata notificata l’ordinanza di custodia cautelare in carcere.