La porta dell'Isis per entrare in Europa? La Sardegna

Khaled Babouri, l'attentatore algerino che ferì gravemente due poliziotte a Charleroi, arrivò in Europa sbarcando a Porto Pino, in Sardegna

"La rotta Algeria-Sulcis è la porta d'ingresso per i terroristi in Europa. Basta con i sospetti, ora c'è la certezza". L'attentatore di Charleroi (Belgio) che il 6 agosto del 2016 ferì con il machete due poliziotte vicino al commissariato della città belga "è sbarcato in Sardegna, a Porto Pino, direttamente dall'Algeria". L'attentato fu rivendicato dall'Isis.

La denuncia è del deputato di Unidos, Mauro Pili, che si dice "in possesso di informazioni riservate che confermano l'identità di Khaled Babouri, nato nel giugno del 1983 in Algeria, e ucciso dopo aver ferito gravemente le due poliziotte belghe al grido di "Allah u akbar", attentato rivendicato il giorno dopo dall'Isis attraverso la sua agenzia Amaq.

Importante un dettaglio fornito dal deputato sardo: l'uomo è stato identificato al Cpa di Elmas nell'agosto del 2008 dopo lo sbarco a Porto Pino, in comune di Sant'Anna Arresi (Cagliari). Babouri fu quindi identificato e portato nell'allora Cpsa di Elmas, fu espulso ed ebbe 15 giorni di tempo per lasciare il territorio nazionale. Cosa che effettivamente fece. Attraversò l'Europa e si radicalizzò in Belgio, dove era ben noto alle forze dell'ordine fin dal 2012.

L'algerino era quindi irregolare sul territorio belga e fu per ben due volte - riferiscono i media belgi - colpito da decreto di espulsione. Tuttavia, su consiglio del suo avvocato, presentò una domanda per cercare di ottenere una regolarizzazione per ragioni sanitarie, dichiarando di soffrire di epilessia.

"Tutto questo dimostra che l'Europa è un colabrodo per terroristi. Si tratta di terroristi che, espulsi da una parte, rientrano dall'altra. Questo - afferma Pili - conferma che si continua a smentire in maniera irresponsabile che la rotta Algeria-Sardegna sia realmente un crocevia per terroristi".

Commenti

dagoleo

Mar, 29/08/2017 - 14:30

NE DOVREMO RACCOGLIERE ANCORA MOLTI DI MORTI PRIMA CHE QUERSTE POLITICHE FOSSI VENGANO RIVISTE E CORRETTE. SI SALVERANNO SOLO I PAESI EST EUROPA.

MARCO 34

Mar, 29/08/2017 - 15:06

Non mi risulta che PORTO PINO sia un porto dove attraccano navi mercantili e tanto meno navi passeggeri. Per informazione dei lettori si tratta di un meraviglioso luogo con una altrettanto meravigliosa spiaggia con delle dune sabbia bianchissima e che, fino a qualche anno fa, ere interdetta ai civili essendo tutta zona militare del poligono del CAUC (Centro Addestramento Unità Corazzate) dell'Esercito italiano. Mentre è vero che lì si sono verificati sbarchi di clandestini arrivati con piccole imbarcazioni a motore provenienti dall'Algeria che dista da Porto Pino poco più di 90 Mg.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 29/08/2017 - 15:24

Continuano a dircelo che negli sbarchi non ci sono terroristi. Qualcuno abbocca?