La posizione per dormire che fa male alla salute

La posizione abituale in cui dormite dipende da una caretteristica innata. Il sonno dunque potrebbe avere un peso anche sulla nostra personalità. Chi ad esempio ama riposare a pancia in giù, con le braccia alzate ai lati della testa o strette attorno al cuscino, potrebbe trovarsi in una situazione di scarso controllo sulla propria vita

Pixabay

La posizione abituale in cui dormite dipende da una caretteristica innata. Il sonno dunque potrebbe avere un peso anche sulla nostra personalità. Chi ad esempio ama riposare a pancia in giù, con le braccia alzate ai lati della testa o strette attorno al cuscino, potrebbe trovarsi in una situazione di scarso controllo sulla propria vita.

Questa posizione, conosciuta meglio come "caduta libera", l'adotta spesso chi si sveglia in preda ad attacchi d'ansia. E la posizione a pancia sotto, secondo gli esperti, avrebbe ricadute anche sulle condizioni di salute. Di fatto procura problemi al collo, ma anche mal di testa e mal di schiena. Così c'è chi consiglia di cambiare il proprio modo di dormire. E riuscirci non è facile: bisogna convincersi che si sta facendo qualcosa di positivo per se stessi e cercare di assumere una posizione supina associandola a un pensiero riposante. Inoltre è necessario cambiare le abitudini che precedono la fase del sonno. Infine bisogna aiutarsi con dei cuscini al lato del corpo, che creeranno un impedimento durante la notte a cambiare posizione.

Commenti

franco-a-trier-D

Gio, 10/03/2016 - 09:42

chissà come dormono gli extracomunitari ospitati dal PD negli hotel a 4 stelle italiani..