Potenza, 13enne uccide la nonna per errore con un colpo di fucile

La tragedia in una casa di Teana, in provincia di Potenza. Il ragazzino stava maneggiando l'arma del padre, da poco rientrato da una battuta di caccia

Una donna di 67 anni è stata uccisa a Teana, in provincia di Potenza, dopo che il nipotino di 13 anni l'ha colpita accidentalmente con un colpo di fucile.

Il ragazzino, racconta la Gazzetta del Mezzogiorno, stava maneggiando un'arma di proprietà del padre, che era da poco tempo rientrato dauna battuta di caccia. Ieri sera, nell'abitazione di famiglia, dal fucile è partito un colpo che ha ucciso la donna.

Sul posto sono subito intervenuti i carabinieri della vicina stazione di Chiaromonte, della compagnia di Senise e gli uomini del nucleo investigativo di Potenza. I militari hanno immediatamente posto sotto sequestro sia l'arma che ha provocato la morte della donna sia l'abitazione in cui si è svolta la tragedia.

La salma della donna è stata intato trasferita nell'ospedale di Lagonegro, dove è stata sottoposta a una prima ispezione cadaverica da parte di un medico legale nel tentativo di acquisire maggiori dettagli sulla dinamica dell'incidente. Ora si attende di sapere se il pm di Lagonegro Rossella Colella, che coordina le indagini, chiederà al gip di procedere anche all'autopsia. Nel frattempo sul caso ha aperto un fascicolo anche la procura presso il tribunale dei minorenni di Potenza.