A Pozzallo arrivano altri 870 immigrati, ma nel centro c'è il caos

Non si ferma l'ondata di sbarchi sulle coste sicule: nella città del Ragusano, però, ci sono enormi problemi organizzativi. Al Cpa le cooperative sono in difficoltà

È emergenza nel centro d'accoglienza di Pozzallo. Ci sono 873 migranti appena sbarcati. E tra loro 80 casi di scabbia e sei palestinesi che raccontano di arrivare dal campo profughi di Yarmouk, scappati dalla furia dello Stato islamico dell'Isis. "Abbiamo visto i nostri connazionali uccisi senza pietà – hanno dichiarato – Sgozzano le teste senza pensarci due volte. Sono dei pazzi".

Dimenticando, come se si potesse, per un attimo che nel Cpa della città ragusana c'è posto solo per 180 persone, il nocciolo della questione non sta solo nella questione capienza. Già, perché, nella totale emergenza dell'immigrazione, la macchina dell'accoglienza si inceppa. E non si sa bene come farla ripartire (figuriamoci come gestirla). Si tampona. Si continua a tamponare.

Il Consorzio Luoghi Comuni, che fino al 30 aprile ha gestito il centro d'accoglienza ("assistenza generica alla persona, pasti, pulizia e igiene ambientale, fornitura dei beni e assistenza sanitaria"), sembrava voler dare forfait. Il motivo? Basta fare i conti della serva: finchè i migranti sono pochi, i 27,99 euro con cui la società si è aggiudicata la gara, possono bastare. Ma quando cominciano ad arrivare barconi stracariche e ondate di 300, 400 persone al giorno, i soldi non bastano più. E il castello di carte cade. La gara per l'appalto della gestione del Cpa era stata vinta dal Consorzio Luoghi Comuni ad ottobre scorso. Poi, a colpi di proroghe, è arrivata, in completo affanno, fino al 30 aprile. Poi? Per non incorrere in pesanti sanzioni (e non dare il colpo di grazia ad una situazione già molto fragile) la ditta ha garantito che continuerà ad operare nella struttura. Almeno finché non ci sarà la nuova società appaltatrice.

Al comune di Pozzallo, infatti, nessuno indice il bando triennale (previsto per lo scorso fine febbraio) per l'appalto del centro d'accoglienza. Dimenticanza? Emergenza? Sarebbe interessante che qualcuno lo spiegasse

Insomma, per un bando di gara non ci sono i tempi e si ricorre per l'ennesima volta ad una "procedura negoziata, senza previa pubblicazione del bando, di n.3 operatori economici". Legale, per carità, ma legata a situazioni di totale urgenza e emergenza, non uno strumento per mettere una pezza alle mancanze del comune.

Ovviamente, si presentano le cooperative ormai ben note nel settore dell'accoglienza: la prima scartata per questioni burocratiche, la seconda è Consorzio Stabile (che ha anche appalti per la gestione del Cara, centro di accoglienza dei richiedenti asilo, di Mineo, in provincia di Catania. Proprio recentemente tornato sotto i riflettori per sospetti appalti nell'ambito dell'inchiesta Mafia Capitale che ha coinvolto Salvatore Buzzi) e Azione Sociale di Caccamo, la terza. Quella che, fino al 30 giugno, gestirà la struttura a 29,49 euro a migrante. Ma, visto che prima ci si aggiudica il lavoro, poi si pensa a come farlo, la società ha chiesto una settimana di tempo per organizzare il personale e prendere possesso della struttura.

Ma dal 30 aprile, la situazione è davvero critica. La Polizia, intanto, ha avviato le operazioni di trasferimento per 350 migranti (a Milano, Roma, Napoli e Ancona), mentre, gli altri resteranno nel centro di prima accoglienza di Pozzallo. E domani ancora sbarchi. Ancora un tilt organizzativo che non riesce a risolversi.

Commenti

ruga

Lun, 04/05/2015 - 14:53

Speriamo che non si facciano più appalti per dar questo tipo tipo di lavoro che si chiama "tutti al Grand Hotel Italia".Speriamo che le navi che li vanno a prendere smettano di andare e che rimandano alla fonda

tersicore

Lun, 04/05/2015 - 14:59

Ma questi clandestini vanno mantenuti per tutta la vita? A notre spese? In 3 gg ne sono arrivati 2000! E continueranno se i pidioti non la capiscono e quelli che non vanno a votare non capiscono che votano per questi sciacalli delle coop rosse.Alfano è il peggiore ministro di tuti i tempi. Usque tandem? A quando la rivolta contro la sporca e antiitaliana dittatura comunista?

ruga

Lun, 04/05/2015 - 15:02

Speriamo che non si facciano più appalti per dar questo tipo tipo di lavoro che si chiama "tutti al Grand Hotel Italia".Speriamo che le navi che li vanno a prendere smettano di andare e che rimangano alla fonda

ruga

Lun, 04/05/2015 - 15:08

Ho notato che giornali di sinistra presentano sempre l'arrivo di bambini , di neonati, di donne arabe abbastanza chiare, mentre i giornali avversari presentano l'arrivo di ragazzi africani piuttosto scuri. Nell'uno o nell'altro caso cresce l'indifferenza o la rabbia o l'incomprensione a come viene aperto il confine italiano a tutti.

Ritratto di DASMODEL

DASMODEL

Lun, 04/05/2015 - 15:37

...altri clandestini in arrivo....invasione perpetua 'mantenuta' da noi!

eolo121

Lun, 04/05/2015 - 16:02

ormai è un invasione..perchè nessuno la ferma.. c è la disoccupazione la miseria e importiamo maomettani a raffica .. a quanto manca al crollo dello stato itagliano? difendete le frontiere o diventa un paese fantasma o come diceva metternich l itaglia è solo un espressione geografica?

VittorioMar

Lun, 04/05/2015 - 16:04

La fossa comune continua a riempirsi!!Non è più una notizia,purtroppo!!!

Holmert

Lun, 04/05/2015 - 16:05

La più grande vergogna,avallata e sostenuta da chi ha il cervello annebbiato da ideologia e religione fondamentalista, usi dettare legge e comportamenti. Qualcuno è arrivato a dire che bisogna prenderseli in famiglia, un po' ciascuno. Costoro altrove vengono definiti traditori della patria. Appunto la patria, per chi ancora ne ha una. Quest'onda africana non finirà mai e sta alimentando un malaffare cui partecipano mafia, 'ndrina, bande armate etc. Un giro di danaro vorticoso che l'Italia non sa e non vuole fermare. Gatta ci cova.

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Lun, 04/05/2015 - 16:17

Mandiamoli a casa della Boldrini o nei conventi vuoti.

Rossana Rossi

Lun, 04/05/2015 - 16:18

E sarà sempre peggio........ma tutti chiudono gli occhi di fronte a questo disastro, le coop losche ci sguazzano, le malattie imperversano e noi? Paghiamo, paghiamo, paghiamo.........

SanSilvioDaArcore

Lun, 04/05/2015 - 16:20

Mandateli da francesco che di posto ne ha tanto... e soldi pure di più...

Ritratto di giangol

giangol

Lun, 04/05/2015 - 16:21

ma dove cxxxo sta scritto che dobbiamo mantenerli a vita!!!!!!!!!!io mi son fracassato i cxxxxxxxi di mantenere sti clandestini. è ora di finirla. stramaledetti avete ridotto l'italia ad un lettamaio a cielo aperto!!!!!!!!!andate all'inferno

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 04/05/2015 - 16:23

Si continua a spalmare m.... su tutto il territorio nazionale bypassando il parere dei sindaci. L'ordine pubblico è diventato un optional e le sparizioni di minori sono all'ordine del giorno. E questo sarebbe uno stato di diritto?

Ritratto di aresfin

aresfin

Lun, 04/05/2015 - 16:30

Evviva, mi auguro che ne arrivino almeno un milione, così finalmente gli italiani capiranno e ci libereremo di questi impostori buoni a nulla dei komunisti.

marcomasiero

Lun, 04/05/2015 - 16:33

boh ... si parla di donne neonati e bimbi !!! ma dalle immagini mi pare che arrivi ben altra "merce" in forze e ben pasciuta ... forse i neonati africani sono diversi dai nostri in dimensioni ? politimerdi vescovi e kompagni hanno passato il segno della sopportazione NOSTRA !!! è ora di andare NOI in piazza contro questa invasione !!!

Ritratto di Loudness

Loudness

Lun, 04/05/2015 - 16:34

Se anziché accoglierli a cannonate, li si accoglie coi cestini delle merende... è molto difficile che cessino gli sbarchi. O gli italiani cominciano a fare la voce grossa su questa immonda situazione, o ne pagheranno le conseguenze per i secoli futuri. Tertium non datur.

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Lun, 04/05/2015 - 16:39

Ma poi chi li mantiene ? C@zzo !!!

Altaj

Lun, 04/05/2015 - 16:39

Il caos é nella testa del governo e in quella della UE. Incapaci e conniventi con le mafie.

giovanni951

Lun, 04/05/2015 - 16:43

portateli a casa della boldrina, dello scafista alfano,di morandi, della annoia in vaticano ecc ecc

onil

Lun, 04/05/2015 - 16:53

Sul sito internet (http://www.marina.difesa.it/conosciamoci/organizzazione/navale/Pagine/Compiti.aspx) della Marina Militare sono elencati i compiti militari della stessa Marina: tra questi figura anche il “Contrasto ai traffici illeciti” Tra i compiti “secondari” c'è anche il Concorso alle attività di altri Dicasteri e tra questi figura anche il “Concorso alle operazioni di ricerca e soccorso in mare”. Attualmente la Marina sta effettuando solo il compito secondario, quando invece il suo compito primario dovrebbe essere quello militare, tenendo anche conto che il traffico di clandestini è un traffico illecito. Stante questa situazione, non esiste nessuna istituzione che possa riportare la nostra Marina Militare al suo compito istituzionale e principale? Saluti.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Lun, 04/05/2015 - 17:08

Dite quello che volete ma oggi in Sicilia (Pozzallo e Trapani) si lanciavano fiori di benvenuto ai migranti che sbarcavano!

Ritratto di Alsikar.il.Maledetto

Alsikar.il.Maledetto

Lun, 04/05/2015 - 17:13

Non capisco perché fare finta di meravigliarsi o meravigliarsi sul serio che continui ad arrivare gente dalla Libia in misura industriale (Libia in quanto luogo da cui salpano i barconi). Qualche settimana fa non si parlava di 500.000 o addirittura un milione di individui pronti a partire per l'Italia? Quelli dell'Isis non hanno detto che ci avrebbero riempito di clandestini? Ben sapendo essi che noi (generico) li avremmo accolti (e sistemati) perché la faccia truce e la reazione feroce non rispecchiano il cliché umanamente rassicurante dell'italiano che si ha nel mondo.

NON RASSEGNATO

Lun, 04/05/2015 - 17:14

Se si rompessero le nostre navi gli scafisti verrebbero subito a ripararle

Ritratto di Quasar

Quasar

Lun, 04/05/2015 - 17:22

Le coop rosse che lucrano sugli immigrati devono essere chiuse. Sono foraggiate dalla dittatura Renzi e dai servi di NCD Alfano e compagni di merenda. Tutti insieme collaborano con gli scafisti, i criminali ed i jihadisti libici ed utilizzano la marina militare in operazioni contrarie alla sovranita' nazionale con il beneplacito dei bastardi di Bruxelles.

quapropter

Lun, 04/05/2015 - 17:38

Ma ci vuol tanto a capire che così non si può andare avanti? E' possibile che abbiamo un presidente del consiglio, un ministro degli interni, un ministro degli esteri così ottusi da non arrivare a comprendere che questa situazione sta diventando esplosiva? E renzi così bravo a battere i pugni sul tavolo del tremebondo PD, possibile che taccia di fronte alla latitanza della UE? Deficienti )in senso etimologico, neh!) che stanno preparando un triste futuro, non molto lontano, ai nostri figli.

marcomasiero

Lun, 04/05/2015 - 17:59

ALsikar ... ben detto ! in un anno in Sinai ho visto come gli operai egiziani facessero a gara nel venire a "lavorare" per riparazioni nel compound italiano della base MFO di stanza a Sharm el Sheik ... arrivavano, non facevano na mazza, il maresciallo di turno gli dava un caffè pur di non farli lavorare (che tanto avrebbero spaccato il resto) sorridevano beati MA appena si palesava il controllo inglese dell' azienda che li gestiva diventavano dei draghi mettendo mano ad ogni sorta di chiave e attrezzo facendo sparire quel sorriso dalla labbra. potere del bastone !!!

linoalo1

Lun, 04/05/2015 - 18:01

Avanti,c'è posto!!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 04/05/2015 - 18:16

avanti col piano di genocidio dell'Europa.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 04/05/2015 - 18:41

Il presidente del coniglio esegue le direttive dei massoni: ordo ab chaos. Trasformare l'Europa in una società multirazziale, con prevalenza di elementi del terzo mondo è l'ideale per dominarla.

Ritratto di GWENDOLIN

Anonimo (non verificato)

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 04/05/2015 - 19:00

i Paesi africani si stanno liberando della feccia, improduttiva per loro, con la scusa che in alcuni territori, non tutti, scappano dalla guerra. Ma anche che fosse che scappano dalla guerra, ci sono gli Stati confinanti e non in guerra, perché non vanno li? Allora qui è tutta una macchinazione per farci scappare e riempire l'Italia di gentaglia che di civile e di regole non ha nulla a che fare. Vengono perché li hanno convinti che qui la vita può essere lieta senza lavorare e senza contribuire, ottenendo il massimo senza mettere un euro di tasca loro. Mi viene il dubbio che nemmeno il viaggio lo abbiano pagato loro, ma qualcuno qui dall'Italia.

istituto

Lun, 04/05/2015 - 20:31

Mz i sindacalisti il primo maggio proprio a Pozzallo avevano tuonato che bisognava aprire le frontiere e tutti ad applaudire...ora di cosa si lamentano ?