Prato, insegnante indagata per violenza sessuale su 14enne

La docente sarebbe rimasta incinta e nei mesi scorsi è nato il bambino. Lei gli dava ripetizioni private. I genitori del 14enne hanno presentato una querela

Un'insegnante di Prato è indagata per violenza sessuale su un suo allievo 14enne. La docente sarebbe rimasta incinta e nei mesi scorsi è nato il bambino.

La procura di Prato sta ora svolgendo alcuni accertamenti per fare luce sull'accaduto. La docente, secondo quanto si apprende, da diverso tempo dava ripetizioni private al 14enne. Ed è proprio dell'abitazione della donna che si sarebbero consumati i rapporti.

La donna, rimasta incinta, avrebbe deciso di portare avanti la gravidanza. I genitori del 14enne, dopo aver appreso che il bambino potrebbe essere nato dalla relazione sessuale tra l'insegnante e loro figlio, hanno deciso di presentare una denuncia contro la professoressa.

Come riporta La Nazione, nei giorni scorsi si sono svolte alcune perquisizioni a casa della docente. Prelevato anche il Dna. Ora le forze dell'ordine sono al lavoro per accertare eventuali responsabilità rispetto all’ipotesi di reato di violenza sessuale su minore.

Commenti

agosvac

Sab, 09/03/2019 - 13:54

Francamente non riesco a credere alla presunta "violenza" sessuale di una donna nei riguardi di un minore. Se il minore non fosse consenziente di sicuro la donna non potrebbe fare altro che arrendersi alla mancanza di collaborazione. Più che di violenza sessuale si dovrebbe parlare di adescamento o seduzione e c'è una gran differenza.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Sab, 09/03/2019 - 16:06

@agosvac 13:54...concordo!

senzaunalira

Sab, 09/03/2019 - 16:07

Il reato è di violenza su minore, in quanto era Ella che ha abusato del suo ruolo di educatrice per sedurre il ragazzo. Per reciprocità di genere si beccherà i suoi sei anni, da vedere le conseguenze sul nascituro, se dovrà essere adottato o riconosciuto dal padre, con i conseguenti strascichi futuri, che condizioneranno la sua vita, quella del padre e quella dei suoi genitori. Suvvia, siamo obiettivi! Ieri era la pantomima dell' 8 marzo, oggi è di nuovo il mondo reale!

Ritratto di franco_G.

franco_G.

Sab, 09/03/2019 - 18:00

Sarei proprio curioso di sapere cosa ne abbia pensato LUI della decisione di tenersi il bambino. Ma l'uomo è niente più che un soprammobile perfino nelle attenzioni degli articolisti.

kennedy99

Sab, 09/03/2019 - 18:24

che il ragazzo era consenziente non ci piove. ora il ragazzo deve prendersi le sue responsabilità come fanno tutti. non si puo trincerare dietro un ma io ero minorenne. i genitori del ragazzo invece di denunciare la professoressa dovrebbero assumersi le loro resonsabilità nei confronti del nascituro.

poli

Sab, 09/03/2019 - 18:37

ma quale violenza,e stato il sogno di tutti noi poter scopare la prof.

venco

Sab, 09/03/2019 - 19:40

Qui si tratta di violenza volontaria su se stessa.

Adespota

Sab, 09/03/2019 - 19:50

Evidentemente trattavasi di lezioni molto private..probabilmente anche con severi esami orali..

necken

Sab, 09/03/2019 - 19:58

parlare di violenza su minore mi sembra esagerato! non credo che per il ragazzo sia sta una esperienza traumatica, è stata una esperienza di vita che lo farà maturare! meglio pensare al neonato!

19gig50

Sab, 09/03/2019 - 20:25

Ma quale violenza? a lui non sembrava vero aver trovato una milf che gli faceva di tutto. Stupida lei a non aver pensato a precauzioni... e poi si lamentano!!!

killkoms

Sab, 09/03/2019 - 21:29

@agosvac,se era un quarantenne con una dodice/tredicenne,si urlava al pedofilo,al depravato,al violentatore,eccetera!

lorenzovan

Sab, 09/03/2019 - 23:31

agosvac...la legge fa distinzione tra maggiori di 14 anni e minori di 14...nel caso di minori di 14 anni..e«' sempre violenza carnale presunta...anche se il(la) minore e' ben lieto(a) e partecipativo(a)

cir

Sab, 09/03/2019 - 23:32

agosvac . una cavolata peggiore non potevi dirla!!!

kennedy99

Dom, 10/03/2019 - 08:38

adesso questi giudici si accaniranno su questa povera donna. non hanno capito che non cè stata nessuna violenza. il ragazzo era consenziente e quando tra due persone cè affetto e amore non ci puo essere nessuna violenza a prescindere dall'eta. ricordatevolo cari giudici. invece chi uccide e maltratta le donne quelli danno attenuanti strampalate, sconti e permessi peremio. questa è la giustizia che abbiamo. ps. se io mi fossi trovato nei panni di questo ragazzo lo avrei fatto anchio. poi ognuno puo giudicare come vuole. l'amore non è mai violenza!!!

newman

Dom, 10/03/2019 - 09:11

@ killkoms Evviva il condizionale ed il congiuntivo! Evviva la lingua italiana! "se fosse stata una quarantenne .... si sarebbe urlato al pedofilo". Thank you for your attention!

newman

Dom, 10/03/2019 - 17:52

@ kennedy99 "quando tra due persone c'e affetto e amore non ci puó essere nessuna violenza a prescindere dall'etá" Questo principio é del tutto generale si applicherebbe a qualsiasi forma di sessualitá, anche quella tra un uomo adulto e un ragazzo, fanciullo, bambino? Anch'io con "agosvac" parlerei di adescamento e seduzione. @ necken. Certe "esperienze di vita" sono proibite dalla legge, d'accordo?