Prevendite dei concerti, l'Antitrust mette TicketOne sotto accusa

Sotto esame anche operatori del mercato secondario. L'accusa dei consumatori

Aprono le prevendite per i concerti, ma è impossibile comprare i biglietti al loro prezzo sul mercato primario. È questa la denuncia di Unione Nazionale Consumatori e Altroconsumo, che ha portato l'Antitrust a mettere sotto accusa Ticketone e quattro operatori del mercato secondario.

Secondo le associazioni la società Ticketone spa, che detiene l'esclusiva per il canale online per diversi eventi, non renderebbe possibile l'acquisto dei biglietti appena messi in vendita, quando sono già disponibili su altri siti, che li propongono però a un prezzo molto maggiore rispetto a quello concordato con gli organizzatori degli eventi.

Secondo l'accusa una situazione di questo genere si sarebbe verificata anche di recente: per il concerto italiano dei Coldplay, e in passato per quelli di One Direction, Foo Fighters, Red Hot Chili Peppers, Bruce Springsteen e Renato Zero.

Per quanto riguarda Ticketone, l'authority intende verificare se abbia predisposto idonee misure informatiche, previsioni contrattuali e modalità di vendita, nonchè abbia esercitato un adeguato controllo. Per il mercato secondario l'eventuale ingannevolezza delle informazioni relative alle condizioni di vendita sui siti.