Processioni sospese a tempo indeterminato

Il vescovo di Oppido-Palmi ha sospeso lo svolgimento di tutte le processioni della diocesi

Monsignor Francesco Milito ha detto basta. Il vescovo di Oppido-Palmi ha sospeso lo svolgimento di tutte le processioni della diocesi. La sospensione avrà inizio da oggi e sarà a tempo indeterminato. "Ho maturato la decisione di sospendere tutte le processioni in programma nei prossimi mesi - ha spiegato il vescovo - fino a quando, come frutto di una maturata e solida coscienza ecclesiale, saranno varati forti e definitivi provvedimenti in merito". La sospensione è stata disposta dopo la vicenda dell’inchino alla casa del boss Peppe Mazzagatti, ottantaduenne ergastolano ai domiciliari, durante la processione della Madonna della Grazie che si è svolta a Oppido Mamertina lo scorso 2 luglio.

"Si tratta di un convinto e preciso gesto di cautela - ha aggiunto il vescovo - di invito alla riflessione e al silenzio, di cui in questo momento tutti abbiamo bisogno", negando che sia un "gesto di sfiducia o di giudizio verso coloro che alle processioni contribuiscono con dedizione e rettitudine".  L’annuncio del vescovo Milito si può consultare sul sito web della diocesi, col titolo "Un atto d’amore per la nostra Chiesa tra passato e futuro".

Il sindaco di Oppido, Domenico Giannetta, invece, facendo proprio l’hastag #iononminchino coniato da Fiorello, ha invitato l’artista ad organizzare un evento culturale annuale sui temi della legalità. Magari da realizzare proprio in coincidenza con i festeggiamenti in onore della Madonna delle Grazie.

Commenti
Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Gio, 10/07/2014 - 15:31

Un convito e preciso gesto di cautela, di invito alla riflessione ed al silenzio". Politicamente corretto, stupido o semplicemente ridicolo? Già che ci siamo sospendiamo tutte le funzioni religiose e le feste dell'unità di piazza S.Pietro. Così, per riflettere. Almeno aspettiamo che arrivi Mohammed! Come dicono gli inglesi, siamo riusciti a fare una montagna da una collinetta di talpa.

Ritratto di BIASINI

BIASINI

Gio, 10/07/2014 - 16:54

@Wilfredoc47 "Politicamente corretto, stupido o semplicemente ridicolo?" Tutte e tre le cose in un colpo solo. Che alla manica di pirla si unisse pure un vescovo, non me lo sarei mai aspettato. Non c'è da meravigliarsi più di nulla. Quando Papa Francesco ci darà il suo illuminato parere sulla vicenda?

corto lirazza

Gio, 10/07/2014 - 17:17

immagino che nn sia lo stesso vescovo che assisteva impassibile agli inchini al capobastone negli anni passati....

Ritratto di stock47

stock47

Gio, 10/07/2014 - 17:48

Io mi chiedo sempre cosa c'entri la fede con la sicurezza dello Stato, boh?

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Gio, 10/07/2014 - 18:26

Sembra il classico "dispetto alla moglie"

fra217

Gio, 10/07/2014 - 19:26

La decisione migliore,la religione non deve diventare privilegio di chi per giunta si è macchiato di reati,giuste le sospensioni alle processioni.

dunamis

Gio, 10/07/2014 - 22:13

Da calabrese emigrato al Nord:Che dispiacere,che pena questo vescovo poliziotto e giudice! In sintonia con il nuovo corso della Chiesa di Francesco che scomunica i mafiosi(mi piace ricordare che San Giovanni XXIII condannava il peccato non i peccatori!Che,caso mai,sarebbero da condannare in confessionale e non in pubblico e senza alcuna ammissione di colpa!).L'unico risultato sarà di mortificare i calabresi onesti ,coinvolti ingiustamente in un processo sommario immeritato di popolo e che,con buona pace dell'alto prelato, annovera fior di cittadini onesti che magari hanno patito per fatti di mafia.Un vescovo di scarsa cultura e di poca sensibilità umana che scordandosi di essere pastore di anime si scopre prefetto della Repubblica e condanna agli arresti domiciliari la Madonna ed i Santi!Che pena questa Chiesa sociale che scimmiotta lo Stato incapace e fallimentare: quando a causa dei preti pedofili l'acuto Monsignore chiuderà le Chiese?

m.nanni

Gio, 10/07/2014 - 22:32

mi fa sempre più paura la stupidità elevata a ragione; sospendono la processione per l'inchino al boss! ma come mai il boss non si trova in galera? e allora di che boss stiamo parlando? sarà forse un boss a piede libero? oppure un boss a cui fanno l'inchino tutti, autorità comprese?

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 11/07/2014 - 00:46

A quando la sospensione "a divinis" del parroco PREDICATORE DI SCHIAFFEGGIAMENTI?

Roberto Casnati

Ven, 11/07/2014 - 05:07

Bravissimo il vescovo Milito a dispetto dei beceri e paramafiosi commenti che leggo in proposito.

Holmert

Ven, 11/07/2014 - 07:16

L'Italia se vuole combattere la mafia e la malavita in generale dovrebbe cambiare le proprie leggi, che fanno acqua da tutte le parti per permissivismo e buonismo e tutto il cocuzzaro, riaprire l'Asinara, Santo Stefano e Porto Azzurro e riformare i codici di procedure penale. Altro che bloccare le processioni; è come quel marito che per fare dispetto alla moglie si taglia gli zebedei. Io penso che fossero tutti d'accordo nel fermare la processione sotto la casa del boss, in quanto costui avrà di sicuro contribuito alla festa con una robusta e sostanziosa offerta. Si sa come vanno certe cose. In alcuni paesi e città, quando la statua è portata in processione ,i portatori si fermano per fare in modo che l'offerente appunti banconote sulla veste o sul simulacro. Anche quello un inchino? Ma noi siamo italiani e per dare l'impressione che facciamo le cose serie, badiamo alla forma e tralasciamo la sostanza. E per quanto riguarda la giusta pena e l'amministrazione della giustizia e quant'altro siamo al palo, al palo e per di più appuntito.

Ritratto di Manieri

Manieri

Ven, 11/07/2014 - 09:19

E l'inchino ai comunisti e all'islam non scandalizza nessun vescovo?

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Ven, 11/07/2014 - 09:38

BRAVO. FINALMENTE UN VESCOVO CON LE PALLE !!