La proposta di "Fare!": "Eliminare il bollo e aumentare la benzina"

"Abolire il bollo auto, sostituendo questa imposta di possesso con una sui consumi, vale a dire aumentando l’accisa sui carburanti di circa 15 centesimi"

"Abolire il bollo auto, sostituendo questa imposta di possesso con una sui consumi, vale a dire aumentando l’accisa sui carburanti di circa 15 centesimi". È quanto prevede una proposta di legge di Fare! a prima firma di Roberto Caon depositata alla Camera ed illustrata in una conferenza stampa dallo stesso Caon e dal leader fi Fare!, Flavio Tosi. La proposta, ha detto Caon "semplificherebbe la vita dei cittadini e semplificherebbe la vita dello Stato".

I primi non dovrebbero più ricordarsi le scadenze per i pagamenti e lo Stato incasserebbe automaticamente le accise senza dover inseguire gli evasori. Il bollo auto, infatti, porta nelle Casse dello Stato circa 6,5 miliardi all’anno, ma l’evasione ammonta a circa 500 milioni. Secondo questa proposta ci sarebbe "un risparmio della bolletta per il sistema Italia", perchè spostando l’imposta sui consumi si allargherebbe la base imponibile. Infatti pagherebbero anche le circa 3,5 milioni di auto circolanti in Italia ma immatricolate all’estero, nonchè i turisti stranieri e i numerosissimi camion e Tir che trasportano merci da e per l’Italia. Il risparmio sarebbe maggiore per le famiglie che percorrono pochi chilometri, a partire dai pensionati "che hanno una piccola macchina solo per fare la spesa o andare al cimitero" ha sottolineato Caon. Inoltre con questo sistema si introdurrebbe il principio "che chi più inquina più paga, e quello che a pagare siano coloro che adoperano strade e autostrade". Caon ha sottolineato che sono in aumento le auto con targa estera, per lo più della Bulgaria e della Romania, paesi dove non c’è il bollo per l’auto. Anche esse dunque pagherebbero l’imposta. "Il principio di fondo - ha sottolineato Tosi - è di far risparmiare il sistema Italia, cancellando l’evasione e facendo pagare a chi più inquina». «È una proposta che pensiamo il Governo possa far propria, perchè è una proposta di buon senso, intuitiva, semplice".

Commenti

Cristiano2

Mer, 27/04/2016 - 22:42

Ma guarda... Altri geni della finanza pubblica e dell'economia verde... Ci mancava che Tosi e compari cominciassero a sragionare forse turbati dalla cacciata dalla Lega... Proposta demente (come al solito togliere ai "ricchi" per togliere anche ai poveri che, se si devono muovere si trovano a pagare i carburanti più dello champagne) indicativa di come l'odio sociale che è la piaga più diffusa del nostro paese abbia contaminato tutte le zucche "vuote" sia a destra che a sinistra! E non parliamo del verdismo chic!

BiBi39

Gio, 28/04/2016 - 00:47

D'accordissimo cosi si paga anche in proporzione all'uso.