Pubblica sui social foto col figlio: uccisa dal compagno

Ha pubblicato una foto con il suo bambino su Facebook e poche ore dopo è morta: strangolata dal suo compagno

Ha pubblicato questa foto su Facebook e poche ore dopo è morta: strangolata dal suo compagno. Una storia terribile che arriva da Liverpool. La donna che vedete nell'immagine è Vikki Hull, mamma di un bimbo di due mesi. Dopo aver postato quella foto sui social di fatto la donna è stata uccisa dal suo uomo davanti agli occhi del neonato. Subito dopo l'omicidio, l'assassino è uscito e ha cominciato a vagare senza una meta per la città. Dopo qualche ora è stato fermato dalla polizia. Di fatto il raptus sarebbe scattato dopo una discussione tra i due. La madre del piccolo infatti non voleva che il bambino frequentasse la famiglia del compagno. E da qui ne è nata una violenta lite che ha portato l'uomo ad uccidere la sua compagna. Secondo alcune ricostruzioni del Mirror, la coppia non aveva dato segnali di instabilità a livello sentimentale. I due, anche per i vicini, apparivano come una coppia perfetta. La Hull spesso pubblicava foto del neonato su Facebook dando l'idea di una relazione serena. Ma a quanto pare la realtà è stata ben diversa e molto più crudele...

Commenti

seccatissimo

Gio, 05/10/2017 - 02:16

Anche con la migliore volontà, non riesco a comprendere certe reazioni violente ! Secondo me moltissime coppie si formano per ragioni irrealistiche e fondamentalmente sballate e per tanto troppo labili per resistere anche al più piccolo screzio !