Pugno in faccia al volontario del 118: filippino denunciato

L'aggressione è avvenuta durante un soccorso ad una 50enne, sul posto è intervenuta la polizia.

Nottata movimentata per il soccorritore del 118 fiorentino colpito da un pugno in faccia due sere fa durante il suo turno sull'ambulanza. L'uomo è stato picchiato da un 42enne di origine filippina subendo la frattura del setto nasale e 21 giorni di prognosi.

La sera del 29 dicembre attorno alle 23.30, l'ambulanza dei volontari si è recata in un locale di Firenze per soccorrere una 50enne di origini filippine.

Una volta arrivati sul posto, la vittima dell'aggressione si è assentata per qualche minuto per ricevere via telefono le indicazioni da parte della centrale. Al suo ritorno, vedendo gli animi dei parenti della donna piuttosto esagitati, ha cercatao di sedare la situazione frapponendosi fra i colleghi e gli stranieri.

Proprio in questa occasione, un 42enne di origine filippina, lo ha colpito con un pugno in faccia rompendogli il setto nasale. Per il volontario sono scattati subito i soccorsi, il flippino invece dovrà rispondere di lesioni aggravate.

Sembra che il diverbio sia nato mentre i volontari cercavano di capire in quale ospedale della zona trasferire la donna. I parenti della 50enne, non sentendosi coinvolti nelle scelte, hanno visto bene di far scattare la rissa.