"Pulcini triturati da vivi" Ecco dove nascono polli da carne

Il video diffusa da Essere Animali: la video inchiesta in una dei più grandi incubatori italiani per pulcini

Essere Animali

Pulcini trascinati su un nastro trasporatore, ammassati l'uno all'altro, gettati come se fossero oggetti di una catena di montaggio d'auto e infine - se malformi o feriti - triturati vivi. Sono queste le denunce che emergono dalla nuova inchiesta di "Essere Animali", che diffonde un video realizzato all’interno di un incubatoio, ovvero il luogo dove nascono i pulcini che saranno poi allevati come polli da carne.

Per realizzare il video, l'associazione ha fatto assumere una propria infiltrata in una delle più grandi aziende italiane. La telecamera nascosta ga registrato il primo giorno di vita di questi piccoli animali gialli. "A migliaia muoiono o rimangono incastrati con le zampe nei macchinari, ma i ritmi di lavoro non consentono alle operaie di prestar loro la minima cura - scrive in una nota l'associazione - Gli animali deboli e feriti sono tritati vivi in un maceratore. Così avviene la produzione industriale di oltre 525 milioni di pulcini destinati ogni anno al mercato della carne".

Nell'azienda oggetto dell'indagine nascono fino a un milione di pulcini ogni settimana. "Dopo la schiusa delle uova, che avviene in forni a temperatura controllata, gli animali sono scaraventati in una catena di montaggio - spiega Essere Animali - trasportati prima in un reparto in cui sono separati in base al sesso e successivamente vaccinati. Il rumore è incessante, i rulli sono stracolmi al punto che i pulcini rischiano il soffocamento oppure cadono, finendo per morire schiacciati sul pavimento. Quelli destinati alla macerazione possono attendere ore prima di essere uccisi".

Alla fine del processo di selezione e vaccinazione, i piccoli animali vengono trasportati in casse negli allevamenti intensivi dove verrannoi fatti ingrassare per 40 giorni prima di andare al macello. “Questi pulcini sono destinati a diventare la carne di pollo che troviamo nei supermercati - dicono dall'associazione - In Italia il consumo pro capite di questa carne è di 15,33 kg/anno e fino a quando rimarrà tale servirà un sistema di produzione industriale fatto di allevamenti intensivi e incubatoi, dove non c’è pietà nemmeno per i pulcini".

Commenti

GioZ

Mer, 31/01/2018 - 13:24

Mangio carne di tutti i tipi. Penso che tutti gli animali che utilizziamo come nutrimento, ancora più di quelli da compagnia, meritino di vivere quel poco che vivono senza sofferenze di sorta. Probabilmente quest'azienda è a posto da punto di vista legale, allora dite il nome e a chi distribuisce i pulcini rimasti vivi. Le petizioni servono a poco, ma boicottare le marche fruitrici di tanta crudeltà servirebbe molto di più.

RNA

Mer, 31/01/2018 - 13:24

BASTA STRAGE! SOLO LATTICINI E VEGETALI.

il sorpasso

Mer, 31/01/2018 - 13:36

Farei fare la stessa fine a chi permette una simile carneficina.

ORCHIDEABLU

Mer, 31/01/2018 - 14:34

Che orrore!!se si pagassero meno tasse le aziende non sarebbero costrette a velocizzare il lavoro di montaggio a catena.E'un cane che si morde la coda all'infinito.Se i lavoratori avessero piu' tempo non li ucciderebberero per farne cibo per altri animali (SPERO)e non per umani.Se tutti avessero il tempo per lavorare piu' dignitosamente potendo riflettere non farebbere cadere i poveri pulcini per terra calpestandoli,perche' capirebbero che il mondo e' affamato per le troppe ed assurde tasse.

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Mer, 31/01/2018 - 14:57

allevamenti del genere producono anche alimenti di scarsa qualità. o cambiano o vanno chiusi. per il resto, vogliamo far mangiare l'insalata anche alle volpi?

Ritratto di cangrande17

cangrande17

Mer, 31/01/2018 - 17:03

Vecchia storia, esce ciclicamente. Gli animalisti comincino a battersi per tutti gli animali e non solo per i PET.

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Mer, 31/01/2018 - 17:09

Che schifo ! : è un film horror ! : ma gli alieni sono qui non là . Yeeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh .

roberto62

Mer, 31/01/2018 - 17:31

QUI SOPRA LEGGO TROPPA IGNORANZA. I MANDANTI SONO QUELLI CHE MANGIANO CARNE DI POLLO E UOVA, GLI ALLEVAMENTI INDUSTRIALI SONO COSI. SI SAPPIA BENE CHE: I PULCINI DA CARNE VENGONO TRITATI VIVI SOLO SE MALCONCI MA VIVONO POCHI GIORNI ALL'INGRASSO. I PULCINI MASCHI DA RIPRODUZIONE PER UOVA (SPECIE DIFFERENTE E NON SFRUTTABILE PER CARNE) VENGONO TRITATI VIVI TUTTI, PERCHE' L'INTERESSE E' AVERE NUOVE GALLINE DA UOVA PER SOSTITUIRE QUELLE ESAUSTE. GIUSTO PER FAR RINSAVIRE CHI CREDE CHE LE COLPE SIANO ALTRUI. I POLLI DA RIPRODUZIONE DI GALLINE OVARO

veromario

Mer, 31/01/2018 - 17:32

ma in italia l'unico problema quando si tratta di animali sono i cacciatori.

cgf

Mer, 31/01/2018 - 18:34

NON GIUSTIFICO ASSOLUTAMENTE, ma è sempre stato così. Pare che ci siano persone che vivano nel limbo, una mattina si alzano e... mi ricordano quell'attivista che andò al fronte e si lamentò che le pallottole fossero vere.

cgf

Mer, 31/01/2018 - 18:37

@GioZ tutte gli allevamenti ad ogni latitudine e longitudine, nei 5 continenti... smette di mangiare pollo? anzi, smette di mangiare uova e tutto quanto le contiene? già perché la pratica di "scartare" i pulcini MASCHI è negli allevamenti di uova, per la produzione di carne poco imposta se maschio/femmina, il pollo è pollo.

Ritratto di Pippo1949

Pippo1949

Mer, 31/01/2018 - 20:40

Spero che sia stata fatta una denuncia all'AG.......

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Mer, 31/01/2018 - 20:55

E CHISSENEFREGA!!! Con tutti i casini che abbiamo NOI ITALIANI, con i politici fantocci e pagati per agire CONTRO L'INTERESSE NAZIONALE, con la continua cessione di sovranita`, con l'inesistente difesa dela nostra cultura, del nostro lavoro, della nostra stessa societa`, INVASA senza che nessuno protesti, con l'economia comandata dall'esterno, qualcuno pensa ancora ai pulcini? Ma mettetevi un paio di sandali giapponesi, cosi` non calpestate gli insetti!!

Trivenetino70

Gio, 01/02/2018 - 07:38

Lo Stato sa ma tace perchè gli torna comodo...c’è il partito animalista della Brambilla da votare, non sarà la soluzione a tutto ma almeno è un inizio...