Punta una pistola al vicino durante una lite condominiale

A Oggiona con Santo Stefano la diatriba tra due vicini di casa per questioni, pare, di parcheggio, degenera: denunciato uno dei condomini per minaccia aggravata

Spunta una pistola durante un litigio per questioni condominiali. Pomo della discordia sarebbero stati i parcheggi.

I fatti si sono svolti a Oggiona Santo Stefano, comune di poco più di 4mila abitanti in provincia di Varese.

Come riporta Varesenews a litigare sono stati due uomini, due vicini di casa, l’uno di 60 anni, l’altro poco più giovane, di 55, che non riuscivano ad appianare i contrasti relativi, pare, al parcheggio delle rispettive autovetture. La diatriba si è fatta talmente accesa da rendere addirittura necessario chiamare i Carabinieri. La scena infatti ha fatto davvero paura. Il dissidio tra i due, residenti nel medesimo edificio, ha suscitato terrore quando il cinquantacinquenne ha estratto una pistola e l’ha puntata al volto del conoscente.

Sul posto sono prontamente arrivati i militari della stazione di Fagnano Olona che, una volta in loco, hanno subito iniziato la perquisizione domiciliare del cinquantacinquenne. Gli uomini in divisa hanno controllato l’abitazione stanza per stanza e così hanno trovato una pistola ad aria compressa, di libera vendita, priva però del tappo rosso.

L’arma è stata sequestrata in attesa delle decisioni dell’Autorità giudiziaria. L’oggionese è stato denunciato per minaccia aggravata.

Si sa, la convivenza in un condominio non è sempre facile e spesso per dirimerle ci si rivolge al Tribunale: purtroppo non mancano casi davvero drammatici, come era accaduto ad un uomo di Pavia di 41 anni a cui il vicino aveva dato fuoco a causa dei rumori molesti.