Quell'allerta degli 007 russi ai servizi segreti belgi

L'avviso, rimasto inascoltato, era stato lanciato il 14 marzo

I servizi segreti russi avevano allertato gli 007 belgi di possibili attacchi da parte dei militanti dell'Isis e tra i possibili individui a rischio erano stati indicati i fratelli Ivan e Alexei Dovbash, cittadini bielorussi, e Marat Yunusov, originario del Daghestan ma con passaporto bielorusso.

Lo riporta LifeNews. L'emittente ne aveva dato notizia già lo scorso 14 marzo. I servizi bielorussi hanno dichiarato oggi che sono in corso "accertamenti". I fratelli Dovbash, contattati in giornata dalla radio bielorussa "Liberta", hanno però "negato ogni coinvolgimento".

Commenti

mila

Mar, 22/03/2016 - 17:12

Yunusov, "originario del Daghestan", una delle province del Caucaso, dove, come in Cecenia, secondo i media occidentali i crudeli Russi opprimono la povera popolazione locale.