Quelle "battaglie di civiltà" comodo alibi per la censura

Da un po' di tempo un nuovo spauracchio censorio si aggira per le cronache politiche, nei salotti e nei tg, nei dibattiti, negli slogan di partito, nel linguaggio dei vari Renzi, Boldrini, Bonino o Fazio: la «battaglia di civiltà». Espressione perfetta, dal suono solenne, che ha il gran pregio di mettere la parola fine a qualsiasi discussione scomoda, e la funzione di schiacciare in culla fin dal primo accenno qualsiasi vagito di spirito critico. Che cos'è una battaglia di civiltà? È qualcosa che viene spacciata per giusta e intoccabile, tale da non ammettere diritto di replica. Infatti - va da sé - soltanto una persona incivile può opporsi a una battaglia di civiltà; e perbacco! Noi viviamo in un Paese di antica civiltà che non può consentire di esprimersi in pubblico - e se possibile neanche in privato - a chi se ne dimostra privo. Basta porre la fatidica premessa, e il gioco è fatto: il ricorso all'eutanasia è una «battaglia di civiltà», lo ius soli è anche questo una «battaglia di civiltà», la fecondazione eterologa è una «battaglia di civiltà», il matrimonio omosessuale è ancora più civile di quello eterosessuale; l'ambigua legge sulla tortura (che delega all'arbitrio del giudice la presenza di un «danno pischico») è il trionfo della civiltà, e naturalmente tutti i reati d'opinione (che riguardino il fascismo, i gay, le religioni eccetera) saranno pure antiliberali ma, che diamine, sono «battaglie di civiltà». E c'è infine la madre di tutte le «battaglie di civiltà»: quella che apre agli immigrati, indiscriminatamente, i confini dello Stato.

Nulla di nuovo sotto il sole, si potrebbe pensare: questa è solo la nuova maschera dietro alla quale si nasconde il pensiero politicamente corretto. Sarà, ma non è precisamente così che l'ideologia progressista e giacobina mira a stabilire sulla società quella egemonia totalitaria esaltata a suo tempo da Antonio Gramsci?

Commenti
Ritratto di raffaelelupo

raffaelelupo

Mar, 25/07/2017 - 11:10

Mi viene da pensare: tutte le "battaglie di civiltà" sono vantate dalla stessa parte. Quella che combatté la battaglia di civiltà alla stazione di Bologna contro i neonati sui treni provenienti dal Friuli e dalla Dalmazia, L'arma usata? il latte destinato ai bambini stessi e versato sulla massicciata. C'è da meditare...

Aegnor

Mar, 25/07/2017 - 12:02

I fascisti hanno solo cambiato una camicia con un'altra di altro colore

dagoleo

Mar, 25/07/2017 - 13:03

Battaglie di civiltà da una incivile. Cosa dobbiamo dire? state attenti a votare alle prossime elezioni, questi sono come Pol Pot (era uno di loro). Gli ex comunisti sono capaci di qualunque efferatezza, coperta dietro la cortina del politically correct e della battaglia di civiltà. Non so cosa altro potranno inventarsi, ma una cosa è certa, il loro è un progetto ben studiato e delineato per ridurre alla schiavitù ed al silenzio il popolo italiano. Stiamo attenti rischiamo di trovarci sotto una dittatura senza neppure accorgercene.

Aegnor

Mar, 25/07/2017 - 13:44

Prove pratiche di dittatura

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Mar, 25/07/2017 - 16:46

E' inutile che fanno le battaglie di civiltà, ci sarà sempre un PASQUINO che li sommergerà di meringa.

Fossil

Mar, 25/07/2017 - 17:10

È anche sopportare questo governicchio di impediti è una battaglia di civiltà? Che incubo!

Ritratto di tomari

tomari

Mar, 25/07/2017 - 17:17

Per favore, risparmiateci di mostrare quella faccia di questa insulsa donna.

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Mar, 25/07/2017 - 17:30

La battaglia di civiltà sarebbe quella di eliminare, politicamente s'intende, la boldrini e tutti i komunistoidi che infestano l'Italia. Tutto il resto è aria fritta!

Ritratto di malatesta

malatesta

Mar, 25/07/2017 - 17:31

Di conquiste ottenute da queste Battaglie di Civilta' mi sembra che nessuno ne abbia mai viste..anzi, appaiono sempre di piu' come amare sconfitte delle quali la peggiore e' la POVERTA', seguita dal DEGRADO CIVICO e dalla CORRUZIONE.La ciliegina sulla torta? Il DEBITO PUBBLICO. In che mondo vive la Signora?

roseg

Mar, 25/07/2017 - 17:35

ANCORA LA sboldrina BASTAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!!!!!!!!!!!!

onurb

Mar, 25/07/2017 - 17:41

"La battaglia di civiltà" è, oltre a un espediente per cercare di censurare le opinioni contrarie, la locuzione dietro cui chi la utilizza nasconde la mancanza di argomenti.

VittorioMar

Mar, 25/07/2017 - 17:42

..MA SE HANNO CANCELLATO TUTTE LE CIVILTA' .QUELLA GRECA...QUELLA ROMANA...PERSINO L'ILLUMINISMO....E PARLANO DI CIVILTA'...!!!...NON SIETE CREDIBILI...!!

Happy1937

Mar, 25/07/2017 - 17:42

Come fanno degli incivili come i politici sopra richiamati a fare battaglie di civilta'?

Ritratto di TreeOfLife

TreeOfLife

Mar, 25/07/2017 - 17:49

Introiezione culturale attraverso meccanismi proiettivi di soggetti affetti da patologie gravi.

leopard73

Mar, 25/07/2017 - 18:00

direi che siamo già in dittatura manca che ritorni al governo il bischero!!! speriamo mai e che sparisca dalla politica ha già fatto danni per anni luce a venire il ciarlatano.

zen39

Mar, 25/07/2017 - 18:08

Sul termine "civiltà" ce ne sarebbe da dire. Ma per la sinistra è semplicemente un termine molto comodo per giustificare qualsiasi atteggiamento o idea contrarie all'ordine naturale delle cose. Chi è contrario ad esempio al matrimonio omosessuale è "incivile" gretto, rozzo, preistorico. Loro sono l'elìte della civiltà appartengono ad una razza superiore. Ecco perchè accettano di far lavorare i nuovi schiavi la cui invasione agevolano in tutti modi.

Fjr

Mar, 25/07/2017 - 18:13

La vera civiltà sta nel dare al popolo la possibilità di votare e scegliere da chi essere governato,visti i risultati siamo governati da incivili da ben 4 legislature

flip

Mar, 25/07/2017 - 18:17

battaglie di "civiltà?" sono quelle dei no global, quella sostenuta da giuliani a genova. i no tav, insultare la polizia ed i carabinieri e tante altre schifezze komuniste.

bozzolik

Mar, 25/07/2017 - 18:28

viva l'inciviltà

Marcello.508

Mar, 25/07/2017 - 18:28

E anche una battaglia di civiltà dire che l'attuale terza carica dello stato ha "stufato"! Si, lo è! E se non lo fosse, io lo dico ugualmente. E vattene via, su, hai proprio stufato con tutte ste menate con cui gli italiani sono classificati ignoranti perchè il pensiero illiuminante di questa maestrina deve travalicare qualsiasi cosa, qualsiasi pensiero, qualsiasi limite. La sua supposta superiorità morale rimarrà solo una supposta. Nientaltro.

carpa1

Mar, 25/07/2017 - 18:37

Battaglia di civiltà: l'ultima parola d'ordine coniata da questi s.t.r.o.n.z.i. Certo che parlare di s.t.r.o.n.z.i riferito a questi esseri immondi non è politically correct. Ma chi se ne frega; è solo la verità e dopo tutto quello che hanno combinato a danno del paese è poi il minimo che si possano aspettare.

Ritratto di centocinque

centocinque

Mar, 25/07/2017 - 18:38

Battaglie del cavolo, altro che civiltà

Boxster65

Mar, 25/07/2017 - 18:40

La battaglia di civiltà è quella di non far venire qui frotte d'incivili e sottoculture. Mandiamogli la Boldrini e tutti i cattokomunisti al loro domicilio.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Mar, 25/07/2017 - 18:45

Ogni battaglia è violenta, nessuna battaglia è civile. Battaglia di civiltà equivale a dare schiaffi carezzando. Belle figure retoriche eh, molto belle, solo che mistificano la realtà. Vorrei scaldarli coi ghiaccioli...

clamor

Mar, 25/07/2017 - 18:54

Il partito dal quale proviene questa illustrissima signora, non ha mai nascosto la sua vicinanza verso le nazioni che amano in maniera sopraffina le "battaglie di civiltà", tanto da diventare vere e proprie azioni di polizia politica, come la Corea dl Nord, la Cambogia di Pol Pot o la Grande Madre Russia targata CCCP. Probabilmente spera di portare quel tipo di "democrazia" anche da noi e, perchè no, aprire qualche buon gulag per i più indisciplinati.

Anonimo (non verificato)

marcogd

Mar, 25/07/2017 - 19:01

"State attenti a votare alle prossime elzioni". Sono d'accordo. Ma allo stesso modo sono certo che di elezioni non se ne faranno piu'. Oppure, saranno "formali", in quanto il risultato eventualmente avverso alla Nomenklatura verra' immediatamente ribaltato da Presidenti della Repubblica o chi per essi, appellandosi alle previsioni concesse dalla Costituzione -lo diciamo per buona pace dei Sinistri- ed il potere restituito al Partito Unico.

Santippe

Mar, 25/07/2017 - 19:12

Complimenti a Dario Fertilio per aver messo in evidenza una trappola linguistica. Chi intende spacciare una propria opinione per "battaglia di civiltà" è probabile che sia un imbroglione. Un'altra riflessione mi pare opportuno fare è sull'abusato, da una specifica parte politica, del termine "progressista".

Ritratto di Svevus

Svevus

Mar, 25/07/2017 - 19:20

Aveva visto giusto il grande avvocato francese Eric Delcroix scrivendo " La deriva della legge e dei giudici verso lo psicoreato " . Invito tutti a rileggere le sue fondamentali parole in proposito !

Ritratto di gangelini

gangelini

Mar, 25/07/2017 - 19:22

Anche Macron fa la sua 'battaglia di civiltà' in Libia, tutta francese però.

8

Mar, 25/07/2017 - 19:27

@ raffaelelupo - Grazie per l'aneddoto. L'argomento meriterebbe un approfondimento su "il Giornale"

Ritratto di venanziolupo

venanziolupo

Mar, 25/07/2017 - 19:30

Aegnor NON BESTEMMIARE !!! paragonare il comunismo al Fascismo è un insulto all'intelligenza della gente !!!

Ritratto di llull

llull

Mar, 25/07/2017 - 19:38

@raffaelelupo: i profughi arrivavano dalla Dalmazia e dalla VENEZIA GIULIA, non dal Friuli. La regione Venezia Giulia, che comprendeva l'Istria e Fiume, in seguito alla cessione della sovranità italiana divenne così piccola che venne attaccata al Friuli. Per questo motivo oggi la regione si chiama Friuli-Venezia Giulia, ma prima de 1948 non era così.

achina

Mar, 25/07/2017 - 19:51

Egregio Fertilio, per fortuna che ci sono la PRESIDENTA Boldrini e questo governo, altrimenti torneremmo al FASCISMO.

ziobeppe1951

Mar, 25/07/2017 - 20:45

L'espressione maxima dell'inciviltà kkkomunista

Ritratto di ohm

ohm

Mar, 25/07/2017 - 21:21

Non vogliamo più vedere quella faccia....dopo mangiato fa venire maldistomaco......bastaaaaa!

Ritratto di caster

caster

Mar, 25/07/2017 - 21:50

Ci sono due tipi di fascisti,i fascisti e gli antifascisti. Oggi gli antifa sono i più pericolosi.

sergio_mig

Mer, 26/07/2017 - 02:59

EBBENE, ALLORA IO SONO UNA PERSONA INCIVILE E DICO BASTA A QUESTE BAGGIANATE DETTE DA PERSONE IMPOSTORI CHE HANNO PORTATO IL CERVELLO ALL'AMMASSO.. STIAMO VIVENDO IN UN LURIDUME SENZA PRECEDENTI DOVE NOI HBBIAMO PERSO I DIRITTI E GLI INVASORI POSSONO VIOLARE IMPUNEMENTE LE NOSTRE REGLE? Gente al governo che non rappresentano nessuno e pretendono di imporci le loro volontà i loro interessi di bottega.

Silviovimangiatutti

Mer, 26/07/2017 - 06:32

Solo senza elezioni certa gente poteva essere eletta e così è stato. Rimpiango Silvio e capisco che è ora di trasferirsi in un altro paese. Napolitano, D'Alema, Renzi, Gentiloni siete stati gli artefici di questa catastrofe, La Boldrini è stata solo una conseguenza delle vs. scelte scellerate.

gpl_srl@yahoo.it

Mer, 26/07/2017 - 07:35

i media che non si vergognano di parlarci di continuo di questa emerita signora!

Antenna54

Mer, 26/07/2017 - 08:04

Al solo vederne la fotografia mi si rivolta lo stomaco.

Luigi Farinelli

Mer, 26/07/2017 - 08:31

La "battaglia di civiltà" contro l'uomo occidentale (sempre brutto, sporco e cattivo e oppressore delle donne) era già a buon punto quindici anni fa in Svezia e Norvegia quando gli effetti dell'immigrazione senza regole imposta dal femminismo (stupri, al 75% di immigrati e città a ferro e fuoco) avevano fatto dire a una sociologa scandinava: "Le donne norvegesi hanno voluto la sharia? Ora portino il velo, l'hanno voluto loro!" Altre "battaglie" stanno arrivando dai "civilissimi" Paesi Oltralpe (Germ, UK, Fr.,Scandinavia): sbolognamento dell'incesto ("basta usare il preservativo"); della necrofilia ("basta che il caro estinto, prima di morire, acconsenta per iscritto"); matrimonio con bestie domestiche (richiesto in Olanda): la pedofilia (Radicali italiani, Soros in testa, spingono da decenni). Una "battaglia di libertà" e un "nuovo diritto" non possono essere negati a nessuno!