Quelle strane analogie: a novembre Lufthansa rischiò la tragedia

Un Airbus, in volo tra Bilbao e Monaco di Baviera, rischiò un grave incidente a causa del funzionamento difettoso di alcuni sensori. I piloti riuscirono a riprendere il controllo del veicolo solo dopo aver spento il computer di bordo

La tragedia di oggi si poteva in qualche modo evitare? C'erano già stati precedenti? Lo scorso 5 novembre, come scrive il Corriere, "fu evitata per poco un’altra tragedia ad un Airbus della famiglia A320. Un aereo passeggeri della compagnia Lufthansa, un A321 in volo tra Bilbao e Monaco di Baviera, è stato vicino a un grave incidente, presumibilmente per il funzionamento difettoso di alcuni sensori".

Secondo le prime ricostruzioni fornite dallo Spiegel, "a provocare i malfunzionamenti in fase di decollo sarebbe stato il ghiaccio accumulatosi sui sensori, che hanno dunque passato informazioni errate al sistema dell’aereo. Da un’altezza di 9mila metri l’A321 avrebbe perso quota, circa mille metri al minuto, senza che i piloti potessero invertire la rotta con le cloche. Solo dopo aver spento un computer di bordo, i piloti hanno potuto riprendere il controllo del velivolo".

All'epoca, l'Airbus, con a bordo 109 passeggeri, potè atterrare a Monaco in completa sicurezza.

Commenti

cgf

Mar, 24/03/2015 - 19:39

è dall'ncidente del volo Air France 447 che ogni volta che volo con airbus penso sempre ai sensori. Certo, ANCHE QUESTA VOLTA, diranno che è colpa dei piloti, che qui che la, ma, ANCHE QUESTA VOLTA, vi sarà un richiamo di massa dei A3xx

Ritratto di franco_DE

franco_DE

Mar, 24/03/2015 - 20:08

mi delude la Lufthansa.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mar, 24/03/2015 - 20:37

Se dall'esame del "recorder" risulterà un "errore" del computer di bordo si avvalorerà la soluzione che il controllo "umano" del velivolo è una condizione indispensabile per la sicurezza di volo.