"Qui falsi di Modigliani" Chiusa mostra a Genova

Chiusa la mostra su Modigliani a Genova. C'è il sospetto che tra i quadri esposti possano esserci alcuni falsi. Scatta il sequestro

Chiusa la mostra su Modigliani a Genova. C'è il sospetto che tra i quadri esposti possano esserci alcuni falsi. E sono stati gli stessi organizzatori della mostra ad annunciarne la chiusura: "Palazzo Ducale e MondoMostre Skira, a fronte degli accertamenti investigativi ancora in corso, scelgono autonomamente per rispetto del pubblico e dei visitatori di anticipare di tre giorni la conclusione della mostra che pertanto da oggi non sarà più visitabile". La decisione è arrivata in seguito all'inchiesta su presunte opere false. "Palazzo Ducale - si legge nella nota pubblicata sul sito web - prende atto dell'iniziativa della Procura di Genova, alla quale ha fornito come doveroso la massima collaborazione. In conseguenza del procedimento in corso e indipendentemente dalle sue evoluzioni e da come si concluderà, Palazzo Ducale ha subito consistenti danni d'immagine e materiali (e rischia di subirne ulteriori) e si configura esclusivamente come parte lesa".

Palazzo Ducale "rimarca di non avere organizzato direttamente la mostra avendone commissionato la realizzazione e la selezione delle opere, a un partner di prestigio nazionale e internazionale come MondoMostre Skira con cui, da anni, ha avviato una consolidata e importante collaborazione a partire dalle mostre 'Frida Kahlo' e 'Da Van Gogh a Picasso. Capolavori dal Museo di Detroit', quarta mostra italiana per numero di visitatori nel 2016. MondoMostre Skira ha scelto un curatore, Rudy Chiappini, per oltre 20 anni direttore del Museo d'arte di Lugano, curatore riconosciuto di mostre di respiro internazionale, tra cui anche su Modigliani, e mai in alcun modo discusso dalla comunità scientifica. Per questo Palazzo Ducale ritiene di aver operato con i tradizionali criteri di prudenza e di attenzione sia con l'individuazione di un partner di grande esperienza internazionale (nei confronti del quale e del suo presidente Massimo Vitta Zelman, alla luce della positiva esperienza maturata negli anni, non può che esprimere piena fiducia) sia accettando una curatela scientificamente riconosciuta. Palazzo Ducale conferma la propria fiducia nella magistratura e si riserva di tutelare in ogni sede i propri diritti e la propria immagine".

Commenti

Alberindo

Ven, 14/07/2017 - 12:02

Che squallore seguire le fantasie del sig. Pepi e chiudere una Mostra sicuramednte valida!

giovinap

Ven, 14/07/2017 - 13:58

quasi tutti i quadri di modì che sono in giro , sono falsi , modigliano visse poco e dipinse meno .

Ritratto di direttoreemilio

direttoreemilio

Ven, 14/07/2017 - 14:34

e pure erano state dichiarate vere dal vostro amato critico d´arte, il piú capace secondo Costanzo.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 14/07/2017 - 14:44

Chissà perchè non esistono, in giro per i musei, dei falsi di Michelangelo o di Raffaello.

giovinap

Ven, 14/07/2017 - 15:24

il critico capace , quanto il nome dell'autore del dipinto(da esaminare) più è altisonante , più il "critico rivelatore" guadagna , se invece da la cattiva notizia che è un falso , allora c'è poco grasso che cola .

Zizzigo

Ven, 14/07/2017 - 17:50

Addio Modì! I tuoi quadri, veri e/o falsi, spariranno per sempre. La giustizia non perdona.