La rabbia del tecnico italiano: "Mi sento tradito dal mio paese"

Le dure parole di Gino Pollicardo

"Quello che mi fa rabbia è che non solo fanno fatica a portarci indietro vivi. Ma che hanno faticato anche a riportare due morti. Mi sono sentito tradito dal mio Paese". Sono parole durissime quelle di Gino Pollicardo, uno degli ostaggi liberati in Libia. In una intervista a Piazza pulita il tecnico racconta i mesi di prigionia e poi lancia due stoccate: una al ministro degli Esteri e una al premier.

"Quando sono rientrato in Italia, Paolo Gentiloni mi ha abbracciato e mi ha detto: "È finita". Allora io gli ho risposto: "No, ministro, è finita quando siamo partiti in quattro e torniamo in quattro". E poi ne ha pure per Matteo Renzi: "Non accetto che un presidente del Consiglio dica: "Non capisco cosa ci facevano 4 tecnici italiani in Libia e magari accende la televisione con il gas che arriva da Mellitha. La cosa triste è che uno si alaza all 4:30 del mattino per andare a prendere un aereo perché l'Italia non ti dà altre possibilità".

Annunci
Commenti

morghj

Ven, 11/03/2016 - 09:30

Bisogna dire, fuori da ogni ipocrisia o retorica, che chi si offre di andare a lavorare in territori pericolosi, lo fa sempre consciamente, a proprio rischio e pericolo, per poter percepire uno stipendio notevolmente , e sottolineo notevolmente superiore a quello che percepirebbe in Italia per fare lo stesso lavoro. Detto questo, non capisco ne accetto,tutte le lamentele e gli ohimè che si sentono ogniqualvolta si presentano delle problematiche.

jeanlage

Ven, 11/03/2016 - 09:56

Il signor Pollicardo ci racconta quale era il suo stipendio per andare il Libia nella situazione di caos che c'era?. Se era uno stipendio normale, è stato poco intelligente; se c'erano diarie molto alte, vuol dire che sapeva di correre un alto rischio. E adesso che vuole, fare pure la vittima? Ringrazi ed abbia il buon gusto di stare zitto!

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 11/03/2016 - 10:23

Mi scuso con Policardi sia per gli sgovernanti itagliani(non voluti né votati da me) sia per i commenti demenziali dei sinistroidie comunistardi qui presenti!

Ritratto di Loudness

Loudness

Ven, 11/03/2016 - 10:51

Ai due rimbambiti e invidiosi sopra (classico degli italiani specie di sinistra), vorrei ricordare che se possono condurre la vita che conducono è grazie al petrolio ed il gas che qualcuno fa arrivare in Italia anche a fronte di mille pericoli e giustamente, notevolmente retribuito. Se qualcuno ha il coraggio di andare all'inferno per guadagnare qualche soldo in più e grazie al suo coraggio ne beneficia la collettività ivi comrpesi i due rimbambiti che mi hanno preceduto, bisogna solo fare un monumento a costoro. Capito pusillanimi invidiosi?

Tuvok

Ven, 11/03/2016 - 11:16

Signora jeanLAGER, lei è una persona di una BASSEZZA MORALE INCOMMENSURABILE o quantomeno il suo presunto cervello non funziona correttamente. Quando il software di un computer ha dei problemi tali da non poter essere risolti attraverso le consuete procedure, come ultima spiaggia è possibile attivare una funzione che lo riporta "indietro nel tempo" cioè ripristina le caratteristiche originarie, che aveva la prima volta che è stato acceso. Ovviamente questo implica che tutti i files, programmi, aggiornamenti ecc. che hanno costituito la "vita" del computer vengano azzerati. Cortesemente faccia la stessa cosa con suo cervello, lo riporti al PRIMO VAGITO cancellando la sua INUTILE VITA, dopodiché riprovi a DIVENTARE UN ESSERE UMANO.

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Ven, 11/03/2016 - 11:25

TUTTI GLI ITALIANI si sentono DELUSI e ABBANDONATI. Ma loro fanno gli "gnorri". NON VOGLIONO SENTIRE!!!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 11/03/2016 - 11:27

questi 4 sfortunati, saranno il futuro di F.I. perchè sicuramente hanno capito che il PD fa schifo!! e continuate a criticare berlusconi, continuate... :-)

roberto del stabile

Ven, 11/03/2016 - 11:41

se non si vuol correre rischi si rimane a casa e ci si accontente dello stipendio contrattuale italiano.altrimenti si va a guadagnare molto con molto rischio.punto.lo stato italiano non riesce a proteggere i cittadini in italia immaginiamoci all'estero in zone di geerra!!!!ma lo sa chi sono i nostri ministri GENTILONI ALFANO PINOTTI RENZI e allora cosa si puo' sperare???

morghj

Ven, 11/03/2016 - 11:50

Secondo qualche microcefalo qui presente, che non capisce nemmeno la differenza che c'è tra la testa ed il cxxo, quando si dice che lo stipendio in certe situazioni è alto proprio perchè si tiene conto del rischio, dovrebbe anche capire che se le cose vanno bene siamo tutti contenti, ma se non vanno come dovrebbero, non ci si può poi lamentare all'infinito e pretendere chissà che cosa dallo stato e dalla collettività.

ziobeppe1951

Ven, 11/03/2016 - 12:05

Morghj ...janlager...qui si sta parlando di lavoratori, non di un tale di nome Regeni

Ritratto di rapax

rapax

Ven, 11/03/2016 - 12:14

ma com'è che è sempre "facile" portare a casa le "damine" de sinistra o i cog..oni che fanno i "volontari" umanitari?? cos'è la sinistra mette mano subito al "portafogli" e non bada a spese?:le due simone, la sgrena, le due imbecilli pro islam...??

Aleramo

Ven, 11/03/2016 - 12:28

Certo che sapevano di correre un rischio, ma è troppo chiedere che lo Stato dove sei nato abbia le palle di proteggerti e portarti a casa vivo? Perché non mandiamo i nostri paracadutisti a proteggere gli Italiani in Libia? Uomini come questi continuano a tenere alto il nome dell'Italia in Libia, dovremmo ringraziarli, altro che gli incapaci che ci governano, capaci solo di inanellare brutte figure in tutto il mondo.

kayak65

Ven, 11/03/2016 - 12:40

le 2 cretine pro isis sono tornate sane salve e ingrassate pure. uno dei maro' e' ancora india, arrestato ingiustamente mentre difendeva una nave italiana. se dovete commentare non fatelo su persone che in libia o india sono andate per lavorare!

linoalo1

Ven, 11/03/2016 - 12:57

Solo Rabbia???Quando saprà la verità,se mai verrà detta,allora,come la prenderà????

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Ven, 11/03/2016 - 13:05

@Aleramo Ven, 11/03/2016 - 12:28: per proteggere le Ditte Italiane che lavorano in Paesi "a rischio" NON si possono mandare Soldati regolari; questo per migliaia di motivi diplomatici e non. Tutte le Ditte, penso, fanno affidamento a sorveglianza privata e autorizzata dal Paese ospitante. Non vomitiamo le solite caxxate sullo stipendio e quanto altro. Se si è dipendenti e la Ditta assume impegni o vai o sei fuori. Quindi evitiamo di scrivere fesserie in tal senso. Qui il discorso è molto diverso, NON chiaro e con MOLTI lati oscuri quindi lo "sfogo" potrebbe essere giustificato. Che il governo ha FALLITO questo è CHIARO a TUTTI. Si ricordi che abbiamo ancora due Soldati PROFESSIONISTI nelle mani dell'India per aver OBBEDITO agli ORDINI governativi. Anche questo E' CHIARO a TUTTI gli ITALIANI. Il governo PROVI il contrario!!!

guardiano

Ven, 11/03/2016 - 13:06

Qui ci sono tre imbe.lli che chiamarli Italiani si pronuncia una bestemmia offensiva che offende il genere umano, scommetto che i tre sono dei baxxxdi parassiti che vivono con le spalle coperte da qualche partito, sindacato o onlus che fanno affari con l'immigrazione

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Ven, 11/03/2016 - 13:06

@morghj Ven, 11/03/2016 - 11:50: per fortuna Lei ha capito tutto!!

soldellavvenire

Ven, 11/03/2016 - 13:19

ecco se il signor pollicardo avesse avuto il buon gusto di ringraziare per la sua liberazione visto che la spesa sostenuta non gli viene nemmeno addebitata, o quantomeno di stare zitto, non avremmo potuto godere delle meravigliose opinioni dei bananas, che nemmeno da svegli si rendono conto di quanto è ridicolo prendersela con "lo stato" ogni volta che succede una disgrazia: prendetevela con Dio, piuttosto, siate coerenti a voi stessi

JELENAV

Ven, 11/03/2016 - 13:20

VOI ITALIANI SIETE TANTO VIZIATI. SEMBRA CHE STATO DEVE CURARE CITTADINI COME SONO FOSSE BAMBINI INDIFESI. ANCHE IO SONO CITTADINA ITALIANA (ACQUISITA), MA NON RIESCO CAPIRE COME MAI CHE UN INDIVIDUO CHE VADA IN PAESI DI RISCHIO NON HA UNA SUA VALUTAZIONE DI PERICOLO, INVECE DEVE ESSERE COCCOLATO DALLO STATO OGNI VOLTA. E IMPORTANTE CAPIRE CHE SIAMO NOI RISPONSABILI DI TUTTO CHE FACCIAMO.

scarface

Ven, 11/03/2016 - 13:41

Strano che il 50% del popolino di sinistra, rapito quando era inutilmente in zone di guerra, non abbia fatto la stessa fine dei due poveri tecnici.

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 11/03/2016 - 13:52

jelenav le cose sono due : o sei uno dei soliti troll sinistroide oppure, ringrazia i pidioti che ti hanno fatto diventare "itagliana" sui documenti ma che non lo SARAI MAI EFFETTIVAMENTE!

roseg

Ven, 11/03/2016 - 14:09

"Mi sento tradito dal mio paese" TRANQUILLO NON SEI IL SOLO.

Ritratto di Matko Srzich

Matko Srzich

Ven, 11/03/2016 - 14:32

morghj..... se come dici tu...allora i "foreign fighters"anche loro rischiano la vita per un stipendio ellevato. Molti vanno rischiando la vita ma sanno se rimangono vivi torneranno a casa straricchi.I tecnici italiani specalizzati cosa dovevano fare? Rifiutare per poi essere licenziati? LO stato li garantiva un altro lavoro in Italia? Mi sembri proprio tu un ipocrita .

Tuvok

Ven, 11/03/2016 - 14:40

Signora Jelena, IN QUESTO PAESE quando un OPERAIO viene mandato in un PAESE STRANIERO dall'AZIENDA PER CUI LAVORA non può scegliere se accettare o no, anche se si tratta di un paese ad alto rischio perchè se RIFIUTA l'azienda lo LICENZIA. Inoltre lo Stato era coinvolto perchè i rapitori hanno chiesto un RISCATTO in cambio della LIBERAZIONE dei nostri cittadini. Cortesemente smetta di scrivere scemenze e se gli Italiani non le piacciono sappia che nessuno le vieta di andare a vivere in un altro paese.

Ritratto di Ubidoc

Ubidoc

Ven, 11/03/2016 - 14:54

Questo Pollicardo è caduto dal pero ? Ma l'hanno obbligato a guadagnare un salario maggiore per andare a lavorare in paesi ad alto rischio ? Ma voleva che lo stato italiano gli mettesse la guardia del corpo mentre lavorava ? Ma questi individui non firmano una liberatoria dove accettano i rischi insieme al salario senza rompere le palle con i soliti piagnistei con "lo stato che non li difende"se poi succede un guaio ? Ma la smettano ed accendano un cero per non essere stati ammazzati invece che lamentarsi.

Marzio00

Ven, 11/03/2016 - 14:58

@ morghj & jeanlage: avete la luce in casa? Avete il gas in casa per cucinare e scaldarvi? Secondo Voi da dove arriva? Tranquilli che tra poco il problema non si porrà più ritorneremo a scaldarci con le stufa a legna. P.S.: meglio le cooperanti per i "ribelli siriani" vero?

Ritratto di mircea69

mircea69

Ven, 11/03/2016 - 15:06

Lo Stato non deve pagare riscatti a organizzazioni criminali (cosi come impediva il pagamento dei riscatti all'anonima sequestri congelando i beni ai familiari dei rapiti). L'Italia paga regolarmente, i criminali lo sanno e paradossalmente questo mette maggiormente a rischio gli italiani che lavorano in zone pericolose.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Ven, 11/03/2016 - 15:13

Inaccettabili sono le critiche di questo signore verso uno Stato che nulla ha fatto per mandarlo in Libia a lavorare. Sapeva benissimo il pericolo che correva o pensava d'essere così ben remunerato per la sua bella faccia? Se tutto andava bene i soldi erano suoi. Se le cose vanno male, i soldi sono sempre suoi e la colpa é dello Stato. No, non mi sta bene. Prego un briciolo di serietà ed onestà.

Ritratto di EMILIO1239

EMILIO1239

Ven, 11/03/2016 - 15:39

Chi lascia il proprio paese, per eseguire dei lavori onesti che portano beneficio a a tutta la nazione, meritano rispetto e onore. Sono i martiri del dovere. I nostri poltronai e i loro sudditi, non lo potranno mai capire. Ho lasciato l'Italia da 26 anni, per vivere libero e felice dalle imposizione politiche, tasse assurde. Potevi creare tutto, senza alcun merito se non eri appoggiato da un partito. Vivo in un paese dove la ricchezza è una chimera. Un paese che mi ha ridato vita e felicità. Per chi non lo conosce, questo paradiso, si chiama Cuba.

Ritratto di Giaguas

Giaguas

Ven, 11/03/2016 - 16:04

Egregio Pollicardo..perche' rischiare la vita per pochi dollari in piu', quando basta far carriera nel Piddi' per avere stipendi , privilegi, diarie e rimborsi folli, senza peraltro rischiare nulla, neppure le elezioni e pur creando danni al paese.!! Almeno Lei lavorava, mentre la Sgregna e le due piccole stupide, socialmente dannose, proprio nulla. Ed abbiamo pagato miliardi di lire...

Ritratto di Giaguas

Giaguas

Ven, 11/03/2016 - 16:14

Mentre i Maro' non interessano a nessuno...tanto meno a i due avvocati Inglesi che Renzi ha incaricato..

Ritratto di Giaguas

Giaguas

Ven, 11/03/2016 - 16:24

E che lavoro facevano Vanessa e Greta, per pagare 12 miliardi di lire per il loro recupero...La' dovevano lasciarle, come per la Sgrena, per cui e' morto Calipari...Bravo Renzi..!!

Cheyenne

Ven, 11/03/2016 - 16:31

scusate ma quale stato?

guardiano

Ven, 11/03/2016 - 17:23

Anna 17 spero che 17 siano i tuoi anni e la tua uscita sia dovuta a ingenuità e non a ideologia politica, le ambasciate oltre ad altre mansioni hanno il compito di tutelare proteggere e assistere i loro cittadini, te capit.

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 11/03/2016 - 17:51

Giaguas,scusa ma per le due filo-jihadiste sono stati pagati 12.000.000 di dollari con cambio in euro circa 10.000.000 che tradotto n vecchie lirette sono pari a 19.362.700.000 che diviso per i kg delle due pienotte(circa 120 in due)fanno 161.355.833,33 al chilo...azzz ci sono costate più dell'oro!