Il racconto del surfista: "Così ho messo in fuga lo squalo"

Il drammatico racconto di Mick Fanning: "Un miracolo essere ancora vivo"

Dopo aver messo in fuga uno squalo, il surfista Mick Fanning, 34 anni racconta quei momenti da brivido vissuti faccia a faccia con l'animale. L'attacco è arrivato durante la finale della settima tappa del World surf league a Jeffreys Bay, in Sudafrica. Il surfista ha incontrato i giornalisti per racconatre come sia riuscito a far fuggire lo squalo in pochi secondi.

Quei momenti drammatici sono andati in onda in tv davanti agli occhi di milioni di telespettatori. L'uomo ha raccontato di aver colpito a pugni lo squalo e di aver usato la tavola da surf come scudo contro gli attacchi dello squalo. Ma provvidenziale è stato l'intervento di un altro surfista, Julian Wilson, 26 anni che per primo ha raggiunto Fanning per aiutarlo a liberarsi dallo squalo. Per il surfista è un "miracolo" essere rimasto in vita. Inoltre ha proposto un premio al valore per l'uomo che lo ha salvato. "Nel nostro sport pensiamo sempre agli squali e sappiamo che siamo nel loro territorio", ha detto. "Sono animali selvatici, prendono le loro decisioni quando hanno fame". Infine l'annuncio: "Tornerò ancora sulla tavola da surf".