Radio Maria: "Fittipaldi e Nuzzi quasi quasi vanno impiccati"

Dichiarazioni choc del direttore padre Livio Fanzaga: "Giuda dopo aver concluso l'affare andò ad impiccarsi: oggi i giornalisti che attaccano la Chiesa diventano milionari"

"I giornalisti cattolici che dicono delle cattiverie mi fanno stomacare, quasi quasi li impiccherei": è una frase che lascia attoniti, quella di Padre Livio Fanzaga.

Il direttore di Radio Maria, denuncia l'Espresso, nei giorni scorsi ha attaccato con violenza i giornalisti Emiliano Fittipaldi e Gianluigi Nuzzi, autori di due libri-inchiesta sugli scandali vaticani. E lo ha fatto con parole di inusitata asprezza: "Gli autori di questi libri, le case editrici, diventeranno milionari. Poi vengono a far le prediche, dite che l'avete fatto per guadagnare! Voglio semplicemente dire, a chi ha venduto i documenti, a chi li ha comprati…dico loro che Giuda dopo aver concluso l'affare andò ad impiccarsi. Andò a cercare l'albero dove si impiccò. Mi dispiace per lui, per tutti i suoi…diciamo i suoi discendenti, a cui auguro di pentirsi. Quello che mi scandalizza sono i Giuda di ieri e di oggi".

I due giornalisti sono stati insultati così come le loro opere, definite "sterco" e "letame di mucche". Salvo poi venire perdonati, sull'esempio di quanto ha fatto Papa Francesco: "ti fan sudare sangue, a leggerli. Ma siccome il papa ieri ha parlato di perdono, per carità perdoniamoli."

Nessun commento, per ora, è arrivato dai due diretti interessati.

Commenti

Efesto

Sab, 07/11/2015 - 13:20

Non ho alcuna simpatia per i giornalisti scandalistici. Ritengo più interessante e positiva l'azione del Papa che non la reggia di bertone. Tuttavia quanto detto dal prete Fanzaga è disgustoso proprio perchè detto da un prete. Invece di verificare, da buon cristiano, l'esistenza di malversazioni, di avarizie, e di chissà quale altro riprovevole atto o comportamento, insulta chi osserva ed indaga. Credo che Papa Francesco dovrà lavorare quasi all'infinito per riuscire a sradicare il marcio e la logica di padre (si fa per dire) Fanzagna.

little hawks

Sab, 07/11/2015 - 13:22

Per chiedere ed ottenere il perdono occorre soltanto il rimorso per l'indegnità commessa ed il risarcimento dei danni fatti.

Tobi

Sab, 07/11/2015 - 14:00

Sono tanti gli pseudo-scrittori che sono diventati milionari. Scrivere certi libri su indagini che dovrebbero essere riservate poi fa capire che ci sono pseudo-magistrati che passano le carte. L'importante per loro (per vendere) è che le inchieste o scandali che riguardano alcuni personaggi siano poi utilizzate per sparare a zero contro tutta la Chiesa, come se tutta intera fosse un covo di ladri. E questa si chiama calunnia. Poi però mi auguro che questi scrittori ambiscano a ricevere (quando sarà), ed altrattanto mi auguro che per pietà qualcuno glieli concederà, l'estrema unzione ed un funerale celebrato da un sacerdote, uno dei tanti e santi sacerdoti che, ingiustamente, sono finiti sotto la macina della calunnia sparsa dalla stampa di vari pseudo-scrittori.

Felice48

Sab, 07/11/2015 - 14:00

Cosa??? Questa frase non fa per niente onore ai cattolici. Non sanno nemmeno che la figura di Giuda è stata rivalutata.

Angelotto

Sab, 07/11/2015 - 14:27

Ma padre Livio non ha detto "quasi quasi vanno impiccati" come riporta il titolo virgolettato. Ha ricordato che Giuda, dopo aver fatto l'affare, si è andato ad impiccare. ... Ma poi - su'!- i toni erano di scherzo, per sdrammatizzare un po' come fa sempre lui alla radio. Non c'era odio o augurio di morte come sembra voler insinuare questo l'articolo. Certo è che, in questi tempi in cui la Chiesa sembra essere l'unico baluardo (di una certa importanza e consistenza) contro l'ideologia del Gender, sarà presa di mira come non mai. Se c'è qualcosa di sporco, i nemici della Chiesa la tireranno fuori. Purtroppo pagheranno anche i santi. Ma tranquilli, il Signore ci ha assicurato che, nonostante la corruzione al suo interno e le persecuzioni dall'esterno, "le potenze degli inferi non prevarranno su di essa". Evviva! :-)

Tobi

Sab, 07/11/2015 - 15:59

ok, abbiamo capito che ancora una volta si devono scaricare tutti i mali del mondo su Chiesa e Vaticano. Si distoglie l'attenzione da altro. Così (i poco) allegri compari massoni, possono continuare nelle loro trame oscure per far sprofondare il paese. P.S. Sta bene che sia fatta luce sulle vicende, ma le calunnie orchestrate e generalizzate per colpire gli altri dovrebbero far svegliare qualcuno.