Raffaele Sollecito scrive una dedica "privata" nel suo libro a Massimo Bossetti

Raffaele Sollecito ha scritto una dedica sul suo libro a Massimo Bossetti, condannato per l'omicidio di Yara Gambirasio. Il contenuto della dedica resta privato

Raffaele Sollecito ha confermato via chat delle indiscrezioni che parlavano di una dedica sul suo libro diretta a Massimo Bossetti.

Sollecito, arrestato e condannato a 25 anni in Appello insieme ad Amanda Knox per l'omicidio di Meredith Kercher a Perugia, è stato assolto definitivamente nel 2015 in Cassazione.

Ora, dopo aver passato quattro anni in carcere, Sollecito ha scritto un libro, "Un passo fuori dalla notte" e, come riporta il Corriere della Sera l'avvocato di Bossetti Claudio Salvagni era relatore a un convegno in cui era presente anche l'autore del libro.

"Era presente anche il dottor Raffaele Sollecito. Al termine del convegno ho acquisto due copie del suo libro. Una per me e una per Massimo. Abbiamo chiacchierato, gli ho detto per chi era la seconda copia, allora lui ha voluto scrivergli la dedica", ha dichiarato il legale sottolineando che il contenutoi della dedica è una questione privata.

Intanto Salvagni ha depositato 102 pagine di motivi aggiuntivi alle 260 già consegnate alla Corte d'Appello di Brescia. L'avvocato non si sbilancia ma anticipa che ci saranno ulteriori richieste e una delle novità è molto interessante. Il 30 giugno è prevista la prima udienza.

Commenti

Iacobellig

Sab, 17/06/2017 - 13:54

NON CREDO CHE BOSSETTI SIA L'OMICIDA. TRATTASI DI ERRORE DEI MAGISTRATI, BOSSETTI SERVE PER GIUSTIFICARE IL LORO FALLITO LAVORO E SPRECO DI DENARO PUBBLICO SPESO MOLTO MOLTO MALE! E NON È LA PRIMA VOLTA!

carlottacharlie

Sab, 17/06/2017 - 17:33

Ormai tutto il mondo sa dello schifo giudiziario italiano. Sono tanti gli innocenti in carcere, grazie a giudici incompetenti- per non dir di peggio-.