Ragazza 18enne trova i ladri in casa: i due malviventi la minacciano e la chiudono in camera

Il fatto sabato pomeriggio a Scafati, in provincia di Salerno

Come altri sabati pomeriggio era rimasta sola in casa, ma quel giorno si è trovata a tu per tu con due ladri intenti a rubare nell'abitazione. Una ragazza di 18 anni di Scafati (in provincia di Salerno), residente in via Sant’Antonio Abate, ha sentito degli strani rumori provenire dalla camera da letto dei genitori e una volta entrata nella stanza ha scoperto i due intrusi, intenti a scassinare la cassaforte a parete.

La ragazza li ha affrontati con coraggio, ma i due loschi figuri non hanno perso il controllo e senza andare nel panico – come riporta Il Mattino – hanno costretto la 18enne a fare ritorno nella sua stanza e di rimanerci, senza chiamare aiuto, finché non avessero finito il loro "lavoro".

Una volta dileguatisi, la ragazza ha contattato i genitori e le forze dell’ordine che hanno avviato le indagini per risalire all'identità dei due malviventi.

Commenti

maricap

Mar, 27/11/2018 - 11:50

Anch'io,se sono solo in casa e sento rumori strani, vado a vedere, ma non essendo un coraggioso come quella diciottenne, porto sempre con me il traduttore simultaneo marca Beretta tipo 9 x 21 FS. Conoscendo lui tutte le lingue, evita sicuramente dei malintesi; e soprattutto evita che io venga rinchiuso in una stanza, mentre loro portano a termine il lavoro intrapreso. Vero che i sinistrunz dicono che nessuno deve toccare Caino, ma io, non essendo nato da quella madre sempre incinta, del loro politically correct me ne sbatto.... e mica poco.

leopino

Mar, 27/11/2018 - 12:31

@maricap, sono perfettamente d'accordo con te.

Ritratto di elkid

elkid

Mar, 27/11/2018 - 13:14

---maricap---prima che si facesse tutto il can can mediatico politico sulla legittima---il mestiere del ladro era appunto fare il ladro---dopo tutto quello detto e fatto in questi mesi e con la nuova proposta di legge ---i ladri che non sono stupidi e leggono i giornali hanno capito che il loro mestiere si è aggiornato---non si tratterà più di furto--ma potenzialmente sempre e comunque di rapina a mano armata---con questo cosa voglio dire--che probailmente anche il ladro che verrà a trovarla sarà in possesso del traduttore multilingua e rispetto a lei avrà due indubbi vantaggi---minori remore morali a "tradurre" visto il mestiere che svolge- e soprattutto l'effetto sorpresa---swag

zioito

Mar, 27/11/2018 - 13:34

Concordo, pure io utilizzo il medesimo traduttore, sempre con il primo vocabolo in canna.

elpaso21

Mar, 27/11/2018 - 14:06

"La ragazza li ha affrontati con coraggio": mah..

Ritratto di navajo

navajo

Mar, 27/11/2018 - 14:44

Ecco, l'itterico non perde occasione per dire una delle sue tante stupidate quotidiane. Certo fosse stato al posto della signora cui hanno tagliato un orecchio, parlerebbe in modo assai diverso.

ilbelga

Mar, 27/11/2018 - 15:09

è andata bene, se succedeva che li bloccasse lei chiusi in camera, l'avrebbero denunciata per sequestro di persona...

maricap

Mar, 27/11/2018 - 15:37

Egr. pisquano: In quanto a regole morali, per l'uso del “Traduttore” in simili frangenti , nessun problema da parte mia. Quelle regole le adducono solo i cagasotto, per evitare di sputtanarsi come, imbelli merdo ni. Ovvero gente abituata ad arrendersi senza combattere, e ti assicuro che seppur molti , non sono certo la maggioranza. Per quanto poi riguarda l'effetto sorpresa, vedo che non sei aggiornato circa i sistemi di rilevamento di intrusi, prima ancora dell'intrusione.. Con pochissimi euretti, si possono installare sistemini ,che la sorpresa la fanno avere ai delinquenti che violano il domicilio; e trovarsi davanti al vivo di volata di una beretta 9 x 21 FS . 15 colpi nel caricatore, più uno già in canna, ti assicuro che non è cosa tanto piacevole, neanche per un delinquente incallito. Segue

Ritratto di elkid

elkid

Mar, 27/11/2018 - 17:07

--maricap--ho capito --chiarissimo --vuoi vivere in un bunker in servizio permanente effettivo---auguri----mi raccomando --il traduttore col colpo in canna lontano dai bambini--ma dubito che tu ne abbia--swag

maricap

Mar, 27/11/2018 - 18:15

Part 2) Comunque ti tranquillizzo, nella mia, per non sovraccaricare la molla del caricatore, ne ho messi solo 8 e per non lasciare la canna vuota, ne ho infilato uno anche li. Ora ti do un consiglio fraterno, se proprio vuoi venirmi a trovare, vieni di giorno, e invece di entrare dalla finestra, suona il campanello. Ahahahah

maricap

Mer, 28/11/2018 - 12:14

@elkid Mar, 27/11/2018 - 17:07 Egr. pisquano.(dall'inglese pipsqueak 'nullità, persona insignificante',perché stolta ed inetta) circa la tua affermazione che io voglia vivere in un bunker in servizio permanente effettivo, devo per forza fare alcune logiche contestazioni. Vero è che fino agli anni cinquanta non esistevano porte blindate,né serrature di sicurezza, né sistemi di allarme antintrusione. Nonostante ciò, nei paesi si dormiva tranquilli, senza nemmeno tirare il catenaccio, e nelle banche si entrava senza essere prima bloccati, per essere sottoposti al metal detector. Erano tempi quelli, che se venivi beccato a delinquere, non potevi certo menare gli appartenenti alle forze dell'ordine che ti stavano arrestando, e i giudici di allora, non emettevano sentenze politiche sinistronze, quindi la galera era conseguenza logica Segue

maricap

Mer, 28/11/2018 - 12:16

Part 3) Chi le palle le ha, si arma e sta allerta. L'incolumità dei suoi cari e la sua, viene prima di quella di chi si introduce furtivamente nella sua abitazione, non certo con buoni propositi. Insomma, gente come me, è disposta a sparare e affrontare quel che poi viene, piuttosto che fare la fine dei coniugi Solano, i due anziani di Pelagonia , sgozzato lui e stuprata e buttata giù dal balcone della villa a tre piani lei, Il rapinatore, assassino stupratore, è tal Mamadou Kamara, ivoriano. Uno dei tanti invasori fatti arrivare dal PD, che ancora li spaccia come risorse, dando del fassista, rassista, xenofobo e nassista, a chi li vorrebbe rispedirli a casa loro. Esimio el pisqua, tanto ti dovevo ad onor del vero.

maricap

Mer, 28/11/2018 - 13:59

Part 2) Poi il '68 creatore di immense rovine, fatte in nome di cervellotici, astratti, sinistri ideali. Il PCI per darsi un look quantomeno presentabile, cambiava più volte nome, ma non la sua merdaiola ideologia, apportatrice di tremende angherie, fame e disperazione, ovunque avesse preso il potere. Così pian piano, tra un condono, un'amnistia, una depenalizzazione dei reati, uno svuota carceri, sentenze assurde sempre a favore dei delinquenti, intimidazioni di certa magistratura, che hanno legato le mani alle forze dell'ordine, e tolto ai cittadini onesti, persino la voglia di difendersi nella propria casa, eccoci arrivati alla conclusione. Segue