La ragazza aggredita da 40 nordafricani: "Sporchi individui tornate a casa vostra"

Parla Valentina: era tra i ragazzi di Belluno aggrediti dai nordafricani. "Qui non si tratta di razzismo. Si tratta del fatto che io a casa mia voglio poter stare al sicuro"

"Non posso che esprimere la mia amarezza e il mio schifo per quanto ci è accaduto stanotte. La paura provata è inimmaginabile". Valentina è una dei ragazzi di Belluno assaliti da una quindicina di nordafricani al termine della festa di Halloween a Conegliano. All'indomani della brutale aggressione la 23enne di Mel, paesino in provincia di Belluno, è ancora terrorizzata da quanto accaduto. Li descrive così: "Una mandria di esseri immondi che ci ha presi d'assalto prendendoci a botte e distruggendo il bus". Gli "esseri immondi" sono appunto quaranta extracomunitari che hanno pestato a pugni e calci i suoi amici.

"Qui non si tratta di razzismo", mette in chiaro Valentina su Facebook. "Si tratta del fatto che io a casa mia voglio poter stare al sicuro - si sfoga - diretti a casa loro se il loro modo di vivere non è come il nostro. Il nostro di certo non è questo". Il gruppo di giovani bellunesi è stato preso di mira al termine di una festa in maschera organizzata per Halloween. Sono stati aggrediti con pugni, calci e sputi. Una ragazza si è pure presa un tombino in testa. E alcuni sono stati derubati prima che i nordafricani si dileguassero nel nulla. "Non siamo stati educati alla violenza in questo modo - racconta Valentina - ci siamo trovati in una situazione orrenda e pur essendo noi in quasi 70, non siamo riusciti a difenderci alla pazzia di questi sporchi individui".

Valentina non risparmia niente: "Quanto a quelle merde: A casa. Fuoco. Benzina". E invita i moralisti ad astenersi dall'intromettersi: "Non ce l'ho con tutti, solo con chi rompe il cazzo, che sia italiano, cinese, africano o americano. Nel nostro staff c'è un extra comunitario, quindi razzisti direi proprio di no". Per i quindici nordafricani che li hanno aggrediti non chiede la galera ma che tornino a casa "con un bel barcone bucato". "E andatevene a fare in culo - conclude - ho perso dieci anni di vita stanotte".

Commenti

Masquart

Lun, 02/11/2015 - 08:01

Ben gli sta. Troppo poco gli è capitato. Deve capitare anche di peggio a chi seguita a proteggere queste zecche.

Luigi Farinelli

Lun, 02/11/2015 - 09:41

Valentina, attenzione! Se lo viene a sapere la Boldrini convoca tutta la stampa di regime per denunciare l'ennesima resistenza "indebita" di Italiani autoctoni contro immigrati che, pur senza arte né parte, stavano esercitando "in piena libertà" il loro diritto ad esprimersi secondo le loro abitudini (che, evidentemente, erano quelle cui erano abituati in casa loro). Sia detto ciò senza generalizzare; comunque, i casi incresciosi sono ormai tanti e continuano ad aumentare anche se, ascoltando i media di regime, pare che tutto sia rose e fiori nell'ambito del tema immigrazione selvaggia (voluta, progettata, provocata e mantenuta ad arte: R.C.Kalergi docet).

Dordolio

Lun, 02/11/2015 - 10:07

Qualche magrebo sembra l'abbiano preso. Male che gli vada lo metteranno in qualche istituto per minori da dove evaderà dopo 10 minuti. Se in altra occasione verrà organizzata dagli italiani una squadra di mazzieri per difesa, verranno tutti arrestati con imputazioni pesantissime non appena ne verrà resa nota la semplice esistenza. Ripeto: senza neppure FARE NULLA. I Codici - ben maneggiati da chi di dovere - consentono di fare qualsiasi cosa, lo si ricordi sempre.

steacanessa

Lun, 02/11/2015 - 10:17

Pensavo che fossero ragazzini, ma vedo che erano grandini mascherati da belinoni. Concordo con Valentina sul trattamento da riservare ai delinquenti clandestini, ma dove erano i suoi amici maschietti? Troppo fatti per reagire o vigliacchi?

Ritratto di Loudness

Loudness

Lun, 02/11/2015 - 10:35

Purtroppo l'educazione cattocomunista ha creato nelle giovani leve di italiani, un esercito di fuchi. Fuchi che mentre prendono le botte vengono appellati come razzisti da chi li suona come un tamburo e che in Italia nemmeno dovrebbe starci e lor, per non apparir razzisti, non si difendono neppure. Com'è la barzelletta cattocomunista? Ah si... la violenza è sempre sbagliata e, non esistono persone cattive ma persone che sbagliano... Risultato i fuchi made in Italy

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Lun, 02/11/2015 - 11:34

Purtroppo, ed è solo questione di tempo, rispunteranno squadre come quelle del ventennio....non c'è altra soluzione....

buri

Lun, 02/11/2015 - 11:47

i musulmani pretendono di imporre le loro leggi e costumi, quindo feste e musica sono peccati ed i peccatori vanno puniti, morale vanno rimandati a casa loro e basta, lì possono fare quello che vogliono ma non venire qui ad voler essere i padroni

Libertà75

Lun, 02/11/2015 - 15:22

l'ennesimo razzismo promosso dalla sinistra, sei italiano? allora devi essere violentato e malmenato