La ragazza entra in doccia e il vicino la aggredisce

Un pakistano di 37 anni ha patteggiato 1 anno e 11 mesi di carcere per una violenza sessuale eseguita a danni di una 23 enne italiana

Non ne poteva più d'essere rifiutato e, alla fine, le è saltato addosso mentre lei si faceva la doccia. La vittima di questa brutale aggressione è una 23enne italiana di San Martino in Rio (provincia di Reggio Emilia), mentre il molestatore è un pakistano di 37 anni che, non riuscendo a conquistare il suo cuore con le buone maniere, il 28 giugno di tre anni fa è entrato in casa sua e le ha messo le mani addosso.

Il pakistano, quando si è accorto che la ragazza si trovava a casa del padre, in un appartamento del suo stesso palazzo, ha fatto irruzione nell'immobile e, come riporta la Gazzetta di Reggio Emilia, l'ha abbracciata, cercando di trattenerla a sè mentre lei gridava e tentava di rivestirsi. L'uomo le avrebbe detto: "ti pago, se vuoi" ma senza ottenere un sì dalla ragazza che, alla fine, lo ha denunciato. Il pakistano ha così patteggiato 1 anno e 11 mesi di reclusione per il reato di violenza sessuale (di lieve entità) anche se al momento la pena è sospesa. Il suo avvocato difensore, Franco Beretti, ha insistito sul fatto che il pakistano fosse incensurato e che avesse cercato invano di contattare la ragazza per risarcirla. Ma non solo. L'uomo, in Aula, si è pentito, si è scusato e ha promesso che cambierà casa.

Commenti

giovaneitalia

Sab, 21/01/2017 - 10:15

Se il pakistano fosse entrato in casa della Boldrini, sotto la sua doccia, cosa sarebbe successo? A voi la risposta.