Ragazzo pestato, ad Alatri ora si invoca la vendetta

Dopo la morte di Emanuele Morganti ad Alatri si invoca la vendetta. Spuntano minacce sui social e monta la rabbia

Il Miro Musci Club è il luogo in cui si è consumato il dramma che ha portato alla morte di Emanuele Morganti, pestato da un gruppo di persone. Lì dentro è cominciato tutto, poi il pestaggio a sprangate è avvenuto all'esterno del locale. Il racconto di chi ha assistito a quella aggressione è forte: "Si è accesa una rissa, venticinque persone, poi ho visto Emanuele a terra e qualcuno accanirsi su di lui. Chi? L’ho detto ai carabinieri", spiega uno dei testimoni a Repubblica. Poi una ragazza afferma: "Voglio sapere la verità, tutta la verità, è stato un pestaggio da bestie". La rabbia adesso si fa sentire e così cominciano a girare i primi messaggi di vendetta, soprattutto sui social. Qualcuno scrive su Facebook: "Ci vuole una giustizia esemplare". E in questo contesto di aspra rivalità tra giuppi di giovani di cui fanno parte sia stranieri che italiani, la fiaccolata per Emanuele organizzata per ieri sera è stata revocata. La tensione in questo momento è troppo alta. Il consigliere comunale Roberto Addesse ieri ha mandato un messaggio al sindaco e ad Alatri: "Gli umori in queste ore sono pesanti, le parole che si ascoltano fanno paura. La nostra è una città di pace, che non ha mai conosciuto aggressioni di questo genere. Bisogna restare calmi, lasciare lavorare la magistratura, comprendere le verità e poi, più avanti, salutare un membro di questa comunità che non avrebbe mai voluto vendette".

Commenti
Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Lun, 27/03/2017 - 10:38

VENDETTA GIUSTA E SACROSANTA

ciccio_ne

Lun, 27/03/2017 - 11:53

basta che non vi mettiate a giustificare Caino....come vostro solito!

cabass

Lun, 27/03/2017 - 12:22

Sembravano? SONO bestie.

Silvio B Parodi

Lun, 27/03/2017 - 15:04

l'islam e' una religione di pace, ma uccidono a piu' non posso, Alatri e una cittadina pacifica ma uccidono per un drink, i pacifisti con le bandiere arcobaleno, picchiano e deturpano le citta', gli usa vogliono portare la democrazia, in Siria e invece porto bombe e morti, io e altri che siamo incazzati neri e tutt'altro che pacifici, non facciamo male ad una mosca, forse sarebbe ora che noi : I VERI PACIFICI: cominciamo a menar le mani, e pestare a sangue chi si dice pacifista, e lo e'.

Ritratto di tulapadula

tulapadula

Lun, 27/03/2017 - 15:18

@Silvio B Parodi : ... ed anche ad usare qualche congiuntivo magari... :-)

libertyfighter2

Lun, 27/03/2017 - 15:54

Ah... se uno dei testimoni avesse avuto un'arma, tipo in america.... Abbattevi due bestie e le altre scappavano. E Emanuele ancora vivo... Ma per fortuna qua non si gira con le armi, c'è la polizia che interviene e evita che la gente venga pestata a morte. Altrimenti sarebbe il far west. Invece così è il Colosseo e questo va bene..