Ragusa, appiccavano incendi per soldi: arrestati 15 pompieri

Quindici vigili del fuoco volontari di Ragusa sono stati arrestati per truffa allo Stato: appiccavano il fuoco per spegnere gli incendi a 10 euro l'ora

La polizia di Stato di Ragusa ha smantellato un gruppo criminale composto da 15 volontari dei vigili del fuoco, del distaccamento di Santa Croce Camerina, che appiccava incendi e simulava richieste di soccorso al fine di percepire ingiuste somme di denaro dallo Stato. Questi guadagnavano 10 euro circa per ogni ora di volontariato in caso di emergenze. Sono indagati per truffa allo stato e una parte di essi per incendio.

I poliziotti della squadra mobile ragusana hanno arrestato il capo del gruppo, D.D.V. che, durante il turno come volontario, si assentava, con la complicità dei colleghi, per andare con il suo furgoncino ad appiccare incendi per poi uscire con l'autobotte a spegnere le fiamme e percepire così le indennità.

Tutti i 15 pompieri, provenienti dalla provincia di Ragusa, sono indagati per truffa ai danni dello Stato ed una parte di essi per incendio. Le indagini hanno avuto avvio grazie alla segnalazione del comando provinciale dei vigili del fuoco di Ragusa, che aveva notato delle anomalie sul numero di interventi effettuati da una squadra rispetto alle altre.

Il Pubblico Ministero titolare delle indagini ha richiesto al Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Ragusa la misura cautelare nei confronti di tutti e 15 gli indagati.

Considerato il lasso di tempo trascorso dalla commissione degli ultimi fatti di reato (2015), il Giudice ha valutato l'esistenza di un'attuale pericolosità "solo nei confronti del capo del gruppo e non per tutti gli altri, ferme restando le fonti di prova acquisite e la sussistenza dei gravi indizi a carico di tutti i volontari indagati".

Commenti

arkangel72

Lun, 07/08/2017 - 08:44

Questa è la vera ragione per cui si hanno ogni estate i vari incendi. I primi piromani sono proprio i pompieri, ma non da adesso... DA SEMPRE!!!

Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Lun, 07/08/2017 - 09:30

E qualcuno vorrebbe "governare" un paese con simili "cittadini"? Ma ci rendiamo conto o no?

nopolcorrect

Lun, 07/08/2017 - 09:56

Temo sia un fatto molto comune. In teoria abbiamo moltissime guardie forestali e quindi dovrebbe essere difficile appiccare incendi e, una volta appiccati, dovrebbero essere immediatamente visti e circoscritti e invece...fra l'altro, aerei che sorvolassero l'Italia con opportuni sensori a infrarossi dovrebbero poter immediatamente localizzare gli incendi. Perché non si fa?

Difendiamoci

Lun, 07/08/2017 - 10:30

E chi paga? Ma il contribuente del Nord Italia, perchè in sicilia fanno solo debiti... Baciamo la mano!

fenix1655

Lun, 07/08/2017 - 10:32

La solita scoperta dell'acqua calda. E magari scopriranno anche che ad appiccare il fuoco sono sempre gli stessi che dopo aver guadagnato per spegnere l'incendio poi guadagnano anche per effettuare il rimboschimento! Un'abitudine che nelle regioni del sud va avanti da anni ed anni nell'indifferenza generale!

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 07/08/2017 - 11:15

Per fortuna che gli operai forestali della trinacria ,non vengono pagati ad intervento ma hanno lo stipendio...diversamente l'intera isola sarebbe divorata dalle fiamme 365 gg all'anno!!

zadina

Lun, 07/08/2017 - 11:23

Da semplice cittadino dico cosa imporrei a tutti coloro che vengono sorpresi in qualunque modo che provocano incendi, dovrebbero essere obbligati a risarcire il danno provocato, non a parole ma coi fatti, se anno del capitale espropriati inmediatamente se anno depositi in banca espropriati inmediatamente, se risultano nulla tenenti lavorano tutta la vita e pagano il danno fino al ultimo centesimo, se usassero questo sistema gli incendi dolosi non si verificano più, per fare una legge cosi non è necessario essere laureati alla Bocconi è avere la volontà di eliminare un grosso problema,

giovinap

Lun, 07/08/2017 - 11:25

firmo il post di arkangel72 .il vero problema dell'italia che ormai non c'è più nessun controllo dello stato sulle sue propaggini , tutti (dal più piccolo al più grande)lavorano pro domo sua .

dondomenico

Lun, 07/08/2017 - 11:27

Arkangel72...legga bene , non si tratta di Vigili del Fuoco, si tratta di volontari stagionali...c'è una bella differenza! I Vigili del Fuoco fanno il loro dovere con abnegazione e professionalità anche a rischio della propria incolumità

fumonero

Lun, 07/08/2017 - 11:28

arkangel72 prima di scrivere stupidate informati fenomeno,questi cosidetti volontari (pagati) non sono vigili del fuoco,fanno un corso di 120 ore e un esame molto blando per essere inseriti nelle squadre.Mentre un vigile del fuoco fà un corso di 6 mesi e diventa effettivo dopo un esame piuttosto duro.Quest'ultimi sono VIGILI DEL FUOCO A TUTTI GLI EFFETTI.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 07/08/2017 - 11:57

...Volontari?...Pagati 10€/ora?....A "libro paga"?...in "nero"?...Da sempre gli"incendi" fanno comodo a tanti!!...Un discorso a parte,sono quegli "automobilisti",che fumano,e dopo aver fumato la sigaretta,presi da un "raptus" ecologico,devono immediatamente liberarsi del mozzicone,scaraventandolo fuori dal finestrino!!!!

nerinaneri

Lun, 07/08/2017 - 11:58

...so' ragazzi, dai...

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Lun, 07/08/2017 - 11:58

Questo paese ha urgente bisogno di una legislazione di durezza esemplare, che il governo cattocomunista, e forse nessuna democrazia, può dare. Chi distrugge il paesaggio italiano e mette a rischio la vita dei cittadini per soldi DEVE essere condannato a pene spaventose, che facciano passar la voglia. Carcere in un isola, isolamento totale per decenni. PER DECENNI.

Siciliano1

Lun, 07/08/2017 - 12:13

E poi soprattutto NON chiamateli pompieri. I pompieri sono solo Eroi.

Ritratto di karmine56

karmine56

Lun, 07/08/2017 - 12:16

Basta eliminare il volontariato, o magari quello remunerato, ed il problema è risolto.

Ritratto di Marotta2

Marotta2

Lun, 07/08/2017 - 12:18

Non c'è fine all'incredibile ! Tutta la Via Lattea ride di noi , e non si fida , adesso avrà un motivo in più , questo !!!

baronemanfredri...

Lun, 07/08/2017 - 12:35

NON VEDO LA NOVITA'

Tobi

Lun, 07/08/2017 - 12:53

era risaputo che tra i forestali ci fossero quelli che appiccano incendi per vedersi rinnovati i contratti. Bisogna cambiare subito la legge. Più incendi ci sono, meno forestali si devono assumere.

jaguar

Lun, 07/08/2017 - 13:01

Che problema c'è, si sbattono in galera e si getta la chiave, naturalmente dopo avere pagato i danni causati.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Lun, 07/08/2017 - 13:31

Perchè non si sapeva? Adesso palla al piede, paletta e via al ripopolamento di 1000000 di alberi.

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 07/08/2017 - 14:21

Fatti che a Pordenone NON succedono!!!lol lol.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 07/08/2017 - 14:44

@Raperonzolo Giallo:sono d'accordo.Qualsiasi alimento,diventato "spazzatura",o "andato a male"(per qualsiasi causa),non torna più commestibile!!!Più lo si tiene isolato dal resto,meglio è!Questo è realismo!Questa è una pragmatica visione dei fatti!

carpa1

Lun, 07/08/2017 - 14:51

Si è in passato spesso parlato di piromani tra i forestali, che appiccavano gli incendi per aumentare il carico di lavoro nel rimboschimento ed incrementare così il lavoro extra. Quindi mi pare la scoperta dell'acqua calda; perché i pompieri dovrebbero essere avulsi da tale attitudine? Del resto, si usa dire che "tutto il mondo è paese" (ed in certe parti del mondo lo è ancor di più; ognuno poi lo intenda come gli pare, io ho le mie idee in merito e nessuno me le farà mai cambiare).

Ritratto di aresfin

aresfin

Lun, 07/08/2017 - 14:54

Ragusa? Strano non l'avrei mai detto, pensavo più ... non so, tipo Aosta o Trieste, Como o Trento.......

cianciano

Lun, 07/08/2017 - 15:18

......in meridione vivono di queste nefandezze. Di tutto e di peggio

arkangel72

Lun, 07/08/2017 - 15:32

@dondomenico e fumonero: ho letto benissimo! Erano volontari ma con quale divisa operavano? Come si presentavano? Chi li pagava se non il Corpo dei Vigili del Fuoco?? Prendetevela con chi li assume e gli fa indossare la divisa dei pompieri! E' una vita che si sanno queste notizie ma gente come voi continua ad ignorarle e a giustificarle!!!

RAFFA59

Lun, 07/08/2017 - 15:37

Senza lo stato che sovvenzione a vario titolo la Sicilia, questa sarebbe più povera della Tunisia.

Ritratto di orione1950

orione1950

Lun, 07/08/2017 - 15:46

E' da decenni, da quando esistono gli ausiliari, che c'é questo malaffare. Se il crimine si perpetua vuol dire che le pene, comminate in passato, sono ridicole. A questi, come a tutti i piromani, bisogna comminare l'ergastolo se, al danno ambiantale, si aggiunde l'assassinio di tutte le specie viventi nei boschi.

onefirsttwo

Lun, 07/08/2017 - 15:48

a Pordenone succede di peggio ! Yeahh .

Ritratto di orione1950

orione1950

Lun, 07/08/2017 - 15:52

Poi si scoprirà che dietro al ripopolamento ci sta qualche coop del "nord". Questo riferito a quelli che ne fanno solo una questione campanilistica!

giuliana

Lun, 07/08/2017 - 15:58

Il numero dei vigili del fuoco è insufficiente, sono pochi e poco retribuiti. I vigili del fuoco "volontari" sono pochi e mal retribuiti. Per evitare che appicchino fuochi pur di garantirsi un minimo stipendio, secondo me, la soluzione potrebbe essere questa: triplicare gli stipendi di effettivi e volontari, ma, in caso di incendio, devono essere chiamati PERSONALMENTE a risarcire i danni e pagare per il rimboschimento.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 07/08/2017 - 16:00

Abolizione degli statuti speciali. Subito. Dal Trentino a quella voragine che è la Sicilia. Verminai.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Lun, 07/08/2017 - 16:00

Certo é che se sono volontari tali devono essere senza alcun soldo. Un abisso ideologico e culturale separa i volontari (suppongo raccogliticci senza arte né parte) siculi e i volontari altoatesini, i famosi Freiwillige Feuerwehr i quali ,al primo colpo si sirena, sono tutti pronti a dare la loro opera, senza compenso alcuno. Appartenere al corpo volontario (presente in ogni paese o frazione) é un punto d'onore per quei valligiani. Ma qui, rispetto al sud 'Italia, siamo su Marte.

fenix1655

Lun, 07/08/2017 - 17:16

Ottimoabbondante quello che tu dici è verissimo ma non deve essere detto. Mai se ne parla sui giornali mai si vede in TV. Chissà come mai! Qualcuno dovrebbe spiegare agli italiani come funziona il servizio antincendio e non solo in provincia di Bolzano e da chi è assicurato e a quali costi per il personale e soprattutto a che grado di efficienza. Un altro esempio di come gli italiani vengono informati secondo un preciso ordine di scuderia! Eseguito da tutti i media!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 07/08/2017 - 17:50

Sicilia da privare dello statuto speciale. Dategli hAlfano come primo ministro. Si sentono a casa loro.

Ritratto di illuso

illuso

Lun, 07/08/2017 - 18:11

Gli incendi sono come i finti profughi...con loro ci guadagnano in molti.

ziobeppe1951

Lun, 07/08/2017 - 18:16

Solo in tamarrìa poteva succedere

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 07/08/2017 - 19:26

A quando TUTTE le Regioni,dovranno chiudere il bilancio ENTRATE-USCITE,in pareggio,mandando a Roma,SOLO quanto di competenza(secondo il più virtuoso "standard" europeo,non le assurdità attuali...),per le spese comuni,che sono a carico di "ogni abitante",a prescindere se risieda a Palermo o a Bolzano???A quando???

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 07/08/2017 - 23:53

Facci sapere cosa succedde di PEGGIO a Pordenone, caro UNAVOLTADUE 15e48 YEAHH, siamo in fervente attesa!!!lol lol

Ritratto di xulxul

xulxul

Mar, 08/08/2017 - 01:38

Altre risorse indigene.....