"Non luogo a procedere" per l'indiano accusato di rapimento

Secondo il gip non si può procedere per l'accusa di rapimento ai danni di una bimba

Per il Giudice per le indagini preliminari del tribunale di Ragusa di dubbi non ce ne sono: il processo a Ram Lubhay, accusato del rapimento di una bambina di cinque anni, non si deve svolgere.

Non luogo a procedere. Questa la decisione riportata dal Giornale di Sicilia. Il 43enne indiano, accusato di avere tentato di sequestrare una bimba in spiaggia, era stato fermato ed espulso dall'Italia, dopo che le autorità avevano constatato che da dieci anni si trova in Italia irregolarmente.

Se su questo punto c'è poco da obiettare, per l'accusa di tentato rapimento - secondo il gip - non si poteva procedere. Inoltre, un testimone che si trovava in spiaggia a Scoglitti (Ragusa) quando i fatti sono avvenuti, aveva raccontato che a chiamare i carabinieri era stato un amico dei genitori, preoccupato perché per circa 45 secondi la piccola era rimasta in mano a Lubhay, che tuttavia non si sarebbe allontanato per più di dieci metri.

I genitori della bambina avevano poi confermato questa versione dei fatti e dell'accusato, che si era dichiarato innocente, in un interrogatorio durato sette ore, spiegando che non voleva fare male a quella bambina. Forse era un po' ubriaco, qualcuno aveva ipotizzato.

"Resta solo il rammarico di non potere informare il signor Lubhaya", ha commentato l'avvocato Biagio Marco Giudice, che difendeva l'indiano, ribadendo il fatto che è stato espulso dal Paese, dopo essere stato messo in un centro d'accoglienza a Caltanissetta, prima che il procedimento nei suoi confronti si fosse concluso.

Commenti

fifaus

Gio, 06/10/2016 - 14:46

qualcosa non funziona in Italia. Chissà che cosa...

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 06/10/2016 - 14:52

E ti pareva. Qualcuno aveva dubbi? Questa è l'Italia, o meglio guardate come hanno ridotto l'Italia. C'è pure il vostro contributo. Così avete votato, avete votato perchè avvengano queste cose, per i fautori e i difensori di queste cose. Contenti? Nulla da eccepire? Rimorsi? Vi va bene così? Allora, non lamentatevi più, nemmeno del lavoro, della pensione, di ogni altra cosa, sempre dalla stessa direzione arrivano tali input.

Ritratto di sepen

sepen

Gio, 06/10/2016 - 14:53

Beh, ci va tanto a farlo rientrare? Che aspetta Alfano ad invitarlo con tante scuse?

lawless

Gio, 06/10/2016 - 14:55

finchè questa gente anziché applicare la legge la "interpreta" chi delinque l'avrà sempre vinta. Mi immedesimo nei genitori del bambino! Qualche ipocrita di buonista scommetto che gli farà avere anche qualche indennizzo

lawless

Gio, 06/10/2016 - 14:55

finchè questa gente anziché applicare la legge la "interpreta" chi delinque l'avrà sempre vinta. Mi immedesimo nei genitori del bambino! Qualche ipocrita di buonista scommetto che gli farà avere anche qualche indennizzo

MOSTARDELLIS

Gio, 06/10/2016 - 14:56

Ecco perché è urgentissimo e imprescindibile fare la riforma della giustizia ed in particolare la separazione delle carriere. Difficilmente un gip non si metterà mai contro un pm con buona pace della giustizia.

bobots1

Gio, 06/10/2016 - 15:37

10 anni illegalmente in Italia...e se non avesse preso per mano quella bambina se ne starebbe ancora qui. Questa è la vergogna del nostro paese. Se va avanti così notti buie...

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Gio, 06/10/2016 - 15:45

Certo. Era necessario che la brutalizzasse o altro per far scattare forse qualche tipo di accusa. INCREDIBILE

giseppe48

Gio, 06/10/2016 - 16:06

Alf ano richamalo e offrigli vitto e alloggio

billyserrano

Gio, 06/10/2016 - 16:10

Con la magistratura che ci ritroviamo, avevate forse qualche dubbio che succedesse?

Ritratto di OdioITedeschi

OdioITedeschi

Gio, 06/10/2016 - 17:36

Se invece un italiano ruba del cibo al supermercato (perché ha fame ed è senza soldi) finisce in galera e si fa diversi mesi di prigione. Due pesi e due misure diverse.

g-perri

Gio, 06/10/2016 - 18:12

Per forza, quella bambina non era nè la figlia nè la nipote di quel giudice.

buri

Ven, 07/10/2016 - 09:27

altro luminoso esempio di giustizia all'italiana