Rapina choc a Firenze: madre derubata in auto col figlioletto

Il malvivente non è riuscito a rubare il veicolo ma solo la borsa: la donna è riuscita a fuggire col bambino in braccio.

La terribile rapina si è consumata nella giornata di ieri, attorno alle 17.30, nella zona sud di Firenze. Una donna stava aspettando una persona in auto ferma mentre il figlioletto sedeva tranquillo nei sedili posteriori della vettura.

D'un tratto un uomo di circa 60anni, probabilmente originario dell'est europa, ha aperto lo sportello del passeggero entrando nella vettura. Sono susseguiti momenti di estrema tensione.

Il malvivente ha aggredito la donna, spintonandola con violenza nel tentativo di buttarla fuori dall'auto per impadronirsene. La signora, unicamente preoccupata per le sorti del figlio di appena 5 anni, è scesa di corsa dal veicolo togliendo le chiavi dal quadro e, con estrema rapidità, ha aperto lo sportello posteriore traendo in salvo il piccolo.

Con il figlio tra le braccia si è diretta verso un gruppo di case nelle vicinanze, iniziando a suonare campanelli nel disperato tentativo di essere soccorsa.

Il rapinatore nel frattempo, non potendo impossessarsi dell'auto, è fuggito rubando la borsa lasciata dalla donna fra i sedili dell'abitacolo. Il bandito è stato però notato da una coppia di settantenni. L'anziano senza indugi si è lanciato all'inseguimento, aiutato dopo pochi metri da un turista svizzero che aveva assistito alla scena.

Il malvivente, messo alle strette, ha gettato la borsa dileguandosi.

Le indagi sull'accaduto sono ora al vaglio della polizia che sembrerebbe avere già un identikit del rapinatore: un 60enne claudicante probabilmente originario dell'est.