Arrestato un pachistano: rapinava i pendolari fingendosi mendicante

Il giovane di 24 anni seminava il terrore sulla tratta ferroviaria Milano-Pavia minacciando con una catena

Fingeva di chiedere l'elemosina ma poi rapinava i pendolari malcapitati che trovava sul treno. La tratta presa di mira è quella di Milano-Pavia, molto frequentata da lavoratori e studenti. Ajmal Shahzad, una giovane pakistano di 24 anni ha finito la sua corsa e per lui sono scattate le manette. "Guarda meglio nel portafoglio che hai altri soldi, altrimenti ti accoltello", diceva alle sue vittime fingendo di avere una lama in tasca oppure agitando una catena.

Gli agenti della Polfer di Lambrate e Pavia lo hanno arrestato a seguito di denunce e pedinamenti. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, in alcune occasioni il giovane si era servito anche di ragazzine complici per i colpi e una volta ha addirittura colpito una vittima con una catena. Il pakistano è accusato di aver commesso sei rapine a bordo di treni regionali tra il 3 febbraio e il 14 maggio ma gli investigatori della Polfer di Milano e Pavia sono pronti ad attribuirgliene almeno altre nove. "E il numero potrebbe essere molto più alto - spiega il dirigente della Polfer milanese Francesco Costanzo - Molte vittime hanno preferito non denunciare perché gli importi rapinati sono spesso di poche decine di euro".

Il 24enne avvicinava i passeggeri di sera, gli chiedeva qualche spicciolo per mangiare e quando vedeva un minimo di interesse cambiava atteggiamento diventando minaccioso. Non ci sono mai stati feriti e solo in un caso un rapinato ha reagito riuscendo ad allontanarlo. Shahzad approfittava delle persone che viaggiano in carrozze deserte. Spesso ad accompagnarlo c'erano ragazze italiane di 16-17 anni che però non avevano un ruolo attivo nella rapina.

Commenti
Ritratto di gzorzi

gzorzi

Gio, 11/06/2015 - 12:22

Tra quante ore sarà fuori?

Giorgio5819

Gio, 11/06/2015 - 16:06

Ora ci pensa BOLDRAKE a liberarlo !!