Rapina un tassista ma lascia il documento in auto

Una rapina che ha del comico, un 41enne ha tentato di derubare un tassista a Napoli ma nell'agitazione del momento non si è reso conto di aver lasciato il portafogli in auto

La rapina finita male ai danni di un tassista nel napoletano, il 41enne rapinatore ha infatti sottrato l'incasso per poi dimenticare il portafogli in auto e consentendo così agli agenti di essere facilmente rintracciato

Era la sera del 27 marzo e l'uomo aveva chiesto al tassista di essere portato in via Pazzigno nel quartiere San Giovanni di Napoli. Una volta arrivati ha minacciato il tassista puntandogli un oggetto dietro la schiena, fingendo che fosse una pistola, e ha sottratto all'autista la somma di 120 euro. Nella foga del momento però non si è reso conto di aver lasciato il portafogli con tanto di documenti all'interno che hanno consentito agli agenti della polizia di ritrovarlo in brevissimo tempo. Gli agenti, nonostante il 41enne si fosse dileguato nei palazzoni popolari, non hanno avuto problemi nel rintracciare il rapinatore e condurlo nel carcere di Poggioreale.

Gli agenti dell'Ufficio Prevenzione Generale hanno dunque eseguito una Ordinanza di Custodia Cautelare nel carcere di Poggioreale emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Napoli richiesta dalla stessa Procura della Repubblica nei confronti di Antonio Idioma, reo di aver commesso il reato di rapina e gravemente indiziato.

Commenti
Ritratto di tomari

tomari

Sab, 30/06/2018 - 07:13

La vedo nera per il rapinatore autoctono! Mica è colorato di nero, in qual caso sarebbe subito scarcerato.